La Fondazione Brett Favre, che ha lo scopo di aiutare bambini e malati di cancro, ha donato denaro alla Federazione di Atletica Leggera della capitale

Dal 2018 al 2020, la fondazione di beneficenza di Brett Favre, Favre 4 Hope, che ha una missione dichiarata di sostenere i bambini svantaggiati e i malati di cancro, ha donato più di $ 130.000 alla University of Southern Mississippi Athletic Foundation negli stessi anni in cui Favre stava lavorando per finanziare la Centro Pallavolo Novità a scuola.

Favre, laureato nel Mississippi meridionale, lo è Coinvolto in uno scandalo del lusso – ampiamente riportato dall’organizzazione no-profit Mississippi Today – milioni di dollari destinati a persone bisognose sono stati sottratti. Favre ha ricevuto $ 1,1 milioni per lettere che non ha dato. secondo alla relazione di un revisore dei conti statale e ai documenti del tribunale, ed è stato determinante nel trasferire più di 5 milioni di dollari in dollari del welfare verso la costruzione di una struttura di pallavolo mentre sua figlia era una giocatrice della squadra di pallavolo dell’USM. È tra decine di individui e organizzazioni Essere citato in giudizio dallo stato. Favre ha rimborsato gli 1,1 milioni di dollari, anche se lo stato dice che deve ancora $ 228.000 di interessi. Non è stato accusato di illecito e ha postato sui social media di non sapere da dove provenissero i finanziamenti per l’impianto di pallavolo.

Negli stessi anni, Favre chiedeva soldi per costruire una struttura di pallavolo e la sua fondazione di beneficenza, che riceveva donazioni pubbliche, aumentò significativamente i suoi contributi al braccio di raccolta fondi sportivi dell’USMA. I registri fiscali mostrano che Favre 4 Hope ha donato alla USM Athletic Foundation $ 60.000 nel 2018, quando nessun’altra organizzazione di beneficenza ha ricevuto più di $ 10.000.

READ  Il campione degli Houston Astros Justin Verlander arriva 5 volte in meno rispetto alla sua quarta carriera, strozza i Minnesota Twins

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply