Il tuo viaggio del Ringraziamento potrebbe essere turbolento. Ecco le aspettative.

La turbolenza può rendere un po’ turbato o agitato anche il viaggiatore più occasionale. E con quasi 240.000 voli previsti durante il lungo weekend del Ringraziamento, secondo la Federal Aviation Administration, almeno alcuni sperimenteranno un maltempo.

Ha scherzato: “Quasi sempre inizia a inciampare non appena spegniamo il segnale della cintura di sicurezza”. Morgan SmithPilota del Boeing 737. “Ma onestamente, quasi tutto ciò che riguarda la turbolenza è fastidioso piuttosto che pericoloso.”

Fortunatamente, l’inizio del fine settimana del Ringraziamento non dovrebbe essere particolarmente accidentato. “Non c’è niente di estremo nella corrente a getto”, ha detto Alec Mead, dipendente dell’Alaska Airlines. “Solo fino a venerdì potrebbero esserci dei temporali nella costa del Golfo, intorno a Houston e Memphis che potrebbero influenzare i disturbi”.

Per aiutare i piloti a trovare “soft air”, i ricercatori del National Center for Atmospheric Research hanno sviluppato un modello di previsione Prende una misura meteorologica della turbolenza atmosferica, chiamata velocità di dissipazione del vortice, e la prevede per un periodo di 18 ore.

La previsione all’inizio di questo articolo mostra la turbolenza massima prevista a tutte le altitudini a cui volano gli aerei commerciali, quindi l’area mostrata come previsione di turbolenza moderata potrebbe includere altitudini aeree più calme. I piloti possono utilizzare i tablet nella cabina di pilotaggio per visualizzare previsioni più specifiche che mostrano quali aree di turbolenza sono presenti in quota, aiutandoli a navigare sopra, sotto o intorno a tali aree.

“Non è una scienza esatta”, ha detto la signora Smith. “Ma ci aiuta a pianificare le interruzioni in volo, come ritardare il servizio di assistente di volo fino a quando non superiamo un’area o avvisare i passeggeri di potenziali interruzioni durante l’annuncio di benvenuto a bordo”.

READ  La sonda della NASA ha individuato uno strano "equipaggio magico" sulla superficie di Marte

Gli spedizionieri delle compagnie aeree come il signor Mead pianificano i voli con ore di anticipo utilizzando software con dozzine di fonti meteorologiche e di traffico aereo nel tentativo di evitare aree soggette a turbolenze. Durante il volo, gli spedizionieri comunicano costantemente con i piloti e li guidano attraverso ostacoli imprevisti. “Questi modelli funzionano così bene, sono uno strumento prezioso nelle nostre tasche. Ci permettono di vedere il quadro generale, dove tutto sarà”, ha detto.

Gli aeroplani hanno anche sensori che leggono le forze G esercitate sull’aereo in volo e registrano automaticamente i rapporti. Questi rapporti vengono aggiunti a un database monitorato da altri spedizionieri di volo. Se la turbolenza inizia ad apparire in un’area, altri velivoli provenienti dallo stesso percorso possono iniziare a evitarla.

Qual è il disturbo?

“Per semplificare davvero, la turbolenza è fondamentalmente un disturbo nel flusso d’aria”, ha affermato Smith. “Quando l’aria cambia direzione o velocità, otteniamo dei sobbalzi.”

Lo ha paragonato all’essere su una barca sull’acqua.

“Come l’acqua si muove, così fa la barca”, ha detto. “Come l’acqua, l’aria è un liquido e ha lo stesso effetto su un aeroplano.”

livelli di disturbo

I passeggeri possono avvertire una leggera pressione sulle cinture di sicurezza o sulle cinture delle spalle. Gli oggetti sbloccati possono essere leggermente spostati. Il servizio di ristorazione può ancora essere svolto e la camminata può essere eseguita con poca o nessuna difficoltà.

I passeggeri avvertono una tensione evidente contro le cinture di sicurezza o le cinture delle spalle. Gli oggetti sbloccati vengono rimossi. Il servizio di ristorazione e le passeggiate sono difficili.

Un aereo viene catapultato all’impazzata ed è praticamente impossibile controllarlo. Potrebbe causare danni strutturali.

La maggior parte delle persone sperimenta solo i livelli più bassi di angoscia, “lieve” e “moderato”, secondo una recensione. pilota rapporti.

“Non ho mai avuto così tanti problemi”, ha detto la signora Smith. “È molto raro e molti piloti che conosco non l’hanno mai sperimentato o l’hanno sperimentato solo una o due volte nella loro intera carriera”.

Sentirsi sconvolti è quasi sempre peggio di quello che è, e anche i rapporti ufficiali possono essere in qualche modo soggettivi.

“Quella che alcuni passeggeri mi hanno descritto come una forte turbolenza, poiché pensavano che fossimo scesi di migliaia di piedi, era molto più mite con forse 10 piedi di dislivello e alcuni nodi di cambio di velocità”, ha detto la signora Smith.

Tuttavia, si verificano sconvolgimenti inaspettati e di tanto in tanto si verificano infortuni.

Dei sette milioni di voli passeggeri previsti per lo scorso anno, sei feriti gravi segnalati negli Stati Uniti lo scorso anno sono stati dovuti a turbolenze, secondo i dati di Comitato nazionale per la sicurezza dei trasporti. Finora, nel 2022, ci sono stati otto episodi in cui qualcuno è rimasto gravemente ferito.

Consigli di viaggio problematici

“L’unica cosa che le persone devono temere dalle turbolenze è la possibilità che il loro drink venga versato durante un volo”, ha detto la signora Smith. “La maggior parte delle lesioni da turbolenza deriva da persone che si alzano dai loro posti o non indossano le cinture di sicurezza sui dossi. Quindi tieni la cintura di sicurezza allacciata e non mettere il tuo drink sul tuo laptop! ”

READ  Nuova immagine dal telescopio Webb, anteprima della missione lunare Artemis I.

Lei ne ha un’altra Suggerimenti per i volantini nervosi, incluso sedersi vicino alla parte anteriore, che è più agevole da guidare e volare al mattino. Man mano che la giornata si riscalda fino al pomeriggio, il calore che sale dal suolo aumenta la possibilità di disturbi vicini alla terra e turbolenze indotte dalla tempesta. Ha anche consigli per i viaggiatori più giovani che potrebbero essere intimiditi e non hanno ancora scelto il loro percorso professionale.

“È sempre un viaggio migliore sul ponte di volo rispetto al resto dell’aereo”, ha detto la signora Smith. “Quindi, se non ti piace sentirti turbolento, sii un pilota!”

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply