In uno sviluppo selvaggio, i fisici hanno rianimato una teoria alternativa della gravità

Nelle oscure profondità dello spazio, i nostri modelli dell’universo diventano caotici. Un nuovo studio sulla galassia nana super-diffusa AGC 114905 ha riportato in vita una teoria controversa (o Più precisamente, un’ipotesi) rispetto alla gravità, e ci ha dato più domande che risposte su ciò che fa funzionare le nostre galassie.

Tutto inizia con materia oscura – O in questo caso, non c’è materia oscura. Sebbene la maggior parte dei cosmologi sia d’accordo sul fatto che c’è qualcosa chiamato “materia oscura” che causa Le galassie a spirale ruotano più velocemente di quanto dovrebberoAnche la materia oscura non risponde a tutte le domande di cui abbiamo bisogno.

Quindi, non è una buona idea guardare alcune opzioni alternative. Sai, nel caso non riuscissimo a trovare le cose.

Un’ipotesi alternativa è chiamata materia oscura Dinamica di Newton modificata (MOND) o quadro dinamico Milgromiano. Questa ipotesi – pubblicata per la prima volta dal fisico Mordihai Milgrom nel 1983 – suggerisce che non abbiamo bisogno della materia oscura per riempire le lacune gravitazionali nell’universo, se calcoliamo le forze gravitazionali che le stelle nelle regioni galattiche esterne sperimentano in modo diverso dalle leggi di Newton. Suggerire.

Per testare questa idea, che implica lavorare in proporzione al raggio di una stella o all’accelerazione centripeta, dobbiamo guardare le velocità delle galassie, in particolare le galassie esotiche come Galassie ultra diffuse.

Questi fiochi e brutti anatroccoli nel regno galattico hanno l’abitudine di non comportarsi come un galattico. Ad esempio, alcune galassie a super diffusione sembrare È costituito quasi interamente da materia oscura, mentre altri materiali sono quasi completamente privi di materia oscura.

READ  Il nuovo "Zaino lunare" della NASA può creare una mappa del terreno 3D in tempo reale per aiutare gli esploratori lunari

Ed è qui che entra in gioco AGC 114905. Questa galassia nana è molto diffusa. A circa 250 milioni di anni luce di distanza Di recente dettagliato in Documento pubblicato nel 2021 Indagare quanto velocemente ruota.

Ma questo team ha scoperto che la rotazione della galassia era troppo lenta, abbastanza lenta da richiedere non solo la materia oscura per confermare i modelli, ma anche la curva di rotazione galattica che mette in dubbio la struttura MOND. Non corrisponde a nessuna delle due ipotesi.

“La velocità di rotazione estremamente bassa riportata di questa galassia è incompatibile sia con MOND che con l’approccio standard della materia oscura”, Il fisico dell’Università di St Andrews e uno dei ricercatori del nuovo documento, Hong-Sheng Zhao.

“Ma solo Mond è in grado di aggirare questa apparente contraddizione”.

Il nuovo documento ha rivelato la scoperta del 2021, che suggerisce che il problema non è con MOND, ma piuttosto con l’inclinazione della galassia stessa.

Quando osserviamo galassie lontane nelle profondità dello spazio, a volte può essere difficile confermare l’angolo che stiamo vedendo. Il team originale ha scoperto che AGC 114905 sembrava essere ellittico, indicando che stiamo guardando la galassia da un angolo.

Ma usando le simulazioni, i ricercatori ora suggeriscono che la galassia potrebbe apparire ellittica anche quando è di fronte a noi. Cambiare l’angolo della galassia per noi cambierà anche la velocità di rotazione della galassia, il che dopotutto fa sommare tutti i calcoli MOND.

“Le nostre simulazioni mostrano che l’inclinazione di AGC 114905 potrebbe essere molto più bassa di quanto riportato, il che significa che la galassia sta infatti ruotando molto più velocemente di quanto si pensi, in linea con le previsioni di MOND”. L’autore principale del nuovo articolo, il fisico Indranil Panek, afferma:anche dall’Università di St Andrews.

READ  Songs of Fish Love e Modern Fighting: Libreria audio subacquea per rivelare il linguaggio degli abissi | animali selvaggi

Ora, questa domanda è ancora aperta. Non sappiamo se questa nuova carta, o la carta del 2021, sarà incoronata vittoriosa, o almeno la più sana.

Nel frattempo, se questa nuova scoperta persiste, sembra che il framework MOND potrebbe andare avanti per un altro giorno. Per quanto selvaggio possa essere MOND, con la materia oscura ancora sfuggente e così tante altre domande a cui rispondere, abbiamo bisogno di tutte le opzioni che possiamo ottenere.

La ricerca è stata pubblicata in Avvisi mensili della Royal Astronomical Society.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply