La California vieta le nuove auto a benzina

La California dovrebbe entrare in vigore giovedì con il suo piano globale per vietare la vendita di nuove auto a benzina entro il 2035, una mossa rivoluzionaria che potrebbe avere importanti implicazioni per gli sforzi per combattere il cambiamento climatico e accelerare il passaggio globale ai veicoli elettrici.

“Questo è enorme”, ha detto Margo Augie, un’esperta di veicoli elettrici che ha guidato il programma di emissioni dei trasporti dell’Agenzia per la protezione ambientale sotto i presidenti Bill Clinton, George W. Bush e Barack Obama. La California sarà ora l’unico governo al mondo a imporre l’uso di veicoli a emissioni zero. È unico”.

La regola, emessa dal California Air Resources Board, richiederebbe che il 100 percento di tutte le auto nuove vendute nello stato entro il 2035 sia libero dalle emissioni di combustibili fossili responsabili del riscaldamento globale, rispetto al 12 percento di oggi. Stabilisce obiettivi provvisori che richiedono che il 35% delle nuove autovetture vendute nello stato entro il 2026 produca zero emissioni. Questo potrebbe salire al 68% entro il 2030.

Le restrizioni sono importanti perché la California non è solo il più grande mercato automobilistico degli Stati Uniti, ma più di una dozzina di altri stati in genere seguono la California quando stabiliscono i propri standard di emissioni delle auto.

“La crisi climatica è risolvibile se ci concentriamo sui passi grandi e audaci necessari per arginare l’ondata di inquinamento da carbonio”, ha affermato in una nota il governatore della California Gavin Newsom.

L’azione californiana è al primo posto Nuova legge espansiva sul clima firmato dal presidente Biden la scorsa settimana. L’atto investirà 370 miliardi di dollari in spese e crediti d’imposta sui programmi di energia pulita, la più grande azione che il governo federale abbia mai intrapreso per combattere il cambiamento climatico. L’emanazione di questa legge dovrebbe aiutare gli Stati Uniti a ridurre le proprie emissioni del 40 per cento al di sotto dei livelli del 2005 entro la fine di questo decennio. Tuttavia, eliminare le emissioni statunitensi entro il 2050 non sarà sufficiente, un obiettivo che gli scienziati del clima affermano che tutte le principali economie devono raggiungere se il mondo vuole evitare gli effetti più catastrofici e mortali del cambiamento climatico.

READ  Cosa ottieni per $ 40.000

Per aiutare a colmare il divario, i funzionari della Casa Bianca si sono impegnati a vincolare il disegno di legge a nuove normative, comprese le emissioni di scarico dei veicoli. Hanno anche affermato che ridurre le emissioni abbastanza per rimanere in linea con la scienza richiederebbe anche politiche statali aggressive.

Gli esperti hanno affermato che la nuova legge della California, in termini di rigore e portata, potrebbe affiancarsi alla legge di Washington come una delle più importanti politiche mondiali sui cambiamenti climatici e potrebbe aiutare a eliminare le emissioni di anidride carbonica del Paese. La nuova regola dovrebbe anche influenzare le nuove politiche a Washington e nel mondo per promuovere i veicoli elettrici e ridurre l’inquinamento dei veicoli.

Almeno altri 12 stati potrebbero adottare prima il nuovo veicolo a emissioni zero della California; Altri cinque stati, che seguono il più ampio programma della California per ridurre l’inquinamento dei veicoli, dovrebbero adottare la regola entro un anno circa. Se questi stati seguissero, le restrizioni sulle vendite di auto a benzina si applicherebbero a circa un terzo del mercato automobilistico statunitense.

Ciò avrà un impatto importante sulla lotta al cambiamento climatico, poiché le emissioni dei veicoli a benzina sono la principale fonte di inquinamento da gas serra del Paese che sta riscaldando il pianeta.

John Bosella, presidente dell’Alliance for Automotive Innovation, che rappresenta le principali case automobilistiche statunitensi e straniere, ha affermato che i mandati per la vendita di nuove auto elettriche in California sarebbero “estremamente difficili” da soddisfare. “Il fatto che questi requisiti siano realistici o realizzabili o meno è direttamente correlato a fattori esterni come l’inflazione, le infrastrutture di spedizione e del carburante, le catene di approvvigionamento, l’occupazione, la disponibilità e i prezzi dei metalli critici e la persistente carenza di semiconduttori”, ha affermato Bozilla via e-mail .

READ  Wall Street ha chiuso in ribasso a causa del calo delle azioni di tecnologia pubblicitaria e social media

Ha detto che le case automobilistiche vogliono vedere più auto elettriche sulle strade, ma ha invitato il governo statale e federale a fare di più per affrontare questioni come la capacità di estrarre minerali importanti come il litio e il cobalto negli Stati Uniti e l’accessibilità economica dell’elettricità veicoli. e un accesso equo alla spedizione espressa.

I governi di Canada, Gran Bretagna e almeno altri nove paesi europei – tra cui Francia, Spagna e Danimarca – hanno fissato obiettivi per eliminare gradualmente la vendita di nuove auto a benzina tra il 2030 e il 2040. Ma non ci sono mandati o regolamenti specifici come la regola della California .

“Questo regolamento segnerà le acque globali in aumento per la rapida transizione ai veicoli elettrici”, ha affermato Drew Kodjak, direttore esecutivo dell’International Council on Clean Transportation, un’organizzazione di ricerca.

A Washington, l’anno scorso il presidente Biden ha firmato un ordine esecutivo chiedendo al governo di cercare di assicurarlo La metà di tutti i veicoli Venduto negli Stati Uniti sarà elettrico entro il 2030, rispetto al 6% di oggi, sebbene l’ordine non abbia forza giuridicamente vincolante.

Il signor Biden ha anche cercato di attuare politiche federali che aumenterebbero l’uso nazionale di veicoli elettrici. Il nuovo conto di spesa per il clima include 14 miliardi di dollari di incentivi fiscali per gli acquirenti di veicoli elettrici nuovi e usati. Agenzia per la protezione dell’ambiente l’anno scorso Leggermente restaurato e rinforzato La regola del risparmio di carburante dell’era Obama che l’amministrazione Trump aveva abolito. Richiede che le autovetture raggiungano 55 miglia per gallone entro il 2026, da meno di 40 miglia per gallone oggi.

READ  I futures del Dow Jones indicano una "rapida" inversione di mercato poiché la banca russa prende di mira la Russia durante l'invasione dell'Ucraina

Questo regolamento nazionale è molto meno ambizioso della legge della California entrata in vigore questa settimana, ma è stata l’amministrazione Biden a consentire alla California di portare avanti la sua politica ambiziosa: ha revocato nuovamente il Clean Air Act che ha conferito alla California l’autorità legale di limitare le auto inquinamento e chilometraggio. Le regole sono più severe degli standard federali, una politica climatica aggressiva che l’ex presidente Donald J. Trump ha interrotto.

È questa autorità che consente alla California di emanare la nuova regola. Una volta in vigore, la regola della California dovrebbe influenzare un nuovo standard federale che l’Agenzia per la protezione ambientale prevede di introdurre il prossimo anno, incoraggiando le case automobilistiche a costruire e vendere più veicoli elettrici.

Ma c’è già una feroce opposizione legale a quei piani.

I procuratori generali di 17 stati a guida repubblicana hanno citato in giudizio per ribaltare la rinuncia della California, il che annullerebbe la nuova politica. La causa sarà ascoltata presso la Corte d’Appello degli Stati Uniti per il Circuito del Distretto di Columbia, che è il secondo organo giudiziario più potente del paese dopo la Corte Suprema. Le discussioni orali devono ancora essere programmate.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply