La Cina apre il suo confine con Hong Kong dopo tre anni di stretto controllo


Hong Kong
Cnn

Il governo cinese ha annunciato giovedì che riaprirà il confine con Hong Kong l’8 gennaio, quasi tre anni dopo che era stato in gran parte chiuso nel tentativo di contenere la diffusione di Covid.

Fino a 60.000 residenti di Hong Kong potranno entrare nella terraferma mentre inizia la graduale riapertura dei punti di controllo alle frontiere, ha detto giovedì ai media il leader di Hong Kong John Lee dopo un annuncio da Pechino.

Questo spostamento eliminerà quella che era considerata una quarantena obbligatoria per i viaggiatori da Hong Kong alla terraferma. Tutti i viaggiatori dovranno risultare negativi al test Covid tramite PCR entro 48 ore prima del transito e si applicano quote passeggeri per viaggiare in entrambe le direzioni.

La riapertura annunciata arriva lo stesso giorno in cui la Cina abbandonerà i requisiti di quarantena per gli arrivi internazionali e abolirà una serie di restrizioni Covid sulle compagnie aeree dall’inizio della pandemia.

I cambiamenti arrivano durante il brusco smantellamento da parte di Pechino di un soffocamento Covid, sulla scia delle proteste a livello nazionale. L’apparente riapertura della terraferma segue tre anni di isolamento globale autoimposto, durante i quali gli sforzi per riprendere il transito regolare con Hong Kong sono stati ripetutamente ritardati.

La maggior parte dei valichi di frontiera precedentemente trafficati tra Hong Kong e la Cina continentale sono stati chiusi dall’inizio del 2020, ponendo un pesante fardello sulle famiglie e sulle imprese con legami da entrambe le parti.

La quota include 50.000 persone che viaggiano attraverso tre posti di blocco terrestri, mentre i restanti 10.000 sono per le persone che viaggiano attraverso l’aeroporto internazionale di Hong Kong, due moli dei traghetti e il ponte Hong Kong-Zhuhai-Macao.

READ  Un'ondata di caldo sta bruciando l'Europa. Emissione di avvertenze sanitarie

Li ha affermato che il limite non si applica ai residenti di Hong Kong che tornano a Hong Kong dalla terraferma, né ai cittadini cinesi che viaggiano verso la terraferma da Hong Kong.

Oltre ai test, per alcuni voli sarà richiesta anche la prenotazione anticipata.

Secondo una dichiarazione del Consiglio di Stato cinese, i voli dalle vicine Hong Kong e Macao verso la Cina continentale riprenderanno e le restrizioni sulla capacità dei passeggeri saranno revocate; La dichiarazione afferma che il numero di voli aumenterà in modo “graduale e ordinato”.

Anche i punti di controllo delle frontiere terrestri e marittime tra la Cina continentale, Hong Kong e Macao saranno ripresi in modo “graduale e ordinato”.

La dichiarazione ha aggiunto che la Cina riprenderà anche a rilasciare visti turistici e d’affari ai residenti della Cina continentale che si recano a Hong Kong.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply