Il Kansas, dopo la corsa al titolo nazionale, è pronto a raggiungere la NCAA

Quando superi uno svantaggio di 15 punti alla fine del primo tempo contro una squadra che era in uno dei giri più grandi nella storia del torneo, sei un degno campione. Il Kansas era sotto 40-25 all’intervallo, quindi ha iniziato il secondo tempo con un brillante 31-10 portandolo in vantaggio 56-50. Anche allora, lo stivale dei Tar Heels non era finito, tornando in vantaggio 69-68 con 1:41 dalla fine prima che il Kansas segnasse gli ultimi quattro punti della partita.

Campionato Era il secondo per Bill Self, il primo a venire in 14 anni a San Antonio. In quella partita per il titolo, i Jayhawks erano dietro a Memphis di nove punti a 2:12 dalla fine prima di recuperare per pareggiare sulla puntata di Mario Chambers che batte il campanello e poi vince ai tempi supplementari.

Al-Nafs è tornata a quel ricordo nel primo tempo quando ha parlato con i suoi giocatori. Ha detto: “Ho chiesto loro: ‘Cosa pensi che sia più difficile, inciampare nove con due minuti dall’inizio o scendere di 15 con 20 minuti rimanenti? “Hanno detto tutti che erano le nove a due minuti dalla fine”.

Ma ora la fine è finalmente all’orizzonte e potrebbe interessare i campioni nazionali. Il Kansas è accusato di cinque gravi violazioni delle regole NCAA. Le punizioni possono variare dalla sospensione per uno schiaffo al polso su Self alla sospensione del programma dal torneo della prossima stagione.

L’ultimo campione NCAA non è autorizzato a giocare due di fila? Kansas, nel 1989. A questi Jayhawks fu vietato di giocare dopo la fine della stagione a causa degli abusi commessi sotto Larry Brown, che allenò la sua squadra per il titolo nazionale nel 1988 e poi partì per la NBA. Roy Williams Lasciato a occuparsi delle sanzioni nella sua prima stagione.

READ  Hector Garcia cade, sconvolge Chris Colbert per vincere la decisione al WBA Eliminator

L’unica squadra spogliata del campionato è Louisville Team 2013 Rick Pettino. Lo striscione che KS ha vinto lunedì sera non verrà lasciato cadere: le presunte violazioni si sono verificate prima che uno qualsiasi dei giocatori della scorsa stagione partecipasse al programma.

Di certo non si parlava di niente di quel lunedì sera. Per alcune ore, i Tar Heels e i Jayhawks hanno fatto ricordare a tutti che, come disse una volta Tony Larsa del baseball, “il gioco è migliore di tutti noi”.

A quanto pare, l’allenatore Hubert Davies ei suoi giocatori non la vedevano in quel modo. Sapevano che se volevano finire questa stagione con assoluta gioia, avrebbero dovuto vincerne un’altra.

I Tar Heels sono andati al round 16-0 alla fine del primo tempo portandosi in vantaggio 38-22, con Brady Manek, una trasmissione di 6 piedi-9 nell’anno sei dall’Oklahoma, chiave per aumentare con un paio di triple dal lato sinistro . Armando Bacot, la macchina da rimbalzo 6-10 che ha fatto perno alla caviglia alla fine della partita di Duke, ha dominato l’interno. Ha concluso con 15 punti e 15 rimbalzi in 38 minuti.

A quel punto, KS era la squadra che stava cercando il gas. Il centro di David McCormick era in guai seri e i tiri dall’esterno non trovavano il segno. Non è stata una bella partita, la squadra vincitrice ha segnato 29 su 66 dal campo e ha perso 55-35. Ma i perdenti erano 23 su 73 dal campo, di cui 5 su 23 in tentativi da tre punti. Le guardie della Carolina, così cruciali per le cinque vittorie che le hanno portate a lunedì sera, non sono riuscite a trovare il raggio per l’ultima volta.

READ  Rosenthal: Joe Girardi di Velez è sotto esame, ma licenziare l'allenatore non risolve i loro problemi

“Ci hanno davvero attaccato, sia in attacco che in difesa nel secondo tempo”, ha detto Davies. “Ha fatto in modo che nulla fosse facile per noi”.

In verità, niente è stato facile per nessuna delle due squadre. Dopo un aumento di 16-0, Carolina ha vinto 34-12 per passare attraverso i due tempi. Da lì, le squadre sono andate fino in fondo.

Vale la pena notare che dopo una schiacciante sconfitta casalinga contro Duke il 5 febbraio, Tar Heel aveva 16-7 anni e i fan sui social media chiedevano che Davis perdesse il lavoro. Da lì, la Carolina del Nord ha vinto 13 partite su 15, comprese due enormi vittorie su Duke, e Davis ha perso una vittoria per diventare il secondo allenatore nella storia a vincere il titolo nella sua prima stagione. Steve Fisher del Michigan ha assunto Bill Frieder all’inizio del campionato 1989 e ha vinto sei partite consecutive e un campionato. Anche dopo la sconfitta di lunedì, non ci saranno richieste per l’espulsione di Davis dai seguaci di Tar Heel.

Anche il Kansas ha vacillato durante l’inverno, in particolare in un’imbarazzante sconfitta casalinga per 80-62 contro il Kentucky il 29 gennaio. I Jayhawks hanno perso due partite a marzo prima di concludere la stagione con 11 vittorie consecutive. Verso la fine, hanno vinto dure partite di campionato contro Creighton e Providence e si erano ripresi da un ritardo di 35-29 nella finale regionale contro Miami, battendo gli Hurricanes con uno straordinario margine di 47-15 nel secondo tempo per vincere, 76-50.

La loro corsa contro Carolina nel match per il titolo è stata, a suo modo, ancora più impressionante per via dell’avversario, del palcoscenico e della posta in gioco.

Il Kansas ha ottenuto gli ultimi due canestri della stagione e ha conquistato gli ultimi e i titoli più importanti del torneo, ricco di azione. Carolina ha fatto un grande spettacolo fino alla fine. La partita di Krzyzewski è stata agrodolce: una corsa da record nelle Final Four ma una sconfitta devastante per il suo acerrimo nemico a poca distanza dal traguardo. I primi dieci hanno sputato ancora un po’. San Pietro Ha dato speranza a tutti i deboli E hanno letteralmente ballato nel cuore delle persone.

E, come al solito, il torneo ci ha aiutato a dimenticare i problemi dello sport. Ora che la stagione è finita, molto presto ci ricorderemo di loro di nuovo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply