John Ailey, il vecchio Austin Morning Voice di KUT e KUTX, è morto

John Ailey, il gentile e distinto narratore dei viaggi mattutini degli Austeniti, è morto da generazioni. Il conduttore radiofonico locale era molto tempo fa 76.

“Siamo rattristati di informarvi che il nostro amato amico e collega John Ailey è morto poco prima delle 8:00”, hanno dichiarato domenica le stazioni di Austin KUT e KUTX. “È stato un piacere lavorare con lui ed è stato così importante per ciò che KUT e KUTX sono diventati”.

Negli ultimi anni, Aielli ha subito diverse battute d’arresto per la salute, tra cui un infarto nel 2012 e un ictus nel 2020. Dopo quest’ultimo, Aielli si è ritirato dai suoi regolari doveri aerei alla stazione.

Dal 2012:Conversazioni con John Ailey della Kuwait University of Technology

Durante il suo incarico con KUT e KUTX – più di mezzo secolo – il suo baritono di formazione classica e lo spettacolo “Eklektikos” hanno facilitato la città in un nuovo giorno, con di tutto, dal rock classico al rock classico. Una figura amata ad Austin, è stato un’importante raccolta fondi per la stazione radiofonica pubblica, nonché una forza di collegamento tra gli ascoltatori e le organizzazioni artistiche della comunità. Per anni ha ospitato l’amata vacanza della stazione al Campidoglio.

Ma è stata la personalità indelebile di Aielli in onda che lo ha reso una leggenda locale.

L’ex scrittore di Statesman Joe Gross ha catturato lo stile di Aielli in onda in una storia del 2012: “Sanno che è vicino al microfono. Ha una mente libera che apparentemente può afferrare qualsiasi argomento e parlarne per 15, 30, 60, 90 secondi in un che ama discutere del suo pluviometro; che teme l’aria morta meno di chiunque altro; sentirai quel lato di un nuovo studente su KVRX; che non sai mai cosa suonerà o dirà. ”

Ailey è nata nel 1946 a Cincinnati. I suoi genitori erano musicisti jazz. Ha incontrato suo padre, un uomo nell’esercito durante la seconda guerra mondiale, e sua madre, un operatore telefonico, all’USO a Belton. “Cantavano e suonavano sempre insieme”, ha detto Ailey nel 2012.

Il trasferimento in Texas è arrivato quando Aielli aveva otto anni ed è cresciuto nella zona di Temple-Belton-Killeen. Ha mostrato il suo talento d’infanzia come pianista e cantante, con un debole per la musica classica che sarebbe rimasta con lui. Il suo primo disco classico è stato il Requiem di Mozart, che è stato acquistato in un negozio di alimentari.

“Ho davvero cercato di demistificare l’intero lavoro di musica classica”, ha detto Aielli nel 2012. “Non ha nulla a che fare con la musica dei ricchi. Indossavo abiti da lavoro pesanti ai concerti di musica classica”.

Anche se ha ottenuto una borsa di studio per pianoforte per il college, ha dovuto trovare un lavoro per coprire i costi di vitto e alloggio.

READ  Johnny Knoxville sconfigge Sami Zayn

“Non avevo soldi, quindi sono tornato nella zona di Killeen e ho cercato un lavoro”, ha detto Ailey nel 2012 della sua transizione al college. Questo lo ha portato alla stazione radio KLEN, che lo ha immediatamente trasmesso in onda.

“Pensavo che sarebbe stato un lavoro da custode, ma no, voleva che parlassi alla radio”, disse Ailey allo statista nel 1993. Aveva 17 anni e lavorava a 30 centesimi l’ora.

Nel 1966, Aielli si trasferì ad Austin per studiare all’Università del Texas. Avrebbe trascorso la maggior parte della sua carriera come barcaiolo su quaranta acri. Ha accettato un lavoro alla KUT come annunciatore part-time di un programma di musica classica.

Di più:L’ultimo spettacolo di Robert Earl Kane sta arrivando, ma il debutto è già iniziato

Ha conseguito un master in inglese. Come ha detto, un viaggio acido sul punto di entrare in un programma di dottorato nella stessa disciplina lo ha portato a un risveglio. Ha riportato i suoi ingranaggi alla musica e ha continuato la sua formazione nell’audio alle 24. Per tutto il tempo ha continuato a lavorare presso la stazione radiofonica pubblica.

Il canale di sei ore di KUT “Eklektikos” è nato nel 1970, secondo KUT. Il nome riflette l’ampia sensibilità musicale dell’ospite. Una volta lo ha descritto come progettato per l’ascoltatore che ascolta davvero.

Al suo apice, lo spettacolo “Eklektikos” è andato in onda dalle 8:00 alle 14:00. Nel 2013, lo spettacolo è passato da KUT a KUTX, dove la stazione radiofonica pubblica ha diviso notizie e musica su due frequenze. A partire dal 2001, l’orario di spettacolo dello spettacolo iniziò a slittare, riempiendo infine gli altoparlanti dell’auto di Austin dalle 9:00 a mezzogiorno.

Nel suo primo giorno come direttore generale di KUT e KUTX nel 2019, Aielli ha abbracciato Debbie Hiott “come se fossimo amiche da anni”, ha detto.

“Secondo me, aveva senso perché mi sentivo come un amico perché lo ascoltavo da anni”, ha detto Hewitt, che era direttore esecutivo della rivista Statesman prima di entrare nelle stazioni.

Come ha fatto per generazioni di Austiniti, Ailey l’ha presentata in città quando si è trasferita negli anni ’90. Con il suo stile curvy, la personalità rilassata e la “strana curiosità”, ha detto, sembrava incarnare l’atmosfera della città.

Lo stile di Aielli aveva sia fan che critici, e quelli che avrebbero potuto innamorarsene da qualche parte. Ad un certo punto, le persone potrebbero notare etichette su piccoli poster che dicono: “Se non parli ai tuoi figli di John Ely, chi lo farà?” Un popolare account Twitter, chiamato ShitJohnAielliSays, ha dedicato il suo feed al 2021 all’arguzia, alle riflessioni e all’off-chain dell’ospite.

Uno del 2020: “Ora, nella nostra band preferita. Bene, tranne per molti altri”. Un altro, dal 2021: “Non so quali siano le tue abitudini alimentari, ma ti auguro buona fortuna in qualunque cosa ti concedi”.

READ  Johnny Depp firma un nuovo accordo con Dior per tornare come volto del Cologne Sauvage

“Non l’ho mai letto, ma capisco che molte persone lo trovino divertente”, ha detto Ailey a Stateman dell’account Twitter nel 2012.

Il direttore musicale di KUTX Rick McNulty ha un bel ricordo della prima volta che ha sentito parlare di Aielli. Era il 1995 e stava esplorando Austin. Dopo aver controllato il quadrante della radio, è arrivato al KUT, dove ha ascoltato una nuova canzone degli Oasis, seguita da una canzone dei Beatles, seguita da “una canzone molto lunga con cornamuse”, ha detto.

“Poi è arrivata quella voce calma e calma ed è stata sistematicamente correlata ai motivi per cui queste canzoni venivano suonate in sequenza”, ha detto McNulty. La voce ha poi continuato a discutere per 10 minuti dei progressi del suo orto. Quindi mi sono davvero innamorato di John Ailey e di Austin allo stesso tempo”.

Durante il suo lungo periodo in onda, Ailey è diventata una celebrità di Austin. L’ex giornalista del KUT Joy Diaz è arrivata alla stazione nel 2005 mentre la redazione era ancora in fase di sviluppo e il programma Eklektikos di Aielli era al centro della programmazione degli affiliati NPR. Quando si è presentata nella comunità come reporter del KUT, la gente ha sempre voluto parlare di Aielli.

Diaz lavorava nell’ufficio del fine settimana della redazione, trovandosi spesso sola di notte nel vecchio edificio cavernoso delle comunicazioni. Era terrorizzata dagli strani suoni che fluttuavano nei corridoi. Quando ha confessato le sue paure a un compagno di classe, ha capito che si trattava solo di Aielli. Amava il modo in cui l’acustica dell’edificio migliorava i suoi esercizi vocali.

Più tardi, Diaz ed Ellie sono diventati buoni amici, legandosi per l’amore condiviso per la poesia, i tessuti, le sete e i velluti che hanno segnato durante lo shopping. Aielli adorava il colore e il modo in cui il vetro riflette la luce.

“Quando ci siamo trasferiti nel nuovo edificio, l’edificio era pieno di finestre e c’erano arcobaleni ovunque. Abbiamo sempre catturato arcobaleni”, ha detto.

Ero così commosso dalla gentilezza che mostrava ai suoi due figli che occasionalmente comprava loro dei bei regali durante i suoi frequenti viaggi al negozio dell’usato.

Amava condividere i risultati del suo eccentrico negozio dell’usato. Il direttore del programma Matt Riley, che lo ha definito “il ragazzo più etero che conosce”, una volta ha comprato una tazza a forma di seno.

“Devi bere dal capezzolo”, ha detto Riley.

Riley è arrivato alla stazione nel 2008. Veniva da un background radiofonico commerciale organizzato.

“John stava ordinando un grande pubblico e facendo tutto ‘nel modo sbagliato'”. Riley ha detto: “È stato fantastico da guardare”.

READ  La regina Elisabetta risulta positiva al coronavirus

Alcuni possono sentirsi esasperati o impulsivi quando è in onda. Ad un certo punto, Jeff McCord nascose la versione della stazione del brano per “Titanic” perché Aielli la suonava costantemente.

Non ha mai funzionato davvero, in parte perché Aielli ha suonato la sua batteria, ma anche perché il pubblico ha adorato la natura “imprevedibile” dello spettacolo, ha detto Riley.

Parte dell’eredità di Aielli sono “i tanti musicisti che ha difeso e amato. Lo amavano perché era così onesto su quanto gli piacesse condividere la loro musica con le persone”, ha detto Riley.

Riley ha detto che quando l’icona del rock Robert Plant si è trasferita brevemente ad Austin, si è innamorato di Aielli perché il suo spettacolo era unico. Domenica, il DJ di KUTX Jody Denberg ha pubblicato una foto di Plant e Aielli nello studio della stazione. Blunt ha chiesto di incontrare Aielli, e il DJ veterano è venuto dalla leggendaria rock band e gli ha tirato delicatamente i capelli per vedere se erano reali, ha scritto Denenberg.

“Era sicuramente una di quelle persone che la pensavano diversamente e non volevano essere etichettate”, ha detto Riley. Non voleva essere messo in una scatola. Non voleva un lavoro diurno. Non voleva indossare giacca e cravatta. Sai, non voleva sedersi a una scrivania. Voleva solo per condividere le cose con le persone, che fossero le sue idee o la sua musica classica o i Radiohead.”.

Quando Riley ha rilevato Aielli, gli ha dato un lungo guinzaglio.

“Pensavo solo che avessimo questa persona magica. Lasciamoglielo accendere. Questo non durerà per sempre e divertiamoci il più a lungo possibile”, ha detto.

McNulty ha descritto Aielli come “lo zio strano preferito di Austen”.

“È l’ultimo del suo genere”, ha detto McNulty. “Nessuno (potrebbe) essere più eloquente in onda e avere ancora un pasticcio in cabina. Non indossava mai le cuffie, quindi felicemente non sapeva quando aveva l’aria morta. Questa era una delle cose più accattivanti di lui. Ogni lo spettacolo era come l’avventura”.

“Ha unito le persone”, ha detto Diaz. Dopo che la sua malattia lo ha portato in onda, una rete di amici e fan si è radunata per assicurarsi che i suoi bisogni fossero soddisfatti.

“La gente era davvero interessata a lui”, ha detto Diaz. Faceva parte di un gruppo che si è iscritto per portare cibo ad Aielli. Alla fine, ha detto: “Era nutrito dalla società, completamente spirituale e letterale”.

“Aveva una vita grande, grassoccia e meravigliosa e molte persone lo amavano”, ha detto Riley.

Ayeley disse allo statista nel 1991: “Può sembrare assurdo considerare i programmi radiofonici come un veicolo per l’arte, ma considero quello che faccio una forma d’arte. È sempre in corso e nulla è pianificato in anticipo. So cosa per cominciare finché non varco la porta”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply