Il filmato del lancio mostra come SpaceX recupera i suoi razzi

Razzo pesante SpaceX Falcon Metti su uno spettacolo pirotecnico abbagliante la domenica sera mentre un sollevatore pesante stava trasportando nello spazio due carichi utili del governo. Circa otto minuti dopo, gli spettatori hanno ricevuto un doppio atterraggio dei due booster laterali del razzo a Cape Canaveral.

I boom sonici sono esplosi nell’aria quando il 163esimo e il 164esimo atterraggio di ritorno hanno segnato i recuperi del booster di SpaceX. Il nucleo del razzo è stato scaricato nell’oceano a causa del fabbisogno di carburante necessario per portare il carico utile in orbita.

Uno spettatore in particolare ha catturato filmati incredibilmente dettagliati della danza orbitale Falcon Heavy accuratamente realizzata che aiuta ogni razzo a stabilizzare la sua discesa.

I razzi SpaceX sono costituiti da quattro componenti principali: il primo stadio, il secondo stadio (o superiore) e lo stadio interstiziale che collega i due insieme, oltre alla struttura del carico utile, che ospita eventuali carichi utili o satelliti trasportati dal razzo.

Due di questi componenti, il primo stadio e il mezzo carico utile, sono progettati per essere riutilizzabili e insieme costituiscono circa il 70 percento del costo di un razzo, secondo SpaceX.

Dopo il lancio di un razzo SpaceX, passa attraverso una serie di passaggi progettati per garantire che il carico utile raggiunga l’orbita prevista. Ma dopo che il primo e il secondo stadio si sono separati, il secondo stadio continua con il carico utile, mentre il primo stadio si prepara a tornare sulla Terra dove atterrerà sulla terraferma o su una piattaforma galleggiante nell’oceano.

Una volta che il primo stadio si è separato, il booster inizia una sorta di balletto orbitale mentre gira a mezz’aria, accendendo tre dei suoi motori come parte della combustione del booster, che si orienterà per la discesa. Questa manovra di colpo di stato può essere vista in dettaglio Nel filmato di lancio di Astronomy Live.

La combustione di spinta è la prima delle tre bruciature di atterraggio necessarie per rallentare il razzo in modo che possa evitare un atterraggio di fortuna. Successivamente, il booster dispiegherà una serie di alette in rete di titanio che vengono utilizzate per aiutare a guidare il missile. Il velivolo quindi riaccende brevemente i motori per un’accensione di ingresso, quando rientra nell’atmosfera terrestre.

Il booster viene quindi diretto al punto di atterraggio con l’aiuto di pinne a rete prima che i suoi motori si accendano un’ultima volta, poiché arriva perfettamente per l’atterraggio.

SpaceX recupera i razzi in questo modo dal 2015, quando ha recuperato il suo primo booster a Cape Canaveral.

READ  Due minerali mai visti prima sulla Terra sono stati trovati all'interno di un meteorite di 17 tonnellate

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply