La Russia occupa l’Ucraina e le notizie di Vladimir Putin

Il presidente Joe Biden partecipa a una riunione virtuale il 22 febbraio a Washington, DC. (Drew Angerer / Getty Images)

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden sta seriamente valutando se rimuovere la Russia da Swift. Rete ad alta sicurezza Collega migliaia di istituzioni finanziarie in tutto il mondo.

La decisione di provocare questa azione è sempre stata in procinto di essere firmata dall’UE.

Ma i funzionari affermano che i funzionari statunitensi e le loro controparti dell’UE continuano a valutare le opzioni, comprese le sanzioni per rimuovere banche e società private, invece di rimuovere l’intera economia russa dalla rete.

La mossa sarebbe vista come un’opzione nucleare in risposta all’occupazione russa dell’Ucraina. Biden e i suoi collaboratori hanno evidenziato la complessità di bloccare la Russia dallo SWIFT, osservando che gli Stati Uniti non possono muoversi unilateralmente. “Questa non è una posizione che altre parti d’Europa vogliono prendere”, ha detto Biden ai giornalisti giovedì.

Ma da quando la conferenza stampa di Biden ha annunciato nuove sanzioni contro l’attacco non provocato della Russia, l’amministrazione si sta avvicinando a questa posizione poiché altri alleati europei hanno ora offerto il loro sostegno.

La direzione ha discusso la questione con la Federal Reserve, che avrà un ruolo in qualsiasi decisione, ha affermato un funzionario. Funzionari statunitensi sono anche in trattative con l’Unione Europea su possibili azioni.

Un funzionario ha affermato che è probabile che ulteriori sanzioni arriveranno se la capitale ucraina assediata, Kiev, fosse caduta. Ma non è chiaro se includa lo SWIFT o se la rimozione della Russia dallo SWIFT lo precederà.

Un funzionario della Casa Bianca ha detto alla Galileus Web: “Siamo concentrati sul coordinamento con alleati e partner per imporre ulteriori costi alla guerra preferita di Putin, come hanno chiarito il presidente e i funzionari esecutivi”.

READ  Rapporto: "Occupa" Google Bush 7M pixel include 6 unità

Sabato, il primo ministro Mario Draghi ha dichiarato al presidente ucraino Volodymyr Zhelensky che “l’Italia sostiene pienamente e continua a sostenere la tassa dell’UE sulle sanzioni contro la Russia, compreso Swift”.

I commenti di Draghi sono particolarmente significativi alla luce dell’esposizione dell’economia italiana, ma i funzionari affermano che la principale opposizione alla mossa viene dalla Germania.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply