La famiglia di Bill Paxton, il gruppo di anestesisti, viene pagato un milione di dollari – The Hollywood Reporter

Un gruppo medico di anestesisti ha risolto una richiesta di $ 1 milione in una causa per omicidio colposo Bill PaxtonLa famiglia dell’attore sulla morte dell’attore nel 2017 dopo una presunta operazione al cuore fallita.

Secondo i documenti del tribunale depositati mercoledì presso la Corte Superiore di Los Angeles, gli avvocati del Dr. Modi Makar e della General Anesthesia Specialists Partnership hanno chiesto l’approvazione dell’accordo e hanno cercato di respingere le accuse contro di loro. McCar era l’anestesista per l’operazione al cuore di Paxton.

La Partnership degli anestesisti generali ha confermato di non assumersi alcuna responsabilità per la morte di Paxton. Ha affermato in atti giudiziari che i suoi “dipendenti hanno rispettato uno standard di cura per quanto riguarda il loro coinvolgimento nella cura e nel trattamento di James Paxton, e nulla che i loro dipendenti abbiano fatto o non fatto abbia causato o contribuito alla sua morte”.

Il gruppo ha affermato di aver pagato la propria responsabilità nel caso al fine di “risarcire in modo ragionevole i querelanti ed evitare di esporre l’imputato a una causa costosa e dispendiosa in termini di tempo”.

L’attore che è apparso in TornadoE il Alieni E il Apollo 13Morì nel 2017 per un ictus dopo un intervento chirurgico al cuore. La sua vedova e i suoi figli hanno citato in giudizio il Cedars-Sinai Medical Center sostenendo che il suo personale ha eseguito la procedura per negligenza, che secondo loro non era convenzionale e non avrebbe dovuto essere eseguita in primo luogo. Hanno anche affermato che l’ospedale ha cercato di coprire la sua negligenza non eseguendo un’autopsia e mentendo alla società che noleggiava la cremazione e il servizio funebre che la famiglia non voleva.

READ  Muore a 71 anni Andrew Woolfolk, sassofonista di Earth, Wind and Fire

Le cause contro la General Anesthesia Specialists Partnership includevano morte illecita, misure di sopravvivenza e violazione del dovere fiduciario.

Il Cedars-Sinai Medical Center e il dottor Ali Khoinzad, che ha eseguito l’operazione, sono rimasti nel caso. Un giudice di Los Angeles ha stabilito lo scorso gennaio che la famiglia Paxton potrebbe chiedere un risarcimento per le accuse secondo cui l’ospedale ha effettuato un insabbiamento per coprire la sua negligenza.

Il processo dovrebbe iniziare il 19 settembre.

Gli avvocati della General Anesthesia Specialists Partnership e della famiglia Paxton non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply