Il numero di rifugiati ucraini ha superato il milione; I russi bloccano i porti

Giovedì le Nazioni Unite hanno annunciato che più di un milione di persone sono fuggite dall’Ucraina sulla scia dell’invasione russa, nel più rapido esodo di massa di rifugiati di questo secolo, mentre le forze russe hanno continuato a bombardare la seconda città più grande del paese, Kharkiv, e hanno assediato due porti marittimi strategici.

Il conteggio rilasciato dall’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati all’Associated Press è stato consultato mercoledì e contava oltre il 2% della popolazione ucraina costretta a lasciare il Paese in meno di una settimana. L’evacuazione di massa può essere vista a Kharkiv, dove i residenti disperati per sfuggire ai proiettili e alle bombe che cadevano alla stazione ferroviaria della città si sono riversati sui treni, non sempre sapendo a chi rivolgersi.

Durante la notte, i giornalisti dell’Associated Press a Kiev hanno sentito almeno un’esplosione prima che iniziassero a circolare i video di quelli che sembravano essere raid nella capitale.

Il ministero della Difesa russo ha dichiarato di aver distrutto un centro radiofonico di riserva nella regione di Lysa Hora, a circa 7 chilometri a sud della sede del governo. Ha aggiunto che sono state utilizzate armi di precisione non specificate e non ci sono stati feriti o danni agli edifici residenziali.

Una dichiarazione dello stato maggiore delle forze armate ucraine non ha affrontato gli scioperi, dicendo solo che le forze russe si stavano “raggruppando” e “cercando di raggiungere la periferia settentrionale” della città.

“I progressi a Kiev non sono stati molto organizzati e ora sono in qualche modo bloccati”, ha detto l’analista militare Pavel Felgenhauer all’Associated Press a Mosca.

In un discorso videoregistrato, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha invitato gli ucraini a continuare la resistenza. Ha promesso che gli invasori non avrebbero avuto “un momento di calma” e ha descritto i soldati russi come “bambini confusi che sono stati usati”.

L’isolamento di Mosca si è aggravato quando la maggior parte del mondo si è schierata contro di essa alle Nazioni Unite chiedere il ritiro dall’Ucraina. La Procura della Corte penale internazionale ha aperto un’indagine su possibili crimini di guerra.

Con l’economia russa già in sofferenza, ha affermato Felgenhauer, potrebbe esserci una “grave crisi politica interna” se il presidente russo Vladimir Putin non trova un modo per porre fine alla guerra rapidamente.

READ  L'Ucraina interrompe il trasporto del principale gas russo in Europa, usa l'alternativa

“Non ci sono soldi veri per combattere questa guerra”, ha detto, aggiungendo che se Putin e i militari “non sono in grado di finire questa campagna molto rapidamente e vittoriosamente, sono nei guai”.

Mentre i combattimenti continuano su più fronti in tutta l’Ucraina, il ministero della Difesa britannico ha affermato che le forze russe stanno circondando Mariupol, una grande città sul Mar d’Azov, mentre stabiliscono un altro porto vitale, Kherson, una città di cantieri navali del Mar Nero con 280.000 persone. , non è ancora chiaro.

L’esercito ucraino ha affermato che le forze russe “non hanno raggiunto l’obiettivo principale di catturare Mariupol” nella sua dichiarazione, che non ha menzionato Kherson.

Le forze di Putin hanno affermato di aver preso il controllo completo di Kherson, che sarebbe stata la città più grande a cadere durante l’invasione. Un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti lo ha messo in dubbio.

“La nostra opinione è che Kherson sia una città molto contesa”, ha detto il funzionario, che ha parlato in condizione di anonimato.

L’ufficio di Zelensky ha detto all’AP che non poteva commentare la situazione a Kherson mentre i combattimenti erano ancora in corso.

Il sindaco di Kherson, Igor Kulekhaev, ha detto che i soldati russi erano in città e sono arrivati ​​all’edificio dell’amministrazione comunale. Ha detto di aver detto loro di non sparare ai civili e di consentire al personale di raccogliere i corpi dalle strade.

“Non abbiamo forze ucraine in città, solo civili e persone qui che vogliono vivere”, ha detto in una dichiarazione successivamente pubblicata su Facebook.

Il sindaco ha detto che Kherson manterrà un rigoroso coprifuoco dalle 20:00 alle 6:00 e limiterà il traffico in città per fornire cibo e medicine. La città richiederà anche alla fanteria di marciare in gruppi di non più di due, di obbedire agli ordini di fermarsi e di non “provocare truppe”.

“La bandiera ucraina che sventola su di noi”, ha scritto. Per rimanere tale, queste richieste devono essere prese in considerazione.

Il sindaco di Mariupol Vadim Boychenko ha affermato che gli attacchi sono stati implacabili.

“Oggi non possiamo nemmeno portare i feriti fuori dalle strade, dalle case e dagli appartamenti perché i bombardamenti non si fermano”, ha affermato l’agenzia di stampa Interfax.

READ  Carri armati russi distrutti in un'imboscata, l'Ucraina saluta la grande vittoria

La Russia ha riportato le sue perdite militari per la prima volta nella guerra, dicendo che quasi 500 dei suoi soldati sono stati uccisi e quasi 1.600 feriti. L’Ucraina non ha rivelato le sue perdite militari ma ha affermato che più di 2.000 civili sono stati uccisi, una cifra che non può essere indipendente verificato.

Lo stato maggiore dell’esercito ucraino ha dichiarato in un post su Facebook che le forze russe hanno subito circa 9.000 vittime nei combattimenti. Non ha chiarito se questo numero includesse i soldati morti e feriti.

Ha anche affermato che la Russia ha perso 217 carri armati e circa 30 ciascuno dei suoi aerei da guerra ed elicotteri. Non è stato possibile verificare queste cifre da fonti indipendenti.

In un discorso alla nazione giovedì mattina presto, Zelensky ha elogiato la resistenza del suo paese.

Disse: “Siamo un popolo che è stato distrutto durante la settimana dei piani del nemico”. Non avranno pace qui. Non avranno cibo. Non avranno un solo momento di calma qui”.

Ha detto che i combattimenti gettano un’ombra sul morale dei soldati russi, che ” vanno a fare la spesa e cercano di trovare qualcosa da mangiare”.

Disse: “Questi non sono guerrieri superpoteri. Questi sono bambini confusi che sono stati usati”.

Nel frattempo, un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti ha affermato che un’enorme colonna russa di centinaia di carri armati e altri veicoli si era apparentemente fermata a circa 25 chilometri (16 miglia) da Kiev e non aveva compiuto reali progressi negli ultimi due giorni.

Il funzionario ha affermato che il convoglio, apparso all’inizio della settimana per essere pronto a lanciare un assalto alla capitale, era a corto di carburante e cibo.

Ai margini di Kiev, volontari sulla sessantina hanno allestito un posto di blocco per cercare di bloccare l’avanzata russa.

“Nella mia vecchiaia, ho dovuto prendere le armi”, ha detto Andrei Goncharuk, 68 anni, e ha detto che i combattenti avevano bisogno di più armi, ma “uccidiamo il nemico e prenderemo le loro armi”.

In tutta l’Ucraina, altre stazioni ferroviarie affollate, trasportando bambini avvolti in coperte e borse per cuccioli con ruote in nuove vite come rifugiati.

READ  La Russia prevede di reclutare civili ucraini dalle aree occupate

In una e-mail, il portavoce dell’UNHCR Jung Ah Gdenny Williams ha detto all’Associated Press che il numero di rifugiati ha superato il milione a mezzanotte nell’Europa centrale, sulla base dei dati compilati dalle autorità nazionali.

Shabiya Mantu, un’altra portavoce dell’agenzia, ha affermato che l’esodo di massa dall’Ucraina “di questo passo” potrebbe renderla la fonte della “più grande crisi di rifugiati di questo secolo”.

Le forze russe hanno bombardato Kharkiv, la città più grande dell’Ucraina dopo Kiev e sede di circa 1,5 milioni di persone, in un altro round di attacchi aerei che hanno distrutto edifici e illuminato lo skyline di fuoco. Nell’ultimo giorno, almeno 21 persone sono state uccise, ha affermato Oleg Senhopov, capo dell’amministrazione regionale di Kharkiv.

Diversi aerei russi sono stati abbattuti su Kharkiv, secondo Oleksiy Aristovich, il consigliere capo di Zelensky.

“Kharkiv oggi è la Stalingrado del ventunesimo secolo”, ha detto Aristovich, citando quello che è considerato uno degli eventi più eroici della storia russa, i cinque mesi di difesa della città contro i nazisti durante la seconda guerra mondiale.

“La città è unita e noi rimarremo saldi”, ha detto alla BBC il sindaco di Kharkiv Igor Terekhov dal suo seminterrato.

Gli attacchi russi, molti dei quali con missili, hanno fatto esplodere il tetto dell’edificio di cinque piani della polizia regionale a Kharkiv, hanno dato alle fiamme l’ultimo piano e hanno colpito anche il quartier generale dell’intelligence e l’edificio dell’università, secondo funzionari, video e foto rilasciato dal servizio di emergenza statale ucraino. . I funzionari hanno detto che anche i condomini sono stati bombardati, ma non hanno fornito dettagli.

___

Isachnikov e Litvinova riferirono da Mosca; Rapporti di Karmanau da Leopoli, Ucraina. Mstislav Chernov a Mariupol, Ucraina; Sergey Grits a Odessa, Ucraina; Francesca Ebel, Joseph Federman e Andrew Drake di Kiev; Jamie Keaton a Ginevra; Lynne Berry, Robert Burns ed Eric Tucker di Washington; Edith M. Lederer e Jennifer Peltz alle Nazioni Unite; Altri giornalisti di AP da tutto il mondo hanno contribuito a questo rapporto.

___

Segui la copertura dell’Associated Press sulla crisi in Ucraina https://apnews.com/hub/russia-ucraina

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply