La vittoria di Oleksandr Usyk apre la strada al campionato indiscusso, se Tyson Fury lo vuole

Oleksandr Usyk ha dimostrato ancora una volta di essere senza dubbio uno dei migliori combattenti al mondo con un’audace vittoria su Anthony Joshua sabato a Jeddah, in Arabia Saudita, per mantenere i suoi tre titoli dei pesi massimi.

Ora, è l’unica cintura senza essere chiamato il campione indiscusso dei pesi massimi, un titolo che nessuno nell’era delle quattro cinture ha avuto. L’ultima cintura, ovviamente, è detenuta da Tyson Fury, le cui pretese di ritirarsi di nuovo, e mai più, sembrano essere un rito di passaggio per i migliori combattenti.

Fury ha sempre chiesto un incontro al vertice dei pesi massimi per tutte e quattro le cinture, ed era sul punto di incontrare Joshua per il titolo incontrastato lo scorso agosto prima che un arbitro costringesse un terzo incontro con Deontay Wilder.

Ma un mese prima che Fury segnasse il secondo KO consecutivo del suo avversario, Joshua è stato eccitato dal suo avversario obbligatorio, Usyk, e ha inviato i piani per il campionato incontrastato.

Mentre Joshua si stava preparando per la sua rivincita contro Usyk, Fury ha sconfitto Dillian White ad aprile e ha annunciato immediatamente il suo ritiro. Ma all’inizio di questo mese, con sorpresa di nessuno, Fury ha affermato che avrebbe concluso il suo ritiro con un terzo incontro contro Derek Chisora.

Naturalmente, questa è una lotta di scarso interesse e Fury ha presto respinto il potenziale rivale in “ritiro” di nuovo.

Usik ha lasciato pochi dubbi sulle sue intenzioni dopo che ha colpito Joshua, si è fermato al centro del ring e gli ha sparato.

READ  Rayfield Wright, Hall of Fame e leggenda dei Dallas Cowboys, è morto all'età di 76 anni

“Sono sicuro che Tyson Fury non si è ancora ritirato”, ha detto Usik (20-0 13 KO) sul ring dopo il combattimento. “Ne sono sicuro. Sono convinto che voglia il mio guerriero. Voglio combatterlo. E se non sto combattendo contro Tyson Fury, non sto combattendo affatto.”

Abbastanza sicuro, Fury ha risposto pochi minuti dopo in un video di Instagram.

“Li annienterò entrambi nella stessa notte”, ha detto, riferendosi a Ussek e Joshua. “Prendi il tuo libretto degli assegni perché ‘The Gypsy King’ è qui per rimanere per sempre!”

E questo è tutto nella musica per le orecchie degli appassionati di boxe, che hanno a lungo goduto della possibilità di vedere Usik testare contro un uomo molto più grande del suo pari livello di abilità nel pugilato. Certo, Joshua è un ragazzo enorme a 6 piedi e 6 piedi 245 libbre, ma Fury è 6 piedi 9 e 270 libbre e ha il tipo di pugno e gioco di gambe che lo separa dal suo connazionale, Joshua e dalla maggior parte degli altri combattenti di questo sport.

“Voglio combatterlo. E se non sto combattendo contro Tyson Fury, non sto combattendo affatto”.

Oleksandr Usyk

Joshua (24-3, 22 KO) è andato meglio nella rivincita dopo che Usek, 35 anni, lo ha fermato al primo incontro di settembre. Ma Joshua non è un pugile snello e naturale come Usik. L’indignazione, ovviamente, e la faida che mette i due nelle quattro cinture dei pesi massimi è un enorme evento sportivo. È un tipo di evento di boxe molto raro.

Il promotore di Fury Bob Arum ha detto sabato a Mark Kriegel di ESPN che Usyk-Fury “non sarà una dura lotta” e che la divisione del sacco dovrebbe essere 50-50. Forse solo la seconda parte è vera, perché più grande è l’incontro di boxe, più difficili sono le trattative.

READ  I sedili dello stadio dei Denver Broncos, le aree delle ali bruciano in un "grande incendio"

Ma questa lotta ha molto senso – e dollari – per fare marcia indietro. È una partita che i sauditi aspettavano da tempo a dicembre e, proprio l’anno scorso, erano disposti a lanciare vicino a $ 155 milioni per l’indiscussa lotta per il titolo tra Fury e Joshua.

Il tanto atteso combattimento Fury-Joshua potrebbe non avverarsi ora, ma il premio di consolazione in questo caso è comunque qualcosa di meglio.

L’uso da parte di Usik di angoli, movimento e un pugno istruito lo rendevano un enigma che nessun avversario poteva risolvere. Ha anche mostrato in due combattimenti contro Joshua che, nonostante pesasse solo 220 libbre, aveva abbastanza pop nei suoi colpi per fare molti danni.

Il modo in cui l’ucraino è riuscito a sopravvivere al nono round – quando Joshua lo ha colpito al corpo e lo ha mandato alle corde – ha dimostrato che Usyk aveva la forza per battere Fury. È esploso in un round più dominante nel decimo round e ha anche mostrato la resistenza ai pugni necessaria per resistere ai suoi colpi più pericolosi.

Naturalmente, non c’era dubbio sul personaggio di Usyk. Quando la Russia ha invaso l’Ucraina a febbraio, Usyk ha rapidamente preso le armi in un battaglione di difesa territoriale e ha servito da faro di speranza per coloro che guardavano la sua battaglia a casa dopo aver organizzato la trasmissione gratuita della battaglia in TV.

READ  Il gruppo di giocatori di football del college parla con il commissario dei Big Ten Kevin Warren, le richieste includono una quota delle entrate

Sul ring, Usyk si è dimostrato altrettanto coraggioso. Ha conquistato la divisione da 200 libbre prima di essere lanciato come un perdente contro Joshua nel suo unico terzo incontro dei pesi massimi. Finora, non ha incontrato la sua corrispondenza.

Mettere tutto insieme contro i personaggi di Fury sarà la sfida finale di Usyk. E sebbene non fosse considerato un pugile all’inizio della sua carriera, quella reputazione è cambiata dopo che Fury ha segnato due devastanti KO di Wilder.

Il 34enne inglese è in grado di cambiare posizione senza problemi e il suo jab è uno dei migliori nella boxe. A differenza di Joshua, Fury è più abile nell’imporre la sua taglia superiore ai nemici. Fury ha bullizzato Wilder nei suoi ultimi due combattimenti, appoggiandolo sul ring e spingendolo alle corde, costringendo il suo avversario ad affrontare 270 libbre di lui.

Questa sembra essere la ricetta per il successo contro Usik… se mai ce n’è stata una. E nessuno è meglio equipaggiato di Fury. Fury è il pugile dei pesi massimi n. 1 di ESPN e il pugile n. 5 libbra per libbra. Usyk è un posto dietro in entrambe le classifiche.

Ora, il business della boxe deve assicurarsi che non vada per la sua strada. Questa è una battaglia che dobbiamo vedere.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply