Jerry West chiede scuse per la sua interpretazione di “Winning Time” della HBO

Ex CEO dei Los Angeles Lakers Jerry Ovest Ha chiesto una ritrattazione e delle scuse per quello che ha definito un “assalto dannoso e infondato” al suo personaggio nella serie della HBO “Winning Time”, in una lettera inviata martedì sera dal suo team legale alla rete e al produttore Adam McKay, che ha ottenuto … di ESPN.

Gli avvocati di West affermano che “Winning Time ha erroneamente e crudelmente ritratto il signor West come uno stimatore di rabbia fuori controllo”, dicendo che “non sembra un vero uomo”. Chiedono di ritirarsi entro e non oltre due settimane dalla ricezione della lettera.

“Il ritratto dell’icona NBA e leggenda dei Los Angeles Lakers Jerry West in Winning Time è una finzione che finge di essere vera, una falsa rappresentazione deliberata che ha causato grandi sofferenze a Jerry e alla sua famiglia”, ha affermato Skip Miller, partner di Miller. Barondess LLP è un avvocato e avvocato con sede a Los Angeles per West. “A differenza del ritratto infondato della serie HBO, Jerry non aveva altro che amore e armonia con l’organizzazione dei Lakers, e in particolare con il proprietario, il dottor Jerry Boss, durante un’era in cui ha accumulato una delle più grandi squadre nella storia della NBA.

“Jerry West è stato parte integrante del successo dei Lakers e della National Basketball Association. È una farsa che la HBO lo abbia insultato intenzionalmente per il valore shock e la ricerca degli ascolti. Come atto di pubblica decenza, HBO e i produttori devono a Jerry un scuse pubbliche e almeno dovrebbero ritrattare la loro rappresentazione infondata e diffamazione.

Gli avvocati di West hanno affermato che il disclaimer della HBO secondo cui la serie è un dramma non esonera la rete dalla responsabilità.

READ  KS vs UNC, Fast Food: i Jayhawks completano il ritorno storico per vincere il primo campionato NCAA dal 2008

HBO non ha risposto o commentato immediatamente il messaggio di West.

La serie, che andrà in onda la domenica sera questa primavera su HBO, è basata sul libro dell’autore Jeff Perlman Showtime: Magic, Cream, Riley e sulla dinastia dei Los Angeles Lakers degli anni ’80.

Gli avvocati di West affermano che gli autori della serie hanno agito con “malizia legale” perché molte delle scene della serie che mostrano la presunta rabbia di West non sono apparse nel libro di Perelman e non si sono verificate. Il messaggio include dati di ex giocatori come Kareem Abdul-Jabbare Michael Cooper e Jamal Wilkes, così come i dipendenti Lakers come Claire Rothman, Charlene Kenny, Bob Steiner e Mitch Kupchak che hanno lavorato con West durante il periodo di tempo coperto dallo spettacolo, hanno negato di averlo visto commettere uno dei pieni di rabbia agisce o beve alcolici in ufficio, come mostrato nella serie .

“Invece di esplorare con compassione i suoi problemi come un modo per capire meglio l’uomo, lo hanno trasformato in un cartone animato ‘Will e Cutie’ che ride di lui”, ha detto Abdul-Jabbar in una nota. “Non ha mai rotto i suoi putter, non ha mai lanciato il suo bicchiere attraverso la finestra. Certo, queste azioni creano momenti drammatici, ma odorano più di facile manipolazione che di esplorazione del personaggio”.

“Jerry ha trattato me e tutti gli altri nei Lakers con dignità e rispetto”, ha detto Rothman, che gestisce le operazioni al Great Western Forum per più di 20 anni ed è interpretato da Gabe Hoffman nella serie. “Non ho mai visto Jerry rompere o lanciare qualcosa in uno stato di rabbia o rabbia. E non ho mai sentito nessuno dire che abbia fatto cose del genere.

READ  Bellator 279 Risultati: Cyborg vs Blenco 2

Kupchak, ora direttore generale degli Charlotte Hornets, ha giocato per i Lakers dal 1981 al 1986, poi ha lavorato al fianco di West nel front office dei Lakers dal 1986 al 2000.

“Durante il mio tempo con i Lakers come giocatore e al front office, Jerry è sempre stato professionale, equilibrato e pacato”, ha detto Kopchak. “È sempre stato positivo e incoraggiante con me. Ho anche trovato Jerry onesto e sincero. Non ho mai visto o sentito Jerry perdere la pazienza con nessuno. Inoltre, non ho mai visto o sentito Jerry fare uno sfogo arrabbiato o un sermone e non ho mai visto o sentito Jerry urlare o urlare contro nessuno. Quello non era il suo carattere. Jerry parla gentilmente e non ama il confronto. Mantiene sempre la calma e rimane calmo anche quando è in contrasto con qualcuno. Infine, io “Non ho mai sentito né visto Jerry rompere o lanciare qualcosa con rabbia”.

Gli avvocati di West hanno detto che è destinato a fare marcia indietro, scuse e compenso da parte della HBO e dei produttori dello spettacolo perché “lo spettacolo fa di tutto per screditare Jerry West nonostante i suoi successi come dirigente”.

La lettera continua citando il ritratto della serie del ruolo di West nella creazione Magia Johnson, dicendo che suggeriva che l’Occidente avesse una “animosità personale” contro Johnson e cercava di “sabotare” la sua scelta. Gli avvocati di West dissero che aveva indicato solo la capacità di segnare di Sidney Moncrieff e che i Lakers avrebbero dovuto prenderlo in considerazione, mentre l’allora proprietario della squadra Jack Kent Cook aveva la decisione finale.

“Quindi, invece di vedere il vero Jerry West, un brillante GM che è stato l’architetto di una delle dinastie NBA, chiunque abbia visto lo spettacolo rimarrebbe con l’impressione sbagliata che West sia incompetente e che non voglia Magic Johnson”, diceva la lettera. “Questa è calunnia”.

READ  Gli Astros espandono la loro serie di vittorie consecutive a 11 partite

“A differenza dello spettacolo, il libro lascia ai lettori un’impressione genuina di Jerry come un GM brillante e premuroso. Il tuo allontanamento estremo dal libro mostra malizia nella tua falsa rappresentazione”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply