Il consigliere di lunga data di Viktor Orban si dimette per “puro discorso nazista” | Ungheria

Consulente di lunga data a Vittorio Urbano Si è dimesso per protestare contro un “discorso nazista puro” del primo ministro ungherese che era “degno di Goebbels”.

Zsuzsa Hegedos, uno dei consiglieri più longevi di Orban, conosce il primo ministro dal 2002 e ha descritto i suoi rapporti con lui come cordiali. Tuttavia, nella sua lettera di dimissioni – pubblicata dall’agenzia di stampa ungherese hvg.hu Martedì – ha affermato di essere diventata sempre più a disagio per la “svolta illiberale” di Orbán negli ultimi anni.

Orbán ha fatto della retorica anti-immigrazione una parte centrale della sua piattaforma politica dal 2015, usando spesso un linguaggio di estrema destra, ma Il discorso di sabato – dove si è espresso contro la “promiscuità razziale” – era un estremista anche per i suoi standard.

Nel discorso, Orban ha affermato che la mescolanza di europei era accettabile, ma che la mescolanza di europei con non europei ha creato persone di “razze miste”.

“Siamo disposti a socializzare l’uno con l’altro, ma non vogliamo diventare persone di razza mista”, ha detto Urban. Ha aggiunto che i paesi che lo consideravano accettabile “non sono più paesi”.

Hegedus ha affermato di aver difeso a lungo il primo ministro dalle accuse di antisemitismo, ma ritiene che la sua ultima retorica sia insostenibile. “Sono profondamente dispiaciuta che un atteggiamento così vergognoso mi abbia costretto a rompere la nostra relazione”, ha scritto.

L’ufficio di Orbán ha pubblicato la sua risposta a Hegedüs in cui ha accettato le sue dimissioni, ma ha negato di essere un razzista.

“Non puoi essere serio nell’accusarmi di essere razzista dopo 20 anni di lavoro insieme. Lo sai meglio di chiunque altro in Ungheria Il mio governo ha una politica di tolleranza zero nei confronti dell’antisemitismo e del razzismo”.

READ  Le ultime notizie della guerra ucraino-russa: aggiornamenti in tempo reale

Iscriviti alla prima edizione, la nostra newsletter giornaliera gratuita – ogni mattina nei giorni feriali alle 7:00 GMT

Il discorso di Orbán, che ha pronunciato a un evento a Beli ósnad, in Romania, dove tradizionalmente aveva tenuto un discorso programmatico annuale, ha suscitato un contraccolpo immediato in Ungheria e all’estero.

Tali critiche non sono una novità, e Orbán vive del suo ritratto di combattente contro la cosiddetta correttezza politica e le élite liberali europee. Tuttavia, le dimissioni per questioni di principio dalla sua cerchia ristretta sono estremamente rare e mostrano che anche tra alcune parti della destra c’è preoccupazione per lo sviluppo del suo discorso sulla razza.

La prossima settimana Urban si recherà a Dallas, dove aprirà il CPAC Texas, un raduno di conservatori americani. Urban annovera l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump tra i suoi tanti ammiratori della destra americana.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply