Il campione di pattinaggio di velocità preferisce la sportività alla medaglia olimpica

PECHINO (AFP) – Kai Verbig è stato il campione del mondo nei 1000 metri di pattinaggio di velocità.

La star olandese ha apprezzato molto le sue possibilità vincere una medaglia Venerdì alle Olimpiadi di Pechino.

Ma, con una frazione di secondo di sportività, Verbij ha perso ogni possibilità di salire sul podio.

In effetti, è finalmente morto.

Verbig è scivolato fuori dal cross finale, rendendosi conto di non avere abbastanza velocità per raggiungere il canadese Laurent Duberuil.

Piuttosto che rischiare una collisione, Verbig è uscito dalla sua curva di gara e ha rallentato, quindi è rimasto lontano da Doberuil, che è scattato via per l’argento.

Con le sue possibilità di medaglia sparite, Verbig è arrivato al traguardo. È finito con oltre 3 secondi e mezzo dietro il miglior giocatore dell’ultimo posto, Austin Kleppa degli Stati Uniti.

“Sono così triste che non sono riuscito a dire l’ora giusta”, ha detto Verbig. “Ma Laurent ha pattinato molto velocemente nei primi 600. Potrebbe succedere. Dopo il secondo inning, non sentivo di avere abbastanza velocità per precederlo nel cambio di corsia. Quindi ho dovuto smettere. Altrimenti, avrei sono stati squalificati e probabilmente hanno rovinato la sua gara”.

Nel pattinaggio di velocità, i corridori devono cambiare le corsie direttamente nella parte posteriore per ogni giro completo perché la corsia interna dell’ovale da 400 m copre una distanza più breve rispetto alla corsia esterna.

Uno skater che va dalla corsia esterna a quella interna ha la priorità e di solito non ci sono problemi con il cambio.

Ma Dubreuil, la cui miglior gara è stata la 500, è uscito eccezionalmente veloce. Questo lo ha lasciato anche con Verbig mentre sono usciti dal prossimo all’ultimo turno.

READ  Brooks Koepka: il quattro volte campione di golf si unisce alla serie LIV Golf, riporta

Invece di tentare una mossa rischiosa, Verbig ha ceduto il passo al suo avversario.

“Non posso dire abbastanza grazie a lui”, ha detto Dubroil. “E’ stata una mossa davvero professionale e di classe. È un amico, quindi quando se la caverà – gli darò un po’ di tempo – lo ringrazierò sicuramente”.

“È un peccato che siamo stati ammanettati a 250 per andarcene”, ha detto Dobrill.

“Sono andato più veloce di quanto non sia mai stato negli anni 600”, ha detto lo skater canadese. “Ero molto più avanti di quello che ero nel mio piano di gara.”

Verbig, che è arrivato sesto nei 1000 ai Giochi di Pyeongchang del 2018, aveva grandi speranze per la sua prima medaglia olimpica a Pechino.

Ma quando ha visto la lista di partenza, ha capito che poteva esserci un problema con il cambio finale a causa della velocità iniziale di Dubreuil. Verbig invece è molto più forte nell’ultimo giro.

“Non è la prima volta che mi succede, ma non alle Olimpiadi ovviamente”, ha detto Verbig. “È molto triste. Sono molto deluso. Ma qualcuno deve perdere, credo”.

Un altro pattinatore artistico olandese, Thomas Kroll, catturato l’oro In Piazza del Nastro di Ghiaccio.

Kroll si è lamentato del fatto che il suo compagno di squadra non ha avuto la possibilità di mostrare cosa poteva fare.

“È davvero triste vederlo accadere perché è il mio migliore amico”, ha detto Kroll. “Sicuramente era in corsa per una medaglia, gli stavo davvero facendo il tifo e spero che sia sul podio con me.

READ  Damien Lillard sta facendo un'offerta di reclutamento per Kevin Durant

“Mi dispiace davvero per lui. Mi duole il cuore.”

___

Altro dalle Olimpiadi invernali AP: https://apnews.com/hub/winter-olympics e https://twitter.com/AP_Sports

___

Segui Paul Newberry su Twitter all’indirizzo https://twitter.com/pnewberry1963 e trova il suo lavoro su https://apnews.com/search/paulnewberry

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply