Il PIL del primo trimestre ha superato le aspettative di crescita del 4,8% a/a

Un agente di polizia stradale si prepara a controllare un camion in una stazione di servizio vicino a Shanghai, che ha ordinato restrizioni più severe ai viaggi dentro e fuori la città mentre la Cina combatte la più grave diffusione del Covid dai primi giorni dell’epidemia nel 2020.

Yin Liqin | Servizio di notizie cinesi tramite Getty Images

PECHINO – Secondo i dati diffusi lunedì dall’Ufficio nazionale di statistica, il PIL cinese del primo trimestre è cresciuto più velocemente del previsto nonostante l’impatto dei blocchi Covid in alcune parti del Paese a marzo.

Il prodotto interno lordo del primo trimestre è aumentato del 4,8%, battendo le aspettative di un aumento del 4,4% rispetto a un anno fa.

Gli investimenti in immobilizzazioni per il primo trimestre sono aumentati del 9,3% rispetto a un anno fa, battendo le aspettative di una crescita dell’8,5%. La produzione industriale a marzo è cresciuta del 5%, superando le previsioni di crescita del 4,5%.

Tuttavia, le vendite al dettaglio a marzo sono diminuite del 3,5% in più del previsto rispetto all’anno precedente. Gli analisti intervistati da Reuters si aspettavano un calo dell’1,6%.

A partire da marzo, il Paese ha lottato per contenere la peggiore epidemia di Covid dalla fase iniziale della pandemia nel 2020. A quel tempo, i blocchi in più della metà del Paese avevano portato a 6,8% di contrazione della crescita del primo trimestre rispetto all’anno precedente.

“Dobbiamo renderci conto che con la crescente complessità e incertezza dell’ambiente nazionale e internazionale, lo sviluppo economico sta affrontando grandi difficoltà e sfide”, ha affermato l’ufficio in una nota.

Leggi di più sulla Cina da CNBC Pro

Il tasso di disoccupazione urbana è salito a marzo al 5,8%, dal 5,5% di febbraio. Il tasso di disoccupazione tra i 16 ei 24 anni è rimasto molto più alto, al 16%.

READ  Il petrolio scende del 4%, sotto i 100 dollari a causa della chiusura della Cina, piano di rilascio delle riserve

Le vendite al dettaglio sono cresciute del 3,3% nel primo trimestre dello scorso anno, ma le sottocategorie abbigliamento, auto e mobili hanno comunque registrato un calo nel periodo.

Tra le vendite al dettaglio, i gioielli sono i più scesi e a marzo sono scesi del 17,9% rispetto a un anno fa. I dati hanno mostrato che è stata seguita da una diminuzione del 16,4% nei servizi di ristorazione e del 12,7% in vestiti e scarpe.

“Dobbiamo coordinare gli sforzi per prevenire e controllare il Covid-19, lo sviluppo economico e sociale, fare della stabilità economica la nostra massima priorità e lottare per il progresso garantendo al contempo la stabilità e porre il compito di garantire una crescita stabile in una posizione più importante”, ha affermato l’ufficio . Lei disse.

Sebbene i numeri economici pubblicati per gennaio e febbraio abbiano superato le aspettative, i numeri di marzo stanno iniziando a riflettere l’impatto degli ordini di restare a casa e delle restrizioni di viaggio intorno ai centri economici come La città costiera di Shanghai.

Le esportazioni, il principale motore della crescita cinese, sono aumentate più del previsto del 14,7% a marzo, ma le importazioni sono diminuite inaspettatamente, in calo dello 0,1% rispetto a un anno fa, secondo i dati diffusi la scorsa settimana.

Questa è una notizia urgente. . Si prega di controllare di nuovo per gli aggiornamenti

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply