La cotta di Seoul lascia la Corea del Sud vacillante, mentre il bilancio delle vittime sale a 154



CNN

Domenica, le autorità sudcoreane hanno condotto un’indagine sul Folle che hanno ucciso almeno 154 persone Frequentatori di feste a Seoul, mentre una nazione travagliata cerca di venire a patti con uno dei suoi peggiori disastri di sempre.

Il paese ha iniziato un periodo di lutto di una settimana mentre i funzionari cercano di capire come sia successo cotta devastante ha luogo.

Tra i morti c’erano almeno 26 stranieri, tra cui due cittadini statunitensi. Più di una dozzina di ambasciate in tutto il mondo hanno confermato vittime dal loro paese.

Il motivo dell’impennata di sabato non è chiaro, ma i testimoni affermano che i frequentatori di feste erano stipati nelle stradine del quartiere della vita notturna della capitale, Itaewon, mentre le persone si godevano il loro primo fine settimana di Halloween da quando le restrizioni di Covid-19 sono state revocate.

Quasi tutte le vittime – almeno 150 – sono state identificate; Lo ha detto la polizia alla CNN. Il ministero dell’Interno e della sicurezza della Corea del Sud ha affermato che il bilancio delle vittime includeva 56 uomini e 97 donne.

Il ministero ha affermato che alle 17:00 ora locale di domenica (4:00 ET), il numero dei feriti era salito a 133, di cui 37 gravemente feriti.

“C’erano file e file di persone con teloni per strada”, ha detto Emily Farmer, un’insegnante di inglese di 27 anni a Seoul che era Passa per Itaewonper la CNN.

La contadina e le sue amiche hanno “inondato” la folla per strada e hanno deciso di fare un salto in un bar. Presto iniziarono a circolare voci secondo cui qualcuno era morto e ai beneficiari non era permesso partire. Farmer ha detto di aver ricevuto una lettera di emergenza dal governo che li avvertiva di una “situazione pericolosa nella zona”, dopo di che le è stato permesso di lasciare il pub, quando ha scoperto l’entità della tragedia.

“E ‘stato orribile”, ha detto. “Non tutti sono morti all’istante”. Ha aggiunto che gruppi di persone stavano piangendo. Molte delle vittime stavano ricevendo la rianimazione cardiopolmonare e si sono spogliate per consentire ai paramedici sul posto di rianimarle. “Stavano ancora tirando fuori le persone perché il posto era così affollato”, ha aggiunto.

Un altro testimone oculare, Song Sehyun, ha detto alla CNN che lo spazio stradale era più simile a una “metropolitana affollata” sabato sera, con i frequentatori di feste di Halloween così fitti che era difficile spostarsi.

Tra i morti c'erano cittadini di dozzine di paesi.

Suah Chu ha aggiunto che le persone hanno iniziato a spingere, e ci sono state molte urla. Alla fine è riuscita a voltarsi e a mettersi in salvo, ma ha visto le persone arrampicarsi sugli edifici per sopravvivere. Ha aggiunto che i costumi che indossano le persone aggiungono confusione. “C’era anche un agente di polizia che urlava ma non potevamo dire (se fosse) un vero agente di polizia perché molte persone erano in uniforme”.

Testimoni hanno detto alla CNN che c’era pochissimo, se non del tutto, il controllo della folla prima che una folla si trasformasse in morte.

Video e foto pubblicati sui social media mostrano persone stipate insieme, in piedi fianco a fianco nella stradina.

I fiori sono stati deposti sul luogo del disastro.

Le folle non sono estranee a quella zona, né ai residenti di Seoul, abituati alle metropolitane e alle strade affollate di una città di quasi 10 milioni di persone.

Dopo che le prime chiamate di emergenza sono arrivate intorno alle 22:24, le autorità si sono precipitate sul posto, ma l’enorme volume di persone ha reso difficile raggiungere coloro che avevano bisogno di aiuto. I video pubblicati sui social media hanno mostrato persone che premevano altri partecipanti alla festa sul pavimento mentre aspettavano l’assistenza medica.

Numerosi paesi, tra cui Stati Uniti, Cina, Iran, Thailandia, Sri Lanka, Giappone, Australia, Norvegia e Francia, hanno confermato che i loro cittadini erano tra le vittime.

Tra i morti c’era uno studente di infermieristica all’Università del Kentucky, secondo una dichiarazione del presidente dell’università Eli Capiloto. Capiloto ha detto che Ann Geske, una giovane studentessa del Kentucky settentrionale, ha studiato all’estero a Seoul questo semestre.

Un funzionario del ministero della Difesa coreano ha detto alla Galileus Web che tra i morti c’erano anche tre militari sudcoreani.

Il primo ministro sudcoreano Han Duk-soo ha dichiarato in una conferenza stampa che il governo sudcoreano ha fissato un periodo di lutto nazionale a partire dalla fine del 5 novembre.

Durante il periodo di lutto, tutte le istituzioni pubbliche e gli uffici diplomatici alzeranno bandiere per metà del personale, ha detto Han, aggiungendo che tutti gli eventi non urgenti saranno posticipati.

Han ha detto che i funzionari e i dipendenti delle istituzioni pubbliche indosseranno nastri per esprimere le loro condoglianze durante il periodo di lutto.

READ  I vicini della Tunisia offrono aiuto per contenere i danni dopo l'affondamento della nave del carburante | Tunisia

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply