La sentenza del giudice fallimentare del centenario afferma che i titolari di conti non possiedono i loro conti

commento

Più di mezzo milione di persone che hanno depositato denaro nella rete di prestito di criptovalute in collasso di Celsius hanno subito un duro colpo alle loro speranze di riavere indietro i loro soldi, poiché il giudice nel caso di fallimento della società ha deciso che i soldi appartenevano a Celsius e non ai depositanti.

Il giudice, Martin Glenn, ha scoperto che i termini di utilizzo di Celsius – lunghi contratti pubblicati da molti siti Web ma letti da pochi consumatori – significavano che “le risorse crittografiche sono diventate proprietà di Celsius”.

La sentenza sottolinea la natura del selvaggio west dell’industria delle criptovalute non regolamentata. Giovedì, il procuratore generale di New York Letitia James si è mosso per imporre una sorta di ingiunzione, o almeno ripercussioni legali, al fondatore di Celsius Alex Mashinsky, che ha accusato in una causa di aver frodato centinaia di migliaia di consumatori.

Le fortune delle criptovalute sono crollate negli ultimi mesi da quando Celsius è diventata la prima grande piattaforma di criptovalute implodere verso l’interno, crollare verso l’interno L’anno scorso, il suo fallimento di luglio ha congelato almeno 4,2 miliardi di dollari per 600.000 americani, secondo i documenti del tribunale. Rottura dell’FTX Quattro mesi dopo.

E mentre la sentenza di Glenn non avrebbe influenzato FTX, i cui termini di utilizzo erano diversi, alcuni analisti hanno ritenuto che la sentenza si estendesse oltre i punti percentuali.

“Ci sono molte altre piattaforme che hanno termini di utilizzo simili a Celsius”, ha affermato Aaron Kaplan, un avvocato della società specializzata in finanza Gusrae Kaplan Nusbaum e co-fondatore della sua società di criptovalute. Ha affermato che i clienti devono “comprendere i rischi che corrono quando depositano i propri beni su piattaforme non sufficientemente regolamentate”.

READ  Elon Musk perde soldi sulle azioni di Twitter. Potrebbe ancora comprare Twitter, se volesse.

Nel frattempo, la causa legale di James ha affermato che Machinsky ha usato “accuse false e fuorvianti per sollecitare”. [customers] per depositare miliardi di dollari in risorse digitali.” La causa chiede danni non specificati a Mashinsky e vuole escluderlo da una serie di attività finanziarie e di altro tipo a New York.

Il portavoce di Celsius, Luke Wolf, ha dichiarato che Mashinsky non è più coinvolto nella gestione dell’azienda. Machinsky non ha risposto a un messaggio in cerca di commento.

Per anni, Celsius ha promesso tassi di interesse esorbitanti nell’ordine del 20% alle persone in una sorta di versione fittizia di una vera banca, spingendo molti che non avevano alcun interesse per la criptovaluta ad entrare nel mercato.

La causa dice che Mashinsky era la causa. “In centinaia di interviste, post di blog e trasmissioni in diretta”, afferma, “Maczynski ha promosso Celsius come un’alternativa sicura alle banche, nascondendo al contempo che Celsius si stava effettivamente impegnando in strategie di investimento rischiose”.

Il mistero della criptovaluta congelata: il destino di miliardi di depositi percentuali

Mashinsky era noto per le regolari domande e risposte online “Chiedi a Mashinsky qualsiasi cosa” e magliette con messaggi come “Le banche non sono tuoi amici”. Folle di fan su YouTube e Twitter hanno salutato il culto della “macchina”, da cui è stato soprannominato. Se FTX è Sam Bankman fritto Il volto pubblico della criptovaluta è stato nelle sale di Washington e Mashinsky è stato spesso il suo simbolo più visibile per gli investitori ordinari.

La causa dipingeva l’immagine di qualcuno deciso a promuoversi come campione della classe operaia senza banche quando in realtà gran parte del loro denaro veniva utilizzato per finanziare investimenti rischiosi.

READ  Southwest Airlines sta cercando di recuperare i lavoratori che devono affrontare danni per oltre 500 milioni di dollari

Descrivendo se stesso e la sua azienda come i Robin Hood dell’era moderna, Machinsky si vantava che Celsius offrisse ritorni… a persone che non sarebbero mai state in grado di farlo da sole, [and] “Lo prendiamo dai ricchi”, ha detto la causa. “Queste promesse sono false”.

Tuttavia, secondo il tribunale fallimentare, potrebbe esserci un limite a ciò che il sistema legale può fare quando le società di criptovalute sono abbastanza esperte da proteggersi. Gli investitori e un certo numero di paesi che hanno aderito al loro movimento affermano che il linguaggio è stato almeno “vago” nei diritti concessi da C. Ma Glenn non era d’accordo.

Gli avvocati di Celsius, Joshua Susberg e Patrick J. Nash Jr. e gli avvocati dei creditori, Gregory Pesci e Andrea Amolek, non hanno risposto alle richieste di commento.

La sentenza di fallimento si è concentrata specificamente sulla possibilità che Celsius, nell’ambito di una ristrutturazione, potesse vendere 18 milioni di dollari in cosiddetti Stablecoin, un tipo di valuta virtuale, per aiutare a perpetuare. Ma le sue ripercussioni sono molto maggiori. Decidendo che il denaro nei conti non era veramente di proprietà dei 600.000 correntisti, il tribunale ha essenzialmente affermato che ora erano solo creditori chirografari. “Semplicemente non ci sarà abbastanza valore disponibile per ripagarlo”, ha scritto Glenn.

Gli effetti potrebbero persino superare quelli di altre piattaforme crittografiche con un linguaggio rigoroso nella sua stampa fine, presentando problemi per i clienti in caso di guasto.

“Questo solleva un’altra domanda su quanto sia difficile effettuare transazioni nel selvaggio west delle criptovalute”, ha affermato Brian Marks, professore di economia e diritto commerciale presso la Pompe School of Business dell’Università di New Haven che ha studiato il caso Celsius. “Non sarei sorpreso di vedere altre società rivedere i loro termini e condizioni in seguito.”

READ  Wall Street ha chiuso una giornata instabile in ribasso dopo il verbale della riunione della Federal Reserve, PPI

I collegamenti tra le società di criptovaluta sono vasti e i fallimenti di uno possono riversarsi su un altro, anche mesi dopo. Giovedì, il prestatore di criptovalute Genesis Egli ha detto Licenzia il 30% del suo personale, in parte a seguito di un prestito alla consociata FTX di Alameda Research.

Anche la percentuale di creditori è interessata dal fallimento di FTX. La causa ha rivelato a New York che l’ex azienda di Mashinsky aveva prestato $ 1 miliardo ad Alameda, che si è assicurata con il token FTT di FTT.

“Da allora la FTT è diminuita di valore di circa il 95%, lasciando Celsius a detenere garanzie quasi prive di valore”, ha affermato la società.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply