Il CEO di Walmart, Doug McMillon, afferma che il furto è “più alto di quanto non sia stato storicamente”

CEO di Walmart Doug McMillon Martedì è diventato l’ultimo dirigente di vendita al dettaglio a intervenire sulla questione dei furti, definendolo un “problema” che si è aggravato.

Durante un’apparizione alla CNBC, McMillon ha affermato che il furto è “più alto di quanto non sia stato storicamente”. È spiegare Walmart Hanno misure di sicurezza e protezione “mettiamo in atto in base alla posizione del negozio” per aiutare a combattere questo problema.

“Penso che sia locale forze dell’ordine Essere un dipendente ed essere un buon partner fa parte di questa equazione, e di solito è ciò di cui ci occupiamo”, ha aggiunto McMillon.

La criminalità nel mondo della vendita al dettaglio non rende felici gli acquisti natalizi

Il presidente e amministratore delegato di Walmart, Doug McMillon (Reuters/Foto Reuters)

A metà settembre, la National Retail Federation ha rilevato che le perdite totali dovute a differenze inventariali, un termine utilizzato dai rivenditori per furti e altri tipi di perdite di inventario, erano salite a 94,5 miliardi di dollari nel 2021. Incidenti di criminalità organizzata al dettaglio Sono aumentati in media del 26,5% nello stesso anno, secondo il National Retail Security Survey del 2022.

Il CEO di Walmart ha anche affermato durante un’apparizione alla CNBC che “i prezzi saranno più alti e/o i negozi chiuderanno” se le autorità non sono severe nel perseguire il furto “e non viene corretto nel tempo”.

McMillon, in risposta a una domanda separata su Cosa vorrebbero i politiciha menzionato “la coerenza e la chiarezza delle politiche in modo da poter effettuare investimenti di capitale con una certa visione”.

READ  Licenziamenti Microsoft: si dice che stiano arrivando grandi tagli di posti di lavoro

Wal-Mart ha rifiutato di fornire dettagli per Affari di volpe sull’aumento della criminalità al dettaglio affrontata dall’azienda.

Acquirenti sulle scale mobili

WalletHub ha recentemente pubblicato un rapporto che ha scoperto quali rivenditori avevano le migliori offerte per lo shopping natalizio. (iStock/iStock)

I dirigenti di Target e Rite Aid sono tra loro altri leader della vendita al dettaglio che negli ultimi mesi hanno lanciato l’allarme sui furti in negozio.

RITE AID EXEC: La rapina in un negozio di New York City è impossibile da fermare

Michael Fidelk, Direttore finanziario di TargetA metà novembre ha dichiarato a investitori e analisti che la flessione da inizio anno “ha già ridotto il nostro margine lordo di oltre 400 milioni di dollari rispetto allo scorso anno e prevediamo di ridurre il nostro margine lordo di oltre 600 milioni di dollari”. l’intero anno.

Negozio di destinazione nel Nuovo Messico

Un dipendente di Target trascina carrelli rossi in un negozio di Santa Fe, nel New Mexico. (iStock/iStock)

“Questo è un problema a livello di settore che è spesso guidato da reti criminali e stiamo collaborando con molte parti interessate per trovare soluzioni a livello di settore”, ha affermato.

All’epoca, il CEO di Target, Brian Cornell, definì il furto un “crescente vento contrario finanziario” tra i rivenditori, osservando che la società aveva “visto un aumento dei furti e della criminalità organizzata al dettaglio in tutta la nostra attività” che ha stimolato investimenti “significativi” in Formazione e tecnologia per aiutare a prevenirlo.

Heyward Donigan, CEO di Rite Aid, ha riferito durante la telefonata sugli utili di settembre della società che la catena di drugstore ha dovuto affrontare “venti contrari inaspettati” dalla recessione, “Soprattutto nei nostri negozi urbani a New YorkSecondo il Chief Financial Officer Matt Schroeder, “i guadagni totali preliminari della società sono stati influenzati da un aumento di $ 5 milioni in recessione”.

MAJOR DEPOT combatte la criminalità organizzata al dettaglio attraverso investimenti in sicurezza

a gennaio, Deposito domestico Scott Glenn, vicepresidente della protezione patrimoniale, ha dichiarato a FOX Business che la società di bricolage sta “facendo più sicurezza fisica” e “inventando alcuni nuovi strumenti e tecnologie per rendere più difficile per i cattivi e le ragazze rubare prodotti”.

Ken Martin e Lucas Manfredi hanno contribuito a questo rapporto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply