La porcona di Sandro 

| Con due bistecche di collo di maiale |

0
14410
braciole di maiale impanate

La porcona di Sandro è davvero un piatto straordinario. Gustoso e raffinato.

Per due persone servono due bistecche di collo di maiale, di circa 500 grammi, e poi due spicchi d’aglio, olio, limone, prezzemolo, pan grattato e 100 grammi di burro.

Preparazione
Logicamente il processo è simile alla cotoletta alla milanese, solo che noi usiamo due belle bistecche di collo che non fanno male neanche al portafogli.

Scaldare sul fuoco una padella di raggio oltre i 30 cm perché dovranno entrare entrambe le bistecche. Se non si ha una padella cosi andremo a cuocerne una alla volta.
Dopo aver scaldato bene la padella andiamo a sciogliere il burro sulla medesima. Di solito uno mezza panetta da 100 gr per ogni bistecca e quindi noi andremo a sciogliere i cento gr come da ricetta.
Una volta sciolto bisogna chiarificarlo. Il procedimento e semplice. Una volta sciolto con una spumarola togliere la patina che si forma sopra, dopo di che passarlo su un panno in modo che il tagio rimanga nel panno, dopo di che spegnere il tutto e si va a preparare la carne.

Per ottenere un’ottima porcona battere bene le bistecche, meglio se tra due fogli da carta da forno. Dopo di che si va a preparare il battuto di aglio e prezzemolo, che verrà poi aggiunto al pan grattato, mescolandolo e facendo cadere in questo un filo di olio. Dopo di che spremere nel composto un quarto di limone. Una volta finito prendiamo le nostre bistecche già battute e andiamo ad impanarle con il composto. Una volta impanate le facciamo fermare in frigo per un paio di ore. Andiamo a scaldare di nuovo la nostra padella e a sciogliere in essa il burro già da noi chiarificato una volta sciolto andiamo ad adagiare la bistecca in esso girandola più volte in modo che il nostro burro le cuocia lentamente. Una volta cotte possono venire impiattate con delle cime di rapa lesse e condite con aglio, olio e limone, o delle semplici verdure grigliate.

Buon appetito.