Il Consiglio del lavoro afferma che Starbucks ha trattenuto illegalmente gli aumenti dei lavoratori sindacali

Sospensione

Mercoledì il National Labor Relations Board ha affermato in una denuncia che Starbucks ha trattenuto illegalmente gli stipendi e i benefici di migliaia di lavoratori del caffè sindacali.

La denuncia arriva durante una campagna della catena di caffè e del suo CEO ad interim, Howard Schultz, per ridurre gli sforzi sindacali nei suoi negozi negli Stati Uniti. Più di 230 sedi hanno votato per aderire al sindacato dei lavoratori Starbucks dalla fine del 2021, portando a un aumento dei sindacati a livello nazionale.

L’NLRB ha cercato pagamenti e benefici ritardati per i lavoratori sindacali da maggio e chiede a Schultz di leggere una dichiarazione ai lavoratori sui loro diritti sindacali. Il consiglio, incaricato di far rispettare le leggi sul lavoro che proteggono i diritti sindacali, ha affermato che il rifiuto di Starbucks dei benefici e degli aumenti ai lavoratori del sindacato aveva lo scopo di scoraggiare l’organizzazione sindacale.

Ma Starbucks ha negato. “Siamo stati chiari sul fatto che stiamo seguendo le regole NLRB quando si tratta di fornire vantaggi unilateralmente”, ha scritto il portavoce di Starbucks Reggie Burgess in una e-mail.

L’azienda citata in comunicato stampa A luglio, non può modificare legalmente benefici o salari senza contrattare con il sindacato una volta che esiste. La dichiarazione “I partner possono ancora accedere a tutti i vantaggi Starbucks già in vigore al momento della presentazione della petizione, ma qualsiasi modifica allo stipendio, ai vantaggi e alle condizioni di lavoro che Starbucks mette in atto dopo tale periodo non si applicherà a te e dovrai contrattare ”, si legge nella dichiarazione.

Gli attivisti sindacali erano entusiasti che il Consiglio del lavoro fosse stato preso in considerazione. “Questa è una vittoria storica per la democrazia e lo stato di diritto”, ha detto Richard. “Il CEO miliardario deve scusarsi con i dipendenti per averli offesi e violato i loro diritti, oltre a renderli integri”. Bensinger, un organizzatore principale della campagna per la Starbucks Workers Union.

READ  S&P 500 e Nasdaq scendono poiché i dati economici deboli e le prospettive sfavorevoli alimentano i timori di recessione

Starbucks ha cercato di respingere gli sforzi sindacali mentre le autorità di regolamentazione hanno acquisito slancio. Schultz ha annunciato a maggio che l’azienda avrebbe aumentato i salari e raddoppiato le ore di formazione in oltre 10.000 negozi di proprietà dell’azienda. Ma ha detto che questi cambiamenti non si applicheranno ai negozi sindacali o ai negozi che sono in procinto di sindacalizzare, dove i lavoratori hanno presentato domanda per le elezioni sindacali.

“Non abbiamo la stessa libertà di apportare questi miglioramenti nei luoghi in cui c’è un sindacato o dove sono organizzati i sindacati”, ha detto Schultz in una richiesta di guadagni in quel momento.

Ad agosto, i lavoratori Starbucks non sindacati assunti dal 2 maggio hanno visto il loro salario aumentare a $ 15 l’ora o al 3 per cento, a seconda di quale sia il più alto. I dipendenti con un’esperienza compresa tra due e cinque anni hanno guadagnato almeno un aumento del 5% o un aumento del 5% rispetto al tasso di avvio del mercato, a seconda di quale sia il maggiore. I lavoratori del caffè non sindacali con più di cinque anni di esperienza hanno ricevuto aumenti di almeno il 7% o il 10% rispetto al loro tasso di inizio del mercato, a seconda di quale fosse maggiore.

Quest’anno Schultz ha dichiarato che i dipendenti che non hanno chiesto benefici sindacali avranno accesso alla catena Rilancio del programma Coffee Experience, conosciuti come “intenditori di caffè”. I negozi non sindacali vedranno nuovi investimenti in attrezzature e tecnologia e migliori opzioni per il cuore dei clienti. Altre comunicazioni hanno affermato che il codice di abbigliamento sarà aggiornato per consentire una maggiore flessibilità nei piercing e nei tatuaggi, ma solo per i lavoratori non sindacali. Secondo il Consiglio del lavoro, questi benefici sono stati trattenuti dai lavoratori sindacali da maggio.

READ  La Casa Bianca afferma che un secondo trimestre consecutivo di PIL negativo è "improbabile" essere indicativo di una recessione

La denuncia sostiene che la società ha anche trattenuto i benefici per l’accumulo di tempi di malattia più rapidi, opportunità di crescita professionale e una guida ampliata sulle carte di credito da parte dei lavoratori dei negozi sindacali.

Il Consiglio del lavoro afferma che la mancata estensione di questi benefici e l’aumento dei salari ai lavoratori sindacali viola il National Labor Relations Act, che protegge i diritti dei lavoratori a impegnarsi in attività sindacali senza interferenze, coercizioni e ritorsioni.

Gianna Reeve, una barista Starbucks e organizzatrice sindacale a Buffalo, ha affermato di non aver ricevuto un aumento di stipendio ad agosto perché lavora in un sindacato.

Il Labor Board richiede inoltre a Starbucks di fornire una copia di tutte le buste paga, i cartellini e i rapporti dei dipendenti in modo che possa analizzare l’importo della retribuzione arretrata dovuta ai lavoratori. Il trattamento delineato nel reclamo richiede che l’azienda invii lettere di scuse a tutti i baristi interessati e tenga formazione per dirigenti e supervisori sui diritti del lavoro e sul diritto del lavoro.

Starbucks può provare a risolvere il problema. In caso contrario, il 25 ottobre si terrà l’udienza del Giudice Amministrativo.

L’NLRB ha anche contestato la risposta dell’azienda alla campagna del sindacato presso il tribunale distrettuale federale. Un giudice federale la scorsa settimana Ho ordinato un reso di Starbucks Sette baristi licenziati partecipano all’organizzazione di sindacati in un negozio a Memphis. La Starbucks Workers Union afferma che il gigante del caffè ha licenziato più di 75 leader sindacali da dicembre.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply