Novembre 27, 2021

Umbrialibera

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Umbrialibera

La riparazione self-service di Apple consentirà ai suoi utenti di riparare i propri dispositivi

La società ha annunciato mercoledì un nuovo piano che renderà disponibili per l’acquisto i pezzi di ricambio per i prodotti Apple all’inizio del prossimo anno. Il programma, chiamato Self-Service Repair, consente agli utenti di riparare i dispositivi rotti utilizzando i manuali di riparazione che Apple pubblica sul proprio sito web.

Mela (APL) Si prevede di iniziare con alcuni componenti che richiedono la sostituzione, come display, batterie e moduli della fotocamera. La società afferma che nella versione saranno disponibili più di 200 parti e strumenti e prevede di aggiungerne altri entro il prossimo anno. Il piano di riparazione è disponibile solo all’inizio iPhone 12 e iPhone 13 Utenti, ma poi si espande ai computer Mac che utilizzano il nuovo chip M1 interno di Apple.

La società ha affermato che avrebbe rivelato i prezzi dei suoi pezzi di ricambio solo quando il programma sarà lanciato ufficialmente il prossimo anno, ma ha affermato che Apple addebiterà ai singoli utenti lo stesso prezzo che attualmente applica ai fornitori di riparazioni indipendenti.

L’attività di Apple sta diventando produttori di elettronica – così come produttori di tutto, dai trattori alle attrezzature ospedaliere – Affrontare la pressione crescente Un impulso per il cosiddetto movimento “diritto alla riparazione” per facilitare il controllo sulle officine di riparazione di dispositivi indipendenti o sulle riparazioni fai-da-te. Le aziende sono state criticato Utilizzare trucchi che rendono difficile per le imprese di riparazione indipendenti l’accesso a dispositivi come l’utilizzo di memoria o batterie non rimovibili o dispositivi di sigillatura con colla speciale. I critici sostengono che queste tattiche potrebbero comportare costi elevati per i consumatori, danneggiare le officine di riparazione indipendenti e danneggiare l’ambiente.
Presidente Joe Biden Eseguito l’ordine esecutivo A luglio, DIY ha ordinato alla Federal Trade Commission di emanare norme che impongono alle aziende di consentire le riparazioni. Pochi giorni dopo, la FTC ha votato all’unanimità con il capo dell’agenzia, Lina Khan, per condannare le esistenti restrizioni alle riparazioni da parte dei produttori. Promette di “sradicare” le restrizioni di riparazione illegali Questa sarebbe una violazione della fiducia degli Stati Uniti e delle leggi sulla protezione dei consumatori.
Controller in Regno Unito e Europa I produttori di dispositivi hanno già approvato o stanno valutando una legislazione per obbligare i propri clienti a fornire pezzi di ricambio.
Non sono solo i regolatori. Uno dei principali sostenitori del movimento per il “diritto alla riparazione” è stato il co-fondatore di Apple Steve Wozniak. Detto all’inizio di quest’anno Era “assolutamente favorevole” a questa causa. “Non avremmo Apple se non fossi cresciuto in un mondo tecnologico molto aperto”, ha detto in un video sul popolare sito Web di urla Cameo.
iFixit è un popolare sito Web di riparazione online per l’elettronica di consumo Apple criticata E altre società che non consentono l’auto-riparazione, hanno accolto con favore l’annuncio di mercoledì.
“Siamo contenti che Apple riconosca ciò che abbiamo sempre saputo: basta un genio per tutti per riparare l’iPhone”, iFixit Disse Su Twitter.
Aziende come Apple hanno già litigato Esistono politiche di riparazione per garantire che i prodotti siano a posto Risolto correttamente. “Crediamo in una riparazione sicura e affidabile gestita da un tecnico addestrato utilizzando componenti originali adeguatamente progettati e rigorosamente testati”, ha annunciato il COO di Apple Jeff Williams all’Apple’s Independent Repair Store Partner Program nella versione 2019.

Mercoledì, Williams ha annunciato l’annuncio di Apple che “offrirà ai clienti una scelta ancora più ampia se hanno bisogno di riparazioni”. La società ha “quasi raddoppiato il numero di punti di assistenza con accesso a parti, strumenti e formazione reali di Apple, e ora offriamo un’opzione per coloro che desiderano completare le proprie riparazioni”, ha affermato.

READ  I fan pensano che al trailer alternativo di No Way Home manchi il cast di Spider-Man.

Apple afferma che più di 2.800 fornitori di riparazioni indipendenti in 200 paesi hanno acquisito le sue parti e le sue conoscenze di riparazione.

Per ora, il programma di riparazione self-service sarà disponibile solo quando verrà lanciato negli Stati Uniti, ma Apple afferma che prevede di espandere il programma ad altri paesi entro il 2022.