Il Nasdaq è sceso di oltre il 3% poiché i dati sull’inflazione negli Stati Uniti danno agli investitori poco conforto

I commercianti lavorano al piano della Borsa di New York (NYSE) a New York City, USA, 11 maggio 2022. REUTERS/Brendan McDermid

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

  • I prezzi al consumo negli Stati Uniti rallentano ad aprile; L’inflazione è ancora alta
  • Coinbase cade nel calo delle entrate del primo trimestre, perdita netta
  • Indici: Dow Jones 1%, S&P 500 in calo dell’1,7%, Nasdaq del 3,2%.

NEW YORK (Reuters) – Mercoledì le borse statunitensi hanno chiuso in forte ribasso, con il Nasdaq in ribasso di oltre il 3% e il Dow Jones in ribasso per il quinto giorno consecutivo dopo che i dati sull’inflazione statunitense hanno fatto ben poco per dissipare le preoccupazioni degli investitori sulle aspettative sui tassi di interesse. E l’economia.

Il benchmark S&P 500 ha perso l’1,7% e ora è inferiore del 18% rispetto al massimo record di chiusura del 3 gennaio.

Il rapporto mensile sull’IPC del Dipartimento del Lavoro ha indicato che l’inflazione potrebbe aver raggiunto il picco ad aprile, ma è probabile che rimanga abbastanza forte da tenere il piede sul freno della Federal Reserve per raffreddare la domanda. Leggi di più

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

L’indice dei prezzi al consumo è salito dello 0,3% il mese scorso, il più piccolo aumento dallo scorso agosto, mentre gli economisti intervistati da Reuters si aspettavano che i prezzi al consumo salissero dello 0,2% ad aprile.

“Non ha dissipato l’idea che c’era ancora molto da fare in termini di contenimento dell’inflazione”, ha affermato Quincy Crosby, chief equity strategist di LPL Financial a Charlotte, nella Carolina del Nord.

READ  La donazione di 5,7 miliardi di dollari di Elon Musk solleva interrogativi sulla donazione

“Il mercato sta cercando di capire se vedremo anche una crescita più lenta del previsto” mentre la Fed alza i tassi, ha affermato.

Mela (AAPL.O) Le azioni sono scese del 5,2% e sono state le più pesantemente ponderate sugli indici Nasdaq e S&P 500.

“C’è molta attenzione in questo momento su Apple”, ha detto Crosby. “A causa del suo peso, Apple è leader di mercato sotto molti aspetti”.

Le preoccupazioni degli investitori sul fatto che la Federal Reserve continuerà ad aumentare i tassi di interesse in modo aggressivo ha danneggiato in particolare i titoli growth. Discrezione del consumatore (.SPLRCD) e tecnologia (.SPLRCT)I settori sono scesi di circa il 3% ciascuno, trascinando al ribasso il settore dell’S&P 500.

Media industriale del Dow Jones (.DJI) L’indice è sceso di 326,63 punti, ovvero dell’1,02%, a 31.834,11 punti, lo Standard & Poor’s 500 (.SPX) Ha perso 65,87 punti, o 1,65%, a 3935,18 punti e il Nasdaq Composite (diciannovesimo) È sceso di 373,44 punti, o del 3,18%, a 11.364,24 punti.

Il calo di cinque giorni del Dow è stata la serie di sconfitte più lunga da metà febbraio.

energia (.SPNY) Le azioni hanno chiuso in rialzo e hanno contribuito a bloccare alcuni ribassi dell’S&P 500 e del Dow. Exxon Mobile Corporation (XOM.N) Le azioni sono aumentate del 2,1%.

Il valore ha superato le quote di crescita complessive. Indice di crescita Standard & Poor’s (.IGX) È in calo del 2,8% rispetto a un calo dello 0,5% nell’indice S&P. (.IVX).

Gli investitori sono ansiosi di vedere più dati sull’inflazione giovedì, quando saranno disponibili i dati dell’indice dei prezzi alla produzione degli Stati Uniti.

Le azioni sono diminuite quest’anno dopo le preoccupazioni sui tassi, così come la guerra in Ucraina e i recenti blocchi del coronavirus in Cina.

READ  Jim Kramer afferma che questi due titoli delle compagnie aeree sono i più redditizi

Coinbase Global Inc (MONETA.O)È sceso del 26,4% dopo che gli utili del primo trimestre hanno deluso le aspettative in mezzo alle turbolenze nei mercati globali che hanno frenato l’appetito degli investitori per gli asset rischiosi. Leggi di più

Il volume sulle borse statunitensi è stato di 15,38 miliardi di azioni, rispetto a una media di 12,75 miliardi dell’intera sessione degli ultimi 20 giorni di negoziazione.

Le emissioni basse hanno superato le emissioni avanzate della Borsa di New York di 2,16 a 1; Sul Nasdaq, il rapporto era di 3,70 a 1 a favore di titoli in calo.

L’S&P 500 ha stabilito un nuovo massimo di 52 settimane e un nuovo minimo di 67; Il Nasdaq ha registrato 10 nuovi massimi e 1.221 nuovi minimi.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Rapporto di Carolyn Valitkevich). Segnalazioni aggiuntive di Amruta Khandekar e Devik Jain a Bengaluru e Sinad Karo a New York. Montaggio di Aaron Coeur e Aurora Ellis

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply