James Cameron mette fine alla discussione di Jack sulla morte in “Titanic” “una volta per tutte” in un nuovo speciale



Cnn

Da quando il film “Titanic” è uscito 25 anni fa, è sorta una discussione su una scena cruciale alla fine che è diventata brutta quasi quanto il film stesso.

Ora, direttore Giacomo Cameron Spera di porre finalmente fine alla speculazione secondo cui Jack (Leonardo DiCaprio) sarebbe potuto sopravvivere al famigerato affondamento del transatlantico, se la sua dolce metà Rose (Kate Winslet) si fosse tuffata un po’ sulla porta galleggiante che la teneva fuori dalle acque gelide. che alla fine ha reclamato la sua vita molte persone. (È un dilemma Commento disegnato star di Hollywood come Brad Pitt e Margot Robbie, così come la stessa Winslet in passato).

Cameron ha detto di aver condotto uno studio “forense” per dimostrare che la porta non poteva supportare entrambi.

“Abbiamo condotto uno studio scientifico per porre fine a tutta questa faccenda e portare il palo al centro una volta per tutte”, ha detto Cameron. Sole di Toronto Venerdì.

“Da allora abbiamo condotto un’analisi forense approfondita con l’esperto di ipotermia che ha riprodotto la zattera del film”, ha continuato, aggiungendo che hanno usato “due stuntman che avevano la stessa massa corporea di Kate e Leo e hanno posizionato sensori dappertutto e dentro e metterlo in acqua ghiacciata e testarlo. “Vediamo se possono sopravvivere con una varietà di metodi e la risposta è stata che non c’è modo che entrambi possano sopravvivere.”

“Solo uno può sopravvivere”, ha detto Cameron.

Lo studio sarà un argomento speciale per National Geographic, in tempo per il 25° anniversario della ristampa in 4K di “Titanic”, secondo Cameron. Tuttavia, la rete deve ancora rivelare i dettagli.

La CNN ha contattato il National Geographic per un commento.

Cameron, che in precedenza ha commentato Un episodio di “Mythbusters” che ha esplorato se Jack dovesse morire, alla fine ha reso tutta una decisione artistica.

“No, aveva bisogno di morire”, ha detto Cameron nella nuova intervista. “È come Romeo e Giulietta. È un film sull’amore, il sacrificio e la mortalità. L’amore si misura con il sacrificio”.

Il “Avatar: Strada dell’acquaIl regista ha aggiunto che la sua speranza per il nuovo speciale su “Titanic” e la scena della morte di Jack è che “forse… forse… dopo 25 anni, non dovrò più occuparmene”.

READ  Gli avvocati di Amber Heard sospendono la causa mentre il processo civile continua

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply