Il flusso di gas russo aumenta l’euro prima della riunione del tasso della BCE

  • La ripresa dei flussi di gas in Russia fa salire l’euro
  • La Banca centrale europea aumenterà i tassi di interesse di almeno 25 punti base
  • Decisione sul tasso di interesse della Banca centrale europea alle 12:15 GMT
  • I prezzi del greggio negli Stati Uniti sono scambiati al di sotto di $ 100 al barile

LONDRA (Reuters) – I mercati azionari sono scesi giovedì dopo che la ripresa delle forniture di gas russo all’Europa ha sollevato l’euro in vista del primo aumento dei tassi di interesse previsto dalla Banca centrale europea in più di un decennio per frenare l’inflazione.

I flussi di gas russo verso la Germania sono ripresi dopo una pausa di 10 giorni per alleviare per ora le preoccupazioni sull’approvvigionamento europeo, contribuendo ad attenuare le preoccupazioni sulle ricadute sull’economia. Leggi di più

L’euro è salito, allontanandosi dalla parità della scorsa settimana rispetto al dollaro, riprendendosi dalle aspettative che la Banca centrale europea potrebbe aumentare i tassi di interesse di 50 punti base.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Il presidente russo Vladimir Putin ha avvertito che le forniture potrebbero diminuire ulteriormente o addirittura interrompersi, spingendo l’Unione Europea a dire ai suoi membri di interromperne l’uso.

“I mercati europei saranno influenzati e guidati dall’umore di Putin”, ha affermato Michael Hewson, chief markets strategist di CMC Markets.

Hewson ha affermato che i mercati stanno cercando di vedere quanto la Banca centrale europea aumenterà i tassi di interesse più tardi alle 12:15 GMT di giovedì, con il tasso già aumentato di 25 punti base. Leggi di più

READ  Guadagno Meta (FB) per il primo trimestre del 2022

Gli operatori sono inoltre in attesa di dettagli sullo strumento della Banca Centrale Europea per contenere le pressioni sui mercati obbligazionari, reso ancor più urgente dal crollo del governo in Italia, uno dei Paesi più fortemente indebitati dell’Eurozona.

Spread e debito/PIL italiano

Hewson ha affermato che gli aumenti dei tassi da parte della Federal Reserve statunitense la prossima settimana e della Banca d’Inghilterra ad agosto sono ora ben attesi.

Indicatore STOXX (.stoxx) Tra le 600 aziende europee, è sceso dello 0,4%. MSCI All-Country Stock Index (.MIWD00000PUS) in calo dello 0,14%.

Le obbligazioni italiane sono state vendute bruscamente sulla scia del crollo del governo di Mario Draghi nella terza economia dell’eurozona. Leggi di più

Nadege Dufosse, responsabile della strategia cross-asset di Candriam, ha affermato che le turbolenze politiche in Italia stanno esercitando maggiori pressioni sulla Banca centrale europea affinché metta in atto un cosiddetto strumento anti-retail per limitare i rendimenti obbligazionari e rassicurare i mercati.

“Penso che dovranno sottolineare questo punto, e penso che sia il rischio principale oggi”, ha detto Dufus. “Devi convincere gli investitori che sarà efficace”.

Ha affermato che dopo l’ultima serie di aumenti dei tassi di interesse, gli investitori cercheranno di valutare se l’economia si sta dirigendo verso un atterraggio morbido o duro assorbendo al contempo costi di finanziamento più elevati.

“Sono le prospettive per il quarto trimestre o il prossimo anno che possono determinare la tendenza prevalente nel mercato. Al momento non abbiamo una risposta e dobbiamo solo essere molto realistici”, ha affermato Dufus.

Contrariamente a questa tendenza, giovedì la Banca del Giappone ha lasciato invariata la politica monetaria, come previsto, e ha leggermente aumentato le aspettative di inflazione. Lo yen si è attestato a 138,37 rispetto al dollaro. Leggi di più

READ  Futures Dow Jones: il rally del mercato estende lo slancio con l'aumento dei profitti di Apple Pops e Amazon

I futures Nasdaq 100 sono scesi dello 0,25% e i futures S&P 500 sono scesi dello 0,2%. Giovedì erano previsti guadagni da Blackstone, Dow Chemical, Philip Morris International, Twitter e American Airlines.

Nubi cinesi

Gli indici di Wall Street sono aumentati durante la notte, ma i risultati migliori del previsto di Tesla dopo ore non hanno potuto sostenere l’umore positivo nella sessione di trading asiatica. Leggi di più

Il più ampio indice MSCI delle azioni dell’Asia Pacifica al di fuori del Giappone (MIAPJ0000PUS.) Il Nikkei giapponese è sceso dello 0,1%. (.N225) 0,4% di profitto.

Una nuvola sulla crescita cinese a causa dei suoi severi controlli sul virus COVID-19 e le nuove preoccupazioni per un mercato immobiliare vacillante stanno anche gettando un’ombra sulle prospettive della domanda globale.

Le materie prime sensibili alla crescita come il rame e il minerale di ferro sono diminuite e le banche cinesi e le azioni immobiliari sono state colpite questa settimana poiché i mutuatari hanno boicottato i pagamenti dei mutui sulle case incompiute. Leggi di più

“I prestiti per la casa scaduti sono raddoppiati durante la settimana… I potenziali acquirenti di case stanno aspettando un calo generale dei prezzi delle case nel mercato immobiliare, compresi i progetti completati”, hanno detto giovedì gli analisti di ING in una nota ai clienti.

“Questo è un aspetto negativo anche per gli sviluppatori ricchi”.

Lo yuan cinese è leggermente aumentato a 6,7664 per dollaro. Il dollaro è rimasto stabile rispetto ad altre valute dopo essere sceso all’inizio della settimana. Il dollaro australiano ha acquistato 0,68650 dollari.

Il rendimento del Treasury a 10 anni di riferimento si è attestato al 3,0415%, al di sotto del rendimento a due anni del 3,2359%, un segnale spesso recessivo nel mercato.

READ  I posti migliori in cui vivere negli Stati Uniti nel 2022-2023: Incoronazione di una nuova città

I prezzi del petrolio sono scesi per la seconda sessione consecutiva, poiché i timori sulla domanda hanno oscurato la scarsa offerta globale dopo che i dati del governo statunitense hanno mostrato un consumo di benzina tiepido durante l’alta stagione di guida estiva.

Il greggio Brent è sceso del 2,25% a $ 104,50 al barile, mentre il greggio US West Texas Intermediate è sceso del 2,6% a $ 97,32 al barile.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Reportage aggiuntivo di Tom Westbrook, montaggio di Sam Holmes, Kim Coogill e Nick McPhee

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply