La più audace previsione sui prezzi dei Bitcoin per il 2023

Il peggioramento del clima macroeconomico e il crollo di giganti del settore come FTX e Terra hanno pesato quest’anno sul prezzo di Bitcoin.

STR| Nurphoto tramite Getty Images

Il 2022 è stato un anno difficile per la criptovaluta. Più di 1,3 trilioni di dollari di valore di mercato sono stati cancellati. Bitcoin, la più grande valuta digitale del mondo, ha visto il suo prezzo scendere di oltre il 60%.

Gli investitori sono stati colti alla sprovvista da un’ondata di crolli del settore dal progetto stablecoin terraUSD all’exchange di criptovalute FTX, nonché dal peggioramento del clima macroeconomico. Coloro che hanno previsto il prezzo del bitcoin nell’ultimo anno Davvero mancato il bersaglio.

Ma con il 2023 alle porte, alcuni attori del mercato hanno trattenuto le offerte per quello che potrebbe essere un altro anno volatile.

I tassi di interesse stanno aumentando in tutto il mondo e questo sta pesando su asset rischiosi come azioni e Bitcoin. Gli investitori stanno anche osservando come si svilupperà la saga FTX, che ha portato all’arresto del fondatore dell’azienda Sam Bankman-Fried alle Bahamas.

CNBC ha raccolto alcune delle chiamate di prezzo bitcoin più audaci del 2023.

Tim Draper: $ 250.000

Halfening, o dimezzamento, lo è Un evento che si svolge ogni quattro anni In cui le ricompense in bitcoin per i minatori vengono dimezzate. Alcuni investitori lo considerano positivo per il prezzo del Bitcoin, poiché mette sotto pressione l’offerta. Il prossimo dimezzamento dovrebbe avvenire nel 2024.

I minatori di bitcoin, che utilizzano macchine ad alta intensità energetica per verificare le transazioni e coniare nuovi token, sono sotto pressione a causa della stagnazione dei prezzi e dell’aumento dei costi energetici.

Questi attori accumulano enormi pile di valute digitali, il che li rende alcuni dei più grandi venditori sul mercato. Con i minatori che scaricano le loro partecipazioni per ripagare il debito, ciò dovrebbe rimuovere la maggior parte della restante pressione di vendita su Bitcoin.

Questo è un segno storicamente buono per bitcoin, ha affermato Vijay Aiyar, vicepresidente dello sviluppo aziendale presso l’exchange di criptovalute Luno.

“Nei precedenti mercati ribassisti, la capitolazione dei minatori di solito segnala minimi significativi”, ha detto Ayat alla CNBC. “Il loro costo di produzione è ora superiore al valore del bitcoin, quindi un certo numero di minatori spegne le proprie macchine… o ha bisogno di vendere più bitcoin per mantenere a galla la propria attività”.

“Se il mercato arriva a un punto in cui questa pressione di vendita dei minatori è sufficientemente assorbita, si può presumere che ci troviamo in un periodo di minimo”.

Carta standard: $ 5.000

Per alcuni operatori di mercato, il peggio deve ancora venire.

In una nota di ricerca del 5 dicembre, Standard Chartered ha dichiarato bitcoin Potrebbe raggiungere i 5.000 dollari. La previsione, una delle liste di “sorprese” della banca “svalutata” dai mercati, rappresenterebbe un calo del 70% rispetto ai prezzi attuali.

“I rendimenti diminuiscono insieme ai titoli tecnologici” nello scenario da incubo del 2023 di Standard Chartered, Eric Robertsen, responsabile della ricerca globale della banca, ha dichiarato: “E mentre la vendita di bitcoin rallenta, il danno è fatto”.

“Sempre più società e scambi di criptovalute si trovano a non disporre di liquidità sufficiente, portando a più fallimenti e al crollo della fiducia degli investitori nelle risorse digitali”, ha aggiunto.

Robertson ha affermato che lo scenario ha una “probabilità diversa da zero di verificarsi nel prossimo anno” e cade “materialmente al di fuori del consenso del mercato o delle nostre opinioni fondamentali”.

Mark Mobius: $ 10.000

L’investitore veterano Mark Mobius ha avuto un relativo successo nel 2022 in termini di prezzo. A maggio, ha previsto che il bitcoin sarebbe sceso a $ 20.000 quando veniva scambiato sopra $ 28.000.

Ha detto che il bitcoin scenderà a $ 10.000 nel 2022. Ma non è successo. Tuttavia, Moebius ha detto alla CNBC Sta mantenendo la chiamata del prezzo di $ 10.000 nel 2023.

L’investitore, che si è fatto un nome alla Franklin Templeton Investments, ha detto alla CNBC che il suo caso ribassista per bitcoin deriva da tassi di interesse più elevati e da una politica monetaria generalmente più restrittiva della Federal Reserve statunitense.

“Con l’aumentare dei tassi di interesse, l’attrattiva di possedere o acquistare bitcoin o altre criptovalute diventa meno attraente perché semplicemente detenere la valuta non paga interessi”, ha detto Mobius via e-mail.

Carol Alexander: $ 50.000

Carol Alexander, professore di finanza presso l’Università del Sussex, non era lontana dalla realtà con la sua previsione che Bitcoin scenderà a $ 10.000 nel 2022.

Ora, pensi che la criptovaluta possa fare guadagni, ma non per ragioni che potresti aspettarti.

Alexander ha detto che il catalizzatore sarà più domino dalla ricaduta FTX. Se ciò accade, si aspetta che il bitcoin raggiunga i $ 30.000 nel primo trimestre e poi i $ 50.000 in tre o quattro trimestri.

“Nel 2023 ci sarà un mercato rialzista gestito, non una bolla, quindi non vedremo il prezzo superare il limite come prima”, ha detto alla CNBC.

“Vedremo un mese o due di prezzi di tendenza stabili punteggiati da periodi di range limitato e possibilmente alcuni crolli a breve termine”.

La logica di Alexander è che man mano che i volumi degli scambi evaporano e i trader sono nervosi, è probabile che i grandi angeli noti come “balene” intervengano per sostenere il mercato. I primi 97 indirizzi bitcoin rappresentano il 14,15% dell’offerta totale, secondo la società fintech River Financial.

L'analista afferma che il crollo di FTX è stato un duro colpo per la criptovaluta, ma non un knockout
READ  I risultati di CarMax sono stati influenzati dal "crollo delle auto usate"; Il riacquisto è sospeso

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply