La Russia potrebbe essere come la “Corea del Nord sotto steroidi” quando Putin verrà sostituito

L’ex economista e consigliere del Cremlino Sergei Guriev ha avvertito venerdì che la Russia potrebbe diventare come la “Corea del Nord sotto steroidi” quando il presidente Vladimir Putin verrà sostituito, dicendo che l’attuale sistema politico probabilmente crollerà quando un nuovo leader prenderà il sopravvento.

I suoi commenti sono arrivati ​​sabato prima del funerale di Mikhail Gorbaciov, l’ultimo leader dell’Unione Sovietica.

Putin che ha reso omaggio a Gorbaciov in un ospedale di Mosca dove Il 91enne è morto martedìnon parteciperà al servizio.

La relazione di Putin è nota per essere tesa con Gorbaciov, che lanciò riforme radicali che alla fine portarono alla caduta dell’Unione Sovietica.

Parlando con Steve Sedgwick della CNBC al forum Ambrositi in Italia, Guriev ha affermato che è molto difficile prevedere cosa potrebbe accadere quando Putin sarà finalmente sostituito alla presidenza.

“I sistemi come questo cambiano in modi molto inaspettati”, ha detto Guriev. “È molto difficile prevedere cosa verrà dopo Putin. Il motivo è che Putin ha costruito il suo sistema in modo tale che nessuno possa sostituirlo”.

“Ha costruito il sistema in modo tale che il sistema non avrebbe funzionato senza di lui. Le persone intorno a lui non si fidano l’una dell’altra, a volte si odiano, quindi se se ne va, il sistema cambierà in qualche modo”, ha detto .

“Quindi, all’inizio, è probabile che sia una specie di ultranazionalista o giunta, ma non durerà a lungo perché il sistema è costruito attorno a Putin. Alla fine, penso che il sistema crollerà”, ha detto Guriev.

“Potrebbero volerci mesi, potrebbero volerci diversi anni, potrebbe essere la Corea del Nord sotto steroidi, chissà? Ma potrebbe anche essere una situazione in cui il sistema crolla e qualcuno che vuole ricostruire l’economia arriva in Occidente”. aggiunto.

READ  Il segretario generale della NATO afferma che l'Ucraina "può vincere" con più aiuti globali

L’ambasciata russa a Londra e il ministero degli Esteri russo non sono stati immediatamente contattati per un commento quando sono stati contattati dalla CNBC venerdì.

Il presidente russo Vladimir Putin e il leader nordcoreano Kim Jong Un hanno tenuto colloqui nel 2019.

Alexander Zemlianchenko | Afp | Getty Images

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply