I sondaggi mostrano che la destra italiana guidata da Meloni vince le elezioni

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

  • Il blocco di destra avrà la maggioranza alla Camera e al Senato
  • Meloni sarà la prima donna premier del Paese
  • Votazioni anticipate dopo il crollo del governo Draghi

ROMA (Reuters) – Una coalizione di destra guidata dalla Fratellanza d’Italia di Georgia Meloni sembra destinata ad avere una netta maggioranza nel prossimo parlamento, secondo i sondaggi di domenica, dopo la fine delle elezioni nazionali italiane.

Se confermato dai sondaggi, darebbe all’Italia il governo più di destra dalla seconda guerra mondiale e Meloni dovrebbe diventare la prima donna premier del Paese.

Un sondaggio della RAI ha riportato che il blocco del partito conservatore, che comprende anche Forza Italia di Matteo Salvini e Silvio Berlusconi, ha vinto tra il 41% e il 45%, abbastanza per assicurarsi il controllo di entrambe le camere del parlamento.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

“Il centrodestra è nettamente avanti sia alla Camera che al Senato! Sarà una lunga notte, ma per ora voglio ringraziarvi”, ha detto Salvini su Twitter.

La legge elettorale italiana favorisce i gruppi che hanno potuto concludere accordi pre-sondaggi, attribuendo loro un numero enorme di seggi rispetto al numero dei loro voti.

Ray ha detto che la coalizione di destra otterrebbe 227-257 dei 400 seggi nella camera bassa del parlamento e 111-131 dei 200 seggi del Senato.

I risultati completi sono attesi lunedì all’inizio di lunedì.

In quanto leader del più grande partito nella coalizione vincente, Meloni è la scelta più ovvia per il primo ministro, ma la transizione al potere è tradizionalmente lenta e potrebbe volerci più di un mese prima che un nuovo governo presti giuramento.

READ  Funzionari affermano che la Russia si sta preparando per un attacco nell'Ucraina meridionale e orientale

Meloni, 45 anni, sminuisce le radici post-fasciste del suo partito come un grande gruppo conservatore. Si è impegnata a sostenere la politica occidentale sull’Ucraina e a non correre rischi indebiti con la terza economia più grande dell’eurozona.

Tuttavia, è probabile che il risultato suoni campanelli d’allarme nelle capitali e nei mercati finanziari europei, data la volontà di mantenere l’unità nei rapporti con la Russia e le preoccupazioni per l’enorme montagna di debito italiano.

Record basso

Il risultato culmina in un notevole rialzo per Meloni, il cui partito ha ottenuto appena il 4% dei voti alle ultime elezioni nazionali del 2018, ma questa volta doveva emergere come il gruppo più numeroso in Italia con circa il 22-26%.

Ma non è stata un’approvazione massiccia, con dati provvisori che indicavano un’affluenza alle urne di appena il 64,1% rispetto al 74% di quattro anni fa, un minimo record in un paese che storicamente ha goduto di un alto livello di partecipazione elettorale.

Le prime elezioni nazionali autunnali in Italia in più di un secolo sono scoppiate in lotte intestine tra i partiti che a luglio hanno rovesciato l’ampio governo di unità nazionale del primo ministro Mario Draghi.

L’Italia ha una storia di instabilità politica e il prossimo primo ministro guiderà il 68° governo del paese dal 1946 e dovrà affrontare una serie di sfide, in particolare l’aumento dei costi energetici e le crescenti difficoltà economiche.

Il nuovo miniparlamento non si riunirà prima del 13 ottobre, momento in cui il capo dello Stato convocherà i vertici del partito e deciderà la forma del nuovo governo.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

READ  Fiona colpisce la costa atlantica del Canada, uccidendo case e tagliando l'elettricità a migliaia di persone

Reportage aggiuntivo di Gavin Jones e Giselda Fagnoni. Montaggio di Keith Weir

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply