La NASA ha ritirato uno degli ultimi Boeing 747SP short jet nel cielo

L'immagine dell'articolo intitolato La NASA sta ritirando uno degli ultimi Boeing 747SP in cielo

foto: Nasa

Dopo otto anni di attività, la National Aeronautics and Space Administration richiamerà presto un pezzo unico di equipaggiamento e Cronologia del volo. Il telescopio Boeing 747SP Stratosphere Observatory for Infrared Astronomy (SOFIA) della NASA sarà ritirato quest’anno.

Sofia Sono l’ultima e la più grande generazione di velivoli per astronomia a infrarossi della NASA. che esso armato Con un telescopio da 2,7 metri, 17 tonnellate e 2,5 metri di diametro che opera da un portello di un Boeing 747SP, è più grande delle porte di carico di alcuni aerei cargo. Essere a bordo consente al telescopio di operare al di sopra del 99% del vapore acqueo che blocca la radiazione infrarossa nell’atmosfera, consentendo osservazioni migliori rispetto a qualsiasi telescopio terrestre. E poiché il telescopio vola su un aereo piuttosto che in orbita terrestre bassa, è più facile aggiornarlo man mano che la tecnologia avanza.

L’astronomia aviotrasportata esiste più o meno da quando gli umani volavano sugli aerei. Negli anni venti del secolo scorso, la NASA AppuntiGli aeroplani sono stati usati per osservare l’eclissi solare. L’astronomia aviotrasportata è rimasta per questo scopo per decenni fino agli anni ’60, quando i progressi tecnologici hanno permesso agli aerei di essere più utili nello studio delle stelle.

Nel 1965, la missione CV-990 Galileo I fu la prima a utilizzare un aereo per il rilevamento a infrarossi.

L'immagine dell'articolo intitolato La NASA sta ritirando uno degli ultimi Boeing 747SP in cielo

foto: Nasa

That aircraft — as the name suggests — was a Convair CV-990 that è stato utilizzato Dall’astronomo Dr. Gerard B. Kuiper per osservare i pianeti all’esterno La maggior parte del vapore acqueo si intromette. Nel 1968, il fisico Frank Low Learjet utilizzò l’astronomia a infrarossi. Questi velivoli hanno reso l’osservazione a infrarossi in volo una realtà e la NASA continuerà a sviluppare questo concetto nel corso degli anni.

Il prossimo velivolo a diventare un osservatorio aeronautico sarà un Lockheed C-141A Starlifter modificato. Quell’aereo, il Gerard P Kuiper Airborne Observatory, ha sostituito l’Osservatorio Galileo dopo che è stato distrutto in una collisione a mezz’aria con un aereo Lockheed P-3C Orion della US Navy nel 1973. Anelli di Urano, prova di un buco nero al centro di la galassia del sentiero, la Via Lattea, e altro ancora.

L'immagine dell'articolo intitolato La NASA sta ritirando uno degli ultimi Boeing 747SP in cielo

foto: Nasa

Ma anche quando Kuiper stava volando nel cielo, la NASA pensava di diventare ancora più grande. Uno dei siti di Sofia Appunti Che la NASA stesse considerando una piattaforma più grande nel 1974, un Boeing 747SP è stato preso in considerazione nel 1977.

Il Boeing 747SP (Special Performance) era una piattaforma promettente. Progettato per competere con corpi larghi più piccoli, il 747SP è stato accorciato e alleggerito, con una maggiore portata e velocità più elevate. È stato allevato in Pan Am per un 747 in grado di trasportare un carico utile completo senza interruzioni da New York a Teheran.

L'immagine dell'articolo intitolato La NASA sta ritirando uno degli ultimi Boeing 747SP in cielo

foto: Nasa

Il risultato fu un aereo con un’autonomia di 6.650 miglia nautiche, la più alta di qualsiasi aereo a fusoliera larga dal 1976 fino al 1989, quando il 747-400 entrò in servizio.

Boeing prevedeva di vendere 200747 SP, ma è stata in grado di trasportarne solo 45. Sofia Inizialmente sono entrato nel servizio Come aereo di linea passeggeri con la Pan Am il 6 maggio 1977, il 50° anniversario del volo in solitario di Charles Lindbergh da Parigi a New York. Pan Am ha chiamato l’aereo Clipper Lindbergh L’ho registrato come N536PA.

L'immagine dell'articolo intitolato La NASA sta ritirando uno degli ultimi Boeing 747SP in cielo

foto: Boeing

La United Airlines ha acquistato l’aereo nel 1986, lo ha registrato come N145UA e lo ha operato fino al 1995. La NASA lo ha acquisito nel 1997, schiaffeggiando infine l’N747NA su un fianco.

L'immagine dell'articolo intitolato La NASA sta ritirando uno degli ultimi Boeing 747SP in cielo

foto: Nasa

Sviluppo SOFIA è stata gestita dalla NASA e dal Deutsches Zentrum für Luft und Raumfahrt (Centro aerospaziale tedesco, o DLR). La Boeing avrebbe dovuto apportare modifiche all’aereo, ma quando la NASA ha finalmente messo le mani sul 747SP, la compagnia era andata avanti. Invece, L-3 Integrated Systems ha modificato l’aereo. Le modifiche apportate da Sophia includono questa massiccia porta del telescopio, lo spostamento della paratia di pressione posteriore davanti alla porta, la cabina di pilotaggio in vetro, le modifiche interne per le aree di lavoro e altro ancora. DLR si occupa di strumenti della scienza.

Ci sono voluti più di un decennio per portare Sophia nella realtà e il telescopio ha visto la luce per la prima volta nel 2010.

L'immagine dell'articolo intitolato La NASA sta ritirando uno degli ultimi Boeing 747SP in cielo

foto: Nasa

Sophia è diventata completamente funzionante nel 2014. Come Star Trek‘S progettoLa missione di Sophia doveva durare cinque anni e da allora ha lavorato molto. Il telescopio è stato utilizzato per cercare l’ossigeno su Marte, per cercare l’atmosfera di Plutone, per scoprire l’acqua sulla Luna e per osservare l’universo nell’infrarosso. Il telescopio Sophia ha assistito alla nascita e alla morte delle stelle, alla formazione di nuovi sistemi solari e persino di nebulose.

L'immagine dell'articolo intitolato La NASA sta ritirando uno degli ultimi Boeing 747SP in cielo

foto: Nasa

La missione del telescopio volante è stata estesa per altri tre anni, consentendogli di vedere un’area più ampia da un’altitudine fino a 45.000 piedi.

Purtroppo, dice la Nasa Il telescopio sarà presto ritirato dal servizio. Il Decadal Survey of Astronomy and Astrophysics 2020 delle National Academies ha esaminato lo stato della ricerca astronomica, inclusa SOFIA. Un rapporto di revisione tra pari ha concluso che Sophia non era più abbastanza produttiva da giustificare il costo del suo funzionamento. Pertanto, la NASA prevede di ritirarsi il 30 settembre.

L'immagine dell'articolo intitolato La NASA sta ritirando uno degli ultimi Boeing 747SP in cielo

foto: Nasa

Quando Sophia si ritirerà, sarà una delle ultime 747SP ad essere portata fuori dal cielo. Il 747SP non è in servizio commerciale dal 2016 e solo tre stanno volando. Due delle unità di prova del motore e l’altra è alimentata da resort. Al momento, non è chiaro cosa accadrà all’aereo, ma se sarà fortunato come il suo predecessore, sarà deprecato come un pezzo di storia della NASA e dell’aviazione.

READ  Immagini di lancio del satellite SpaceX Moon e Sunrise Starlink

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply