Il PIL del primo trimestre è sceso dell’1,5%, peggio del previsto. Le richieste di disoccupazione si abbassano

A “Stiamo assumendo!” L’insegna si trova a Starbucks a Los Angeles, California.

Mario Tama | Getty Images

Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha dichiarato giovedì che la contrazione economica degli Stati Uniti che ha iniziato l’anno è stata peggiore del previsto poiché la debolezza degli investimenti privati ​​e delle imprese non è riuscita a compensare la forte spesa dei consumatori.

Il prodotto interno lordo del primo trimestre è diminuito a un ritmo annualizzato dell’1,5%, secondo seconda stima Dall’Ufficio di Analisi Economica. Era peggio della stima del Dow Jones dell’1,3% e di una cancellazione da Inizialmente segnalato 1,4%.

Le revisioni al ribasso sia delle scorte private che degli investimenti residenziali hanno compensato la variazione al rialzo della spesa dei consumatori. Dal PIL è stato sottratto anche un disavanzo commerciale in aumento.

Il calo del PIL segna il peggior trimestre dal secondo trimestre del 2020 dominato dalla pandemia, in cui gli Stati Uniti sono precipitati in una recessione guidata da una chiusura economica imposta dal governo per combattere il Covid-19. Il prodotto interno lordo è sceso del 31,2% in quel trimestre.

Gli economisti si aspettano che gli Stati Uniti rimbalzino nel secondo trimestre poiché alcuni dei fattori che frenano la crescita diminuiscono all’inizio dell’anno. L’improvviso aumento della variabile omcron ha rallentato l’attività e Attacco russo all’Ucraina I problemi di filiera che hanno contribuito all’alto tasso di inflazione in 40 anni sono peggiorati.

CNBC Aggiornamento rapido L’indagine mostra una previsione di crescita media del 3,3% nel secondo trimestre; Consiglio della Federal Reserve di Atlanta PIL adesso Il tracker indica anche un rimbalzo, ma a un ritmo più tranquillo dell’1,8%.

READ  Chi è fuori, al di fuori dei ranghi esecutivi - Scadenza

Un fattore che aiuta a guidare la crescita è la resilienza dei consumatori Inflazione accelerata dall’8,3% Un anno fa ad aprile.

La spesa per consumi, misurata dalle spese per consumi personali, è aumentata del 3,1%, meglio della prima stima del 2,7%. Ciò è avvenuto quando il mercato del lavoro è rimasto solido e i salari sono aumentati rapidamente, sebbene ancora al di sotto del ritmo dell’inflazione.

Le richieste iniziali di sussidi di disoccupazione per la settimana terminata il 21 maggio sono state 210.000, in calo rispetto alle 218.000 precedenti. Lo ha detto il ministero del Lavoro.

Le richieste continue, dopo essersi stabilizzate vicino al livello più basso dal 1969, sono aumentate nella settimana terminata il 14 maggio a quasi 1,35 milioni.

Correzione: una versione precedente ha inserito un numero errato per le richieste di disoccupazione settimanali.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply