Le azioni globali sono rimbalzate dopo che i lavori negli Stati Uniti hanno riportato vendite pesanti

  • Euro Stoxx guadagna lo 0,8%
  • Wall Street si prepara ai guadagni
  • I mercati stanno riducendo le probabilità di un aumento di 75 punti base in vista dell’IPC statunitense.
  • Il dollaro scende
  • Il petrolio compensa le sue prime perdite e cerca di aumentare

LONDRA/SYDNEY (Reuters) – I titoli azionari sono saliti lunedì, in ripresa dopo che il forte rapporto sull’occupazione negli Stati Uniti della scorsa settimana ha incoraggiato ulteriori forti aumenti dei tassi di interesse, mentre il dollaro si è indebolito ei rendimenti dei titoli di Stato sono crollati.

I mercati sono rapidamente passati al prezzo con una probabilità del 70% circa che la Federal Reserve statunitense aumenti i tassi di interesse di 75 punti base a settembre, facendo salire i rendimenti a due anni di 20 punti base venerdì e invertendo ulteriormente la curva. Leggi di più

Ma l’ampio Euro Stoxx 600 (.stoxx) Ha guadagnato fino allo 0,8% nelle prime contrattazioni, guidato da titoli ciclici e titoli di crescita, contribuendo a recuperare le perdite di venerdì innescate dal rapporto sull’occupazione negli Stati Uniti. Minatori (.SXPP) e tecnologia (.SX8P)che era stato duramente colpito la settimana precedente, ha portato a guadagni iniziali.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Indice azionario mondiale MSCI (.MIWD00000PUS)che misura le azioni in 47 paesi, ha aggiunto lo 0,2%, compensando le perdite dello stesso importo visto venerdì.

I futures S&P 500 e Nasdaq sono aumentati rispettivamente dello 0,3% e dello 0,4%. L’S&P 500 ha chiuso in ribasso venerdì, trascinato al ribasso dai titoli tecnologici.

Tuttavia, gli operatori del mercato stanno ancora valutando i rischi di prezzi più elevati.

READ  Arizona Starbucks nel voto sindacale sbilanciato mentre il movimento sindacale accelera

“Settori come i titoli tecnologici di prim’ordine sono stati sotto pressione per un po’, quindi possiamo vedere il tasso dei fondi federali scendere”, ha affermato Robert Alster, chief investment officer di Close Brothers Asset Management.

I dati sull’occupazione hanno sollevato i rischi per il rapporto sui prezzi al consumo negli Stati Uniti per luglio in uscita mercoledì, che potrebbe vedere un leggero calo della crescita core, ma è probabile un’ulteriore accelerazione dell’inflazione core.

Gli analisti della Deutsche Bank hanno scritto: “I nostri economisti si aspettano che il tasso di riferimento (annuale) scenda finalmente dopo il recente calo dei prezzi dell’energia”.

La minaccia di una recessione ha ossessionato i mercati azionari in precedenza, con l’indice MSCI Asia Pacific più ampio al di fuori del Giappone (MIAPJ0000PUS.) 0,5% di caduta.

Dopo il rally di venerdì dopo i solidi dati sui salari non agricoli statunitensi, la maggior parte dei rendimenti obbligazionari dell’Eurozona sono stati inferiori. Il rendimento dell’obbligazione tedesca a 10 anni è leggermente sceso allo 0,90%.

I rendimenti dei Treasury a due anni sono aumentati del 3,19%, 40 punti base in più rispetto ai rendimenti dei Treasury a 10 anni.

Le obbligazioni hanno anche ricevuto un’offerta di rifugio sicuro a causa della preoccupazione per il conflitto militare di Pechino contro Taiwan mentre la Cina conduce quattro giorni di esercitazioni militari in tutta l’isola. Leggi di più

dollaro straordinario

Il dollaro USA è sceso dello 0,3% contro un paniere di valute a 106,32, rinunciando ad alcuni guadagni dopo essersi rafforzato a causa del boom dei posti di lavoro e dell’aumento dei rendimenti.

Si è stabilizzato contro lo yen giapponese a 135,07 yen, dopo essere balzato dell’1,6% venerdì.

READ  I futures su azioni stanno salendo leggermente dopo la seconda sessione negativa consecutiva

“Questo dato chiave è a un milione di miglia dall’attuale recessione, sia sulla base del cambiamento dell’occupazione, sia sulla base dei livelli di disoccupazione”, ha affermato Alan Ruskin, responsabile globale della strategia G10 FX di Deutsche Bank, riferendosi al lavoro negli Stati Uniti statistiche.

“Dati come questo aumenteranno qualsiasi pensiero sull'”eccezionalismo degli Stati Uniti” che è molto positivo per il dollaro USA rispetto a tutte le valute”.

L’euro ha ridotto i suoi magri guadagni per raggiungere $ 1,021.

La valuta non è stata influenzata dalla notizia che Moody’s ha abbassato le prospettive dell’Italia al negativo poiché le dimissioni del primo ministro Mario Draghi hanno scosso il panorama politico del paese. Leggi di più

L’oro è riuscito a rimbalzare dai minimi di venerdì, salendo dello 0,3% a 1.773$.

I prezzi del petrolio hanno ridotto le prime perdite per compensare alcuni dei guadagni, dopo aver subito la peggior settimana da aprile a causa dei timori di un arresto della domanda globale mentre le banche centrali continuano a stringere.

Il greggio Brent è salito dello 0,7% a $ 95,73, mentre il greggio statunitense è salito dello 0,6% a $ 89,55 al barile.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Tom Wilson a Londra e Wayne Cole a Sydney; Montaggio di Jacqueline Wong e Bradley Perrett

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply