John Malkovich e Ralph Fiennes al Cucinelli

| Presentata la nuova stagione di prosa a Solomeo |

0
3801

pubblicato il

John-malkovich

31 ottobre 2017 17:01:34

La decima stagione di prosa del Teatro Cucinelli di Solomeo sarà a dir poco stellare. VEDI IL PROGRAMMA

Due nomi su tutti: John Malkovich e Ralph Fiennes.

Ma ci saranno anche grandi nomi del teatro italiano, come Iaia Forte e Isabella Ferrari, Glauco Mauri e Silvio Orlando. E tanta bella musica (con l’Orchestra di Perugia, i Solisti di Pavia, Quartetto di Venezia, Sestetti del Santa Cecilia e balletti da Parigi e New York), a cui si aggiunge il lavoro di Piero Salvatori, un violoncellista che racconterà la storia prima del suono; e dunque imperdibili spettacoli di danza.

Tutto avrà inizio con l’apertura del primo sipario in programma per giovedì 16 novembre con la pièce “Sisters, come stelle nel buio”, per concludersi domenica 15 aprile con il concerto “Sestetti di Bramhs”.

Ad illustrare l’intero programma Federica Cucinelli e Nino Marino, direttore di produzione del Teatro Stabile dell’Umbria.
«Proprio ieri sera – ha detto Marino – ho ricevuto la conferma della partecipazione di Ralph Fiennes, che a Solomeo presenterà in esclusiva un suo lavoro realizzato per l’occasione. Nelle prossime settimane saremo in grado di fornire data e titolo dello spettacolo. Per quanto riguarda Malcovich invece lo avevamo contattato da un po’ per avere il suo bellissimo spettacolo (The music critica, di Itudesman) sulle terribili stroncature che hanno dovuto subire musicisti celebri durante la loro vita, e su questo possiamo già affermare che sarà sul palco del Cucinelli mercoledì 28 marzo».
Soddisfatta la padrona di casa. «Quello che mi piace soprattutto – ha detto Federica Cucinelli – è questo riuscire a creare un clima familiare intorno al teatro. Questo fatto di mangiare dolcetti e bere vin santo dopo lo spettacolo, insieme agli attori e alla compagnia, è un fatto speciale che ha il potere di rendere la favola del teatro una magia condivisa».
E anche sul fronte dei prezzi è stata fatta una scelta coraggiosa: 20 euro in platea, 15 in gradinata, 8 in galleria.