Le auto Tesla sono state vietate per due mesi a Beidaihe, il luogo della riunione della leadership cinese

SHANGHAI, 20 giugno (Reuters) – TESLA (TSLA.O) Un funzionario della polizia stradale locale ha detto lunedì a Reuters che alle auto sarà vietato l’ingresso nella regione costiera cinese di Beidaihe, sede di un incontro segreto annuale della leadership del Summer Party, per almeno due mesi a partire dal 1° luglio.

La decisione delle autorità di Beidaihe arriva poche settimane dopo il divieto alle auto Tesla di circolare su alcune strade del centro di Chengdu all’inizio di giugno, in coincidenza con la visita del presidente cinese Xi Jinping in città.

Il funzionario della polizia stradale di Beidach, che ha rifiutato di essere nominato, non ha fornito una motivazione per il trasferimento, ma ha affermato che era legato agli “affari nazionali”. Il funzionario ha detto che un annuncio sarebbe stato fatto presto.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Tesla non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Beidaihe, una località balneare a est di Pechino, ospita tradizionalmente un incontro estivo dei massimi leader cinesi in cui discutono dei movimenti popolari e delle idee politiche a porte chiuse. Di solito la Cina non annuncia ufficialmente le date dell’incontro.

Le restrizioni di Chengdu sulle auto Tesla, che non sono state annunciate ufficialmente, sono emerse all’inizio di questo mese dopo che sui social media sono stati pubblicati video di auto Tesla dirottate da determinate aree dalla polizia.

Un’immagine del logo Tesla è visibile in uno showroom Tesla a Shanghai, Cina, 7 gennaio 2019. REUTERS/Ali Song

L’anno scorso, l’esercito cinese ha vietato alle auto Tesla di entrare nei suoi complessi, citando problemi di sicurezza per le telecamere installate sui veicoli, ha riferito Reuters all’epoca, citando fonti che hanno familiarità con la guida.

READ  La tanto attesa fabbrica gigante tedesca di Tesla ottiene il via libera condizionale

Musk ha detto all’epoca che le auto Tesla non erano state spiate in Cina o altrove e che la società avrebbe chiuso se lo avesse fatto. Mesi dopo, Tesla ha affermato che tutti i dati generati dalle auto che vende in Cina saranno archiviati nel Paese.

Le case automobilistiche stanno equipaggiando sempre più veicoli con telecamere e sensori che scattano foto dell’ambiente circostante il veicolo. Controllare come e dove queste immagini vengono utilizzate e archiviate è una sfida che emerge rapidamente per l’industria e le autorità di regolamentazione di tutto il mondo.

Le auto Tesla hanno diverse telecamere esterne per aiutare i conducenti a parcheggiare, cambiare corsia e altre funzionalità.

La Cina è uno dei più grandi mercati e siti di produzione di Tesla, poiché produce auto Model 3 e Model Y per la vendita interna e l’esportazione dal suo stabilimento nel centro economico del paese a Shanghai.

Lo stabilimento Tesla di Shanghai ha prodotto circa la metà delle 936.000 auto consegnate dalla casa automobilistica statunitense a livello globale lo scorso anno. Tuttavia, quest’anno l’impianto è stato ostacolato dalla chiusura di Shanghai indotta dal COVID, costringendo l’impianto a chiudere per un record di 22 giorni. Leggi di più

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Zhang Yan, Brenda Goh e Kevin Huang; Segnalazione aggiuntiva di Martin Pollard. Montaggio di Himani Sarkar e Muralikumar Anantharaman

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply