La NASA si avvicina al secondo tentativo di lanciare un razzo lunare Artemis nel suo primo volo di prova

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

CAPE CANAVERAL, Florida, 2 settembre (Reuters) – Le squadre di terra del Kennedy Space Center in Florida hanno iniziato venerdì un’intera giornata di preparativi per il lancio alla vigilia del secondo tentativo di inviare il razzo lunare gigante di nuova generazione della NASA al suo apice . Volo di prova, cinque giorni dopo che problemi tecnici hanno frustrato un tentativo iniziale.

I responsabili della missione stavano ancora “andando” a lanciare il razzo Space Launch System (SLS) a 32 piani e la sua capsula spaziale Orion per lanciare il programma Artemis della NASA, il successore delle missioni lunari Apollo. I funzionari della NASA hanno detto mezzo secolo fa.

I test condotti giovedì notte hanno mostrato che i tecnici stavano apparentemente riparando una tubazione del carburante che perde che ha contribuito alla decisione della NASA di interrompere il lancio iniziale di lunedì, ha detto ai giornalisti Jeremy Parsons, vicedirettore del programma presso lo Space Center.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Mike Sarafin, il responsabile della missione Artemis, ha detto ai giornalisti giovedì sera che altri due problemi importanti sul razzo stesso – un sensore di temperatura del motore difettoso e alcune crepe nella schiuma isolante – sono stati in gran parte risolti.

La previsione è per una probabilità del 70% di condizioni favorevoli durante il periodo di lancio di due ore di sabato, che si apre alle 14:17 EDT (1817 GMT), ha detto Melody Lovin, un ufficiale meteorologico al lancio della US Space Force a Cape Canaveral. ), nonché per l’ora di avvio del backup del lunedì.

READ  I grandi dinosauri predatori, come il T. rex, hanno sviluppato diverse forme delle orbite per consentire morsi più forti.

“Il tempo sembra ancora buono per il tentativo di lancio di sabato”, ha detto Lovin. “Non mi aspetto che il tempo sia una fermata dello spettacolo in alcun modo per nessuna delle mie finestre di lancio”.

Tuttavia, ha aggiunto, le probabilità che un lancio venga annullato in un dato giorno a causa del tempo o per qualsiasi motivo erano circa una su tre.

La missione, soprannominata Artemis I, segna il volo inaugurale sia del razzo SLS che della capsula Orion, costruiti in base ai contratti della NASA con Boeing Co. (bandire) E Lockheed Martin (LMT.N)Dritto.

L’SLS è impostato per lanciare Orion intorno alla luna e tornare in un volo di prova di 37 giorni senza equipaggio progettato per mettere entrambi i veicoli nel loro passo prima che gli astronauti volino in una missione successiva mirata al 2024.

Se le prime due missioni Artemis avranno successo, la NASA mira a riportare gli astronauti sulla luna, inclusa la prima donna a mettere piede sulla luna, già nel 2025, anche se molti esperti ritengono che il lasso di tempo sarà probabilmente successivo a Few way. Anni.

Dodici astronauti hanno camminato sulla Luna durante le sei missioni Apollo dal 1969 al 1972, gli unici voli spaziali che non hanno portato l’uomo sulla Luna.

READ  La più grande galassia conosciuta nell'universo è stata scoperta con una lunghezza di circa 16,3 milioni di anni luce

Apollo è nato dalla corsa allo spazio tra gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica nell’era della Guerra Fredda, mentre la rinnovata attenzione della NASA sulla Luna è guidata maggiormente dalla scienza e include partnership internazionali con agenzie spaziali in Europa, Giappone e Canada e con attività commerciali progetti missilistici come SpaceX.

A differenza dell’Apollo, gli ultimi voli sulla Luna mirano a stabilire una base operativa sostenibile a lungo termine sulla superficie lunare e in orbita lunare come trampolino di lancio per eventuali missioni umane su Marte.

Il primo passo della NASA è il lancio con l’SLS, il più grande nuovo sistema di lancio verticale che l’agenzia spaziale statunitense abbia costruito dai tempi del razzo Saturn V dell’era Apollo.

Se la missione Artemis I viene nuovamente posticipata per qualsiasi motivo, la NASA potrebbe riprovare lunedì o martedì. Quindi, le normative che limitano il tempo di permanenza di un missile nella torre di lancio richiederanno probabilmente che il veicolo spaziale torni all’edificio di assemblaggio prima di un altro tentativo di decollare. Tale passaggio può comportare un ritardo superiore a pochi giorni o una settimana.

SLS e Orion sono in fase di sviluppo da più di un decennio, con anni di ritardi e costi gonfiati che hanno raggiunto almeno $ 37 miliardi rispetto allo scorso anno. Ma il programma Artemis ha anche creato decine di migliaia di posti di lavoro e miliardi di dollari in scambi per l’industria aerospaziale, secondo la NASA.

(Questa storia corregge il giorno delle prove della linea del carburante a giovedì sera nel paragrafo 3)

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Joe Skipper a Cape Canaveral, in Florida, e Steve Gorman a Los Angeles; Segnalazioni aggiuntive di Joy Rowlett a Palm Beach. Florida, Montaggio di Rosalba O’Brien

READ  Luna scoperta intorno all'asteroide Polymily dal team Lucy della NASA

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply