Il telescopio Webb della NASA conferma il primo esopianeta

Il James Webb Space Telescope della NASA ha confermato per la prima volta l’esistenza di un esopianeta. Un pianeta extrasolare è un pianeta in orbita attorno a una stella al di fuori del nostro sistema solare.

L’agenzia spaziale statunitense afferma che l’esopianeta ha all’incirca le stesse dimensioni della Terra.

I ricercatori del laboratorio di fisica applicata della Johns Hopkins University nel Maryland hanno controllato i nuovi dati raccolti da Webb per assicurarsi che fossero corretti.

Precedenti osservazioni di un altro telescopio della NASA hanno fornito alcune prove di un esopianeta. Ma la conferma di Webb ha ufficializzato la scoperta.

L’altro telescopio spaziale è chiamato Transiting Exoplanet Survey Satellite, o TESS. TESS è stato lanciato nel 2018 con l’obiettivo di scoprire altri pianeti al di fuori del nostro sistema solare.

L’esopianeta si chiama LHS 475 b. È troppo vicino alla Terra per essere un esopianeta, hanno detto i ricercatori. Si trova a circa 41 anni luce di distanza nella costellazione dell’Ottano. Un anno luce è la distanza percorsa dalla luce in un anno.

È difficile per i telescopi identificare gli esopianeti. Uno dei motivi è che la luce brillante delle stelle che orbita può nasconderlo. Il processo di ricerca prevede l’osservazione di goccioline nel piano della luce stellare. Queste gocce possono essere causate dal passaggio di un pianeta o dal transito davanti a una stella.

I ricercatori hanno affermato che Webb è stato in grado di confermare l’esistenza di un pianeta extrasolare utilizzando il metodo di osservazione del transito. La conferma è arrivata rapidamente, hanno detto, dopo solo due eventi di transito.

READ  Gli scienziati affermano che l'universo potrebbe iniziare a ridursi "in modo significativo" presto

La NASA ha affermato che il telescopio Webb è stato sviluppato per essere in grado di fornire un alto livello di dettaglio nelle sue osservazioni. È dotato della più recente tecnologia per monitorare le onde a infrarossi. Queste onde sono un tipo di energia elettromagnetica che non può essere vista dall’occhio umano. La NASA afferma che gli strumenti del telescopio possono trovare onde infrarosse attraverso gas e polvere per individuare oggetti distanti.

Jacob Lustig-Yeger ha aiutato a guidare la ricerca. Ha detto in una dichiarazione che i dati del telescopio hanno reso più facile fare una chiara conferma. “Non c’è dubbio che il pianeta esista.”

Questa scoperta è stata recentemente presentata a una conferenza dell’American Astronomical Society a Seattle, Washington.

Un altro capitano della squadra, Kevin Stephenson, ha aggiunto di aver trovato conferma”imbarazzato“Poiché l’esopianeta è piccolo e roccioso, ciò rende più difficile l’identificazione.

Di tutti i telescopi operativi della NASA, solo Webb è attrezzato per raccogliere informazioni sulle atmosfere degli esopianeti. Ma in questo caso, i ricercatori hanno affermato di non disporre di dati sufficienti per confermare quale tipo di atmosfera abbia LHS 475 b.

Gli scienziati generalmente utilizzano modelli computerizzati e dati del telescopio per studiare le atmosfere degli esopianeti. Erin May, un altro membro del gruppo di ricerca, ha affermato che il telescopio Webb può facilmente identificare una serie di particelle diverse. “Ma non possiamo ancora fare nulla Finale conclusioni sull’atmosfera del pianeta.

Sebbene i ricercatori abbiano affermato di non poter confermare ciò che si trova nell’atmosfera di un esopianeta, sono molto fiduciosi su ciò che non lo è. Ad esempio, LHS 475 b non può avere un’atmosfera densa composta principalmente da metano, ha affermato Lustig-Yaeger.

READ  Perseverare su Marte vede un pezzo del suo carrello di atterraggio

Il team nota anche che l’esopianeta probabilmente non ha alcuna atmosfera. Alcuni dei dati disponibili suggeriscono che un esopianeta può avere un’atmosfera di pura anidride carbonica. Ma i ricercatori hanno detto che hanno in programma di raccogliere più dati nelle osservazioni future per aiutarli a saperne di più sulle condizioni atmosferiche.

NASA Dice Finora ha confermato l’esistenza di oltre 5.000 pianeti al di fuori del sistema solare. Ma Lustig-Yaeger ha notato che il telescopio Webb è meglio equipaggiato per rilevare piccoli esopianeti rocciosi. Questo probabilmente porterà a ulteriori conferme di esopianeti, ha detto.

Lustig-Yaeger ha aggiunto: “Abbiamo appena iniziato gratta la superficie come potrebbe essere la loro atmosfera. “

Sono Brian Lane.

Bryan Lynn ha scritto questa storia per VOA Learning English, sulla base dei rapporti della NASA.

TEST – Il telescopio Webb della NASA conferma il primo esopianeta

Fai il quiz per scoprirlo

___________________________________________________________________

parole in questa storia

imbarazzato Fai un’impressione buona o notevole

Finale Chiaro e improbabile che cambi

conclusione – n. Viene formulata un’opinione dopo aver considerato tutte le informazioni su qualcosa

Gratta la superficie – linguaggio. come. Affrontare solo una piccola parte di un argomento o di un problema

___________________________________________________________________

Cosa ne pensi di questa storia? Vogliamo sentire da voi. Abbiamo un nuovo sistema di commenti. Ecco come funziona:

  1. Digita il tuo commento nella casella.
  2. Sotto la scatola puoi vedere quattro foto di account di social media. Sono per Disqus, Facebook, Twitter e Google.
  3. Fare clic su un’immagine e apparirà una casella. Inserisci le informazioni di accesso del tuo account di social media. Oppure puoi crearne uno su Disqus. È il cerchio blu con sopra la lettera “D”. È gratis.

Ogni volta che torni a commentare sul sito Impara l’inglese, puoi utilizzare il tuo account e vedere i tuoi commenti e le risposte. La nostra politica di feedback è qui.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply