Il leader turco si oppone all’adesione di Finlandia e Svezia alla NATO

In questa foto fornita dalla presidenza turca, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan parla ai media dopo la preghiera del venerdì, a Istanbul, in Turchia, venerdì 13 maggio 2022. Erdogan ha detto venerdì che il suo paese è "sfavorevole" Verso la Finlandia e la Svezia che aderiscono alla NATO, suggerendo che la Turchia potrebbe usare il suo status di membro dell'alleanza militare occidentale per porre il veto alle mosse per accettare i due stati.  (Presidenza turca tramite AP)

1 di 4

In questa foto rilasciata dalla presidenza turca, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan parla ai media dopo la preghiera del venerdì, a Istanbul, in Turchia, venerdì 13 maggio 2022. Erdogan ha detto venerdì che il suo Paese è “sfavorevole” nei confronti di Finlandia e Svezia. l’adesione alla NATO, indicando che la Turchia potrebbe utilizzare il suo status di membro dell’alleanza militare occidentale per rifiutare le mosse di accettazione dei due stati. (Presidenza turca tramite AP)

1 di 4

In questa foto rilasciata dalla presidenza turca, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan parla ai media dopo la preghiera del venerdì, a Istanbul, in Turchia, venerdì 13 maggio 2022. Erdogan ha detto venerdì che il suo Paese è “sfavorevole” nei confronti di Finlandia e Svezia. l’adesione alla NATO, indicando che la Turchia potrebbe utilizzare il suo status di membro dell’alleanza militare occidentale per rifiutare le mosse di accettazione dei due stati. (Presidenza turca tramite AP)

Helsinki (AFP) – Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato venerdì che il suo Paese “non è favorevole” all’adesione di Finlandia e Svezia alla NATO.indicando che la Turchia potrebbe utilizzare la sua appartenenza all’alleanza militare occidentale per rifiutare le mosse per accettare i due stati.

“Stiamo seguendo gli sviluppi relativi a Svezia e Finlandia, ma non sosteniamo l’opinione”, ha detto Erdogan ai giornalisti.

Il leader turco ha chiarito la sua opposizione citando il sostegno della Svezia e di altri paesi scandinavi ai militanti curdi e ad altri che la Turchia considera terroristi.

Ha anche affermato di non voler ripetere l'”errore” della Turchia in passato poiché ha accettato di riammettere la Grecia nell’ala militare della NATO nel 1980. Ha affermato che la misura ha permesso alla Grecia di “prendere posizione contro la Turchia” con il sostegno della NATO.

READ  Il lavoratore dell'aviazione costretto a un congedo non retribuito a causa del mandato del vaccino COVID giura che la lotta "non è finita" al raduno di Los Angeles

Erdogan non ha detto esplicitamente che avrebbe bloccato qualsiasi tentativo di adesione dei due paesi scandinavi. Tuttavia, la NATO prende tutte le sue decisioni all’unanimità, il che significa che ciascuno dei 30 Stati membri ha un potenziale veto su chi può aderire.

Aggressione russa contro l’Ucraina Ha spinto Finlandia e Svezia a riconsiderare le loro tradizioni di non allineamento militare. L’opinione pubblica in entrambi i paesi ha presto iniziato a spostarsi verso l’adesione alla NATO dopo che la Russia ha invaso l’Ucraina il 24 febbraio.

Se i due paesi continueranno su questa strada, sarà un duro colpo per la Russia Dal momento che il presidente Vladimir Putin ha citato l’espansione della NATO vicino al territorio russo come una delle sue giustificazioni per l’invasione dell’Ucraina.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha avuto una telefonata venerdì con il primo ministro svedese Magdalena Andersson e il presidente finlandese Sauli Niinisto.

La Casa Bianca ha dichiarato in una dichiarazione che Biden “ha sottolineato il suo sostegno alla politica della porta aperta della NATO, al diritto di Finlandia e Svezia di determinare il proprio futuro e alle disposizioni in materia di politica estera e di sicurezza”.

L’ufficio di Niinisto ha affermato che i tre leader “condividono profonde preoccupazioni per la guerra della Russia contro l’Ucraina”.

Il presidente Niinisto ha compiuto i prossimi passi della Finlandia verso l’adesione alla NATO. Il presidente Niinisto ha detto a (Biden) che la Finlandia apprezza molto tutto il sostegno necessario da parte degli Stati Uniti”, ha affermato l’ufficio in una breve dichiarazione.

Il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha detto venerdì che Washington sta “lavorando per chiarire la posizione della Turchia” e crede che ci sia “ampio sostegno” tra i membri della NATO affinché Finlandia e Svezia si uniscano all’alleanza.

READ  I colloqui di pace si sono bloccati dopo che la Russia ha spinto per un referendum per controllare parti dell'Ucraina meridionale

Il ministro degli Esteri Anthony Blinken incontrerà i suoi omologhi della NATO, compreso il ministro degli Esteri turco, questo fine settimana in Germania.

Karen Dunfried, la principale diplomatica statunitense in Europa, ha detto ai giornalisti prima della visita di Blinken che gli Stati Uniti continuano a sostenere la potenziale adesione di Finlandia e Svezia alla NATO. Ha detto che gli Stati Uniti rimangono convinti che l’alleanza sia più unita che mai a causa dell’invasione russa dell’Ucraina.

Giovedì il presidente e il primo ministro della Finlandia hanno affermato di sostenere la rapida ricerca dell’adesione alla NATO, aprendo la strada al paese per annunciare una decisione nei prossimi giorni. Il Partito socialdemocratico al governo svedese, guidato da Andersson, dovrebbe svelare la sua decisione domenica.

Alla domanda sulle osservazioni di Erdogan durante una conferenza stampa a Helsinki, il ministro degli Esteri finlandese Pekka Haavisto ha dichiarato: “Abbiamo bisogno di un po’ di pazienza in questo tipo di operazione. Non è successo in un giorno. Per ora è tutto ciò che posso dire. Prendiamo i problemi passo dopo passo”.

Il ministro finlandese ha detto che probabilmente terrà colloqui con il suo omologo turco Mevlut Cavusoglu alla riunione della NATO a Berlino questo fine settimana. Cavusoglu ha parlato venerdì con il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, ma il ministero degli Esteri turco non ha fornito dettagli.

Stoltenberg ha affermato che Finlandia e Svezia, se avessero formalmente chiesto di entrare a far parte della più grande organizzazione di sicurezza del mondo, sarebbero state accolte a braccia aperte.

Diversi funzionari della NATO hanno affermato che le procedure di adesione potrebbero aver luogo entro “due settimane”, anche se potrebbero essere necessari circa sei mesi prima che gli Stati membri ratifichino il protocollo di adesione.

READ  La Svezia afferma che riceverà garanzie di sicurezza dagli Stati Uniti se accoglierà la richiesta della NATO

Nel frattempo, un rapporto pubblicato dal governo svedese sul mutevole contesto di sicurezza che deve affrontare il Paese scandinavo dopo l’invasione russa dell’Ucraina afferma che Mosca risponderà negativamente all’adesione della Svezia alla NATO e lancerà diverse contromisure.

L’analisi della politica di sicurezza del governo svedese, che sarà utilizzata come base per il governo di Andersen per decidere se cercare di entrare a far parte della Western Military Alliance, è stata presentata venerdì ai legislatori svedesi.

Il rapporto non includeva una raccomandazione sull’opportunità o meno della Svezia di tentare di aderire alla NATO. Ma ha notato che l’adesione alla NATO comporta una serie di vantaggi per la Svezia, soprattutto la sicurezza collettiva offerta dall’alleanza militare di 30 membri.

Allo stesso tempo, elenca diverse tattiche che probabilmente la Russia adotterà in risposta, inclusi attacchi informatici, violazioni dello spazio aereo svedese e minaccia di armi nucleari.

___

Fraser ha riferito da Ankara, in Turchia. Matt Lee e Chris Megerian hanno contribuito a Washington.

___

Segui la copertura dell’Associated Press sulla guerra in Ucraina su https://apnews.com/hub/russia-ukraine

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply