La Cina emette il primo caldo estremo di emergenza nazionale a causa della siccità

Il 18 agosto 2022 a Chongqing, in Cina, il fondo del fiume Jialing è esposto alla confluenza del fiume Yangtze a causa della siccità.

VCG | Getty Images

La Cina ha emesso la sua prima emergenza siccità quest’anno poiché le temperature torride hanno prosciugato le aree del fiume Yangtze e messo a dura prova la rete elettrica mentre il paese ha combattuto un’ondata di caldo record.

Le autorità hanno emesso l’allerta nazionale in giallo giovedì scorso dopo che le province della Cina centrale e meridionale hanno sofferto settimane di caldo soffocante, con temperature in dozzine di città che superano i 40 gradi Celsius, o 104 gradi Fahrenheit.

L’ondata di caldo ha interrotto la crescita dei raccolti, minacciato il bestiame e spinto alcune industrie a chiudere per risparmiare energia per le case.

La provincia cinese del Sichuan, che ha una popolazione di 94 milioni di abitanti, questa settimana ha ordinato a tutte le fabbriche di chiudere per sei giorni nel tentativo di alleviare la carenza di elettricità nella regione. L’arresto è avvenuto dopo aver abbassato i livelli del serbatoio e aumentato la domanda di aria condizionata in mezzo al caldo.

Anche le precipitazioni nella regione del bacino del fiume Yangtze sono diminuite di circa il 45% rispetto alla media degli ultimi anni, secondo i dati del Ministero delle risorse idriche. Secondo l’emittente statale CCTV, ben 66 fiumi si sono prosciugati in 34 contee nella regione sud-occidentale di Chongqing.

Distretto di Beibei, Cina sudoccidentale registrato temperature record Il National Center of Meteorology ha detto che giovedì c’erano 45 gradi Celsius, o 113 Fahrenheit.

I funzionari cinesi questa settimana hanno svelato le misure per ridurre l’impatto della siccità, tra cui la semina di nuvole per stimolare le precipitazioni, 44 milioni di dollari in soccorsi in caso di calamità per le comunità più colpite e la chiusura di alcuni settori ad alta intensità energetica.

Dan Wang, capo economista della Hang Seng Bank in Cina, ha dichiarato alla CNBC:Squawk Box Asia“Giovedì quel caldo Può avere un impatto enorme sull’economia cinese. Wang ha affermato che le industrie siderurgiche, chimiche e dei fertilizzanti del paese stanno già subendo un rallentamento della produzione.

“Ciò influenzerà le grandi industrie ad alta intensità energetica e influenzerà [a] L’effetto knockout è in tutta l’economia e anche nella catena di approvvigionamento globale”, ha affermato Wang.

A luglio, le temperature estreme hanno causato perdite economiche dirette per 2,73 miliardi di yuan, o 400 milioni di dollari, colpendo 5,5 milioni di persone, secondo i dati diffusi giovedì dal Ministero delle Emergenze cinese.

CNBC sumathi bala Contribuisci alla rendicontazione

Parte di un alveo asciutto lungo il fiume Yangtze a Jiujiang, nella provincia di Jiangxi, nella Cina centrale, il 19 agosto 2022.

STR | AFP | Getty Images

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply