I pubblici ministeri affermano che l’ingegnere del software di Washington ruba più di $ 300.000 dal datore di lavoro, ispirato dal film “Office Space”



Cnn

Un uomo di Washington avrebbe trasferito migliaia di dollari dal suo datore di lavoro su un conto personale dopo essere stato ispirato dal film del 1999 “Office Space”, secondo un rapporto di arresto del dipartimento di polizia di Seattle.

Ermenildo Valdez Castro, 28 anni, ha lavorato per il rivenditore online Zulily come ingegnere del software da dicembre 2018 fino a quando è stato licenziato a giugno, secondo la polizia.

“A partire dalla primavera del 2022, Castro ha iniziato a modificare il codice del software di Zulili in modi che gli hanno permesso di rubare alla società”, afferma il rapporto della polizia.

La polizia ha affermato che Castro ha inserito tre tipi di codice dannoso nel processo di pagamento di Zulili e, utilizzando questi metodi, “ha rubato $ 302.278,52 prima del suo licenziamento nel giugno 2022”.

Il rapporto afferma che il team antifrode di Zulili è stato in grado di rilevare uno schema di adeguamento dei prezzi su diversi prodotti venduti dalla società, che la polizia ha affermato che Castro aveva ordinato e spedito alla sua residenza.

Un documento OneNote trovato sul laptop di lavoro di Castro chiamato “OfficeSpace Project” è stato identificato dall’indagine e in esso è stato identificato uno “schema di furto delle spese di spedizione”, secondo il rapporto.

Il rapporto della polizia indica anche che la trama di “Office Space” ruota attorno a ingegneri che escogitano un piano per trasferire porzioni di centesimi in un conto bancario personale.

Castro è stato contattato dalla polizia e arrestato il 21 giugno. In quella data ha parlato con gli inquirenti dopo la lettura dei suoi diritti. Durante quell’intervista, ha detto la polizia, “ha confermato di aver chiamato il suo piano per rubare a Zulili dopo il film”.

Castro ha anche detto alle autorità di aver effettuato ordini per più di 1.000 articoli che sono stati spediti a casa sua e che facevano parte di “un processo di test di cui Zulelli era a conoscenza, ma ha affermato che poco dopo sarebbe stato eseguito uno script che avrebbe sostanzialmente annullato il ordinare e garantire l’assenza di richieste di elaborazione.

Ha detto che gli ordini di prova dovevano essere addebitati su una carta di credito personale, modificando così i prezzi degli articoli, per evitare di incorrere in grosse spese sulla sua carta di credito personale. Ha detto di aver dimenticato di scrivere la sceneggiatura. Pertanto, gli ordini vengono spediti. ha ammesso di non aver mai informato il personale, dice il rapporto della polizia Zulili con gli ordini che sono stati consegnati.

Castro ha anche detto alla polizia di aver buttato via molte cose una volta licenziato.

“Quando gli è stato chiesto perché non avesse restituito gli oggetti a Zuleli, ha detto che una volta che gli hanno sparato, la sua mente era, ‘F**k’ em”, dice il rapporto.

Il 20 dicembre, il procuratore distrettuale della contea di King Daniel Satterberg ha presentato accuse di rapina di primo grado e furto di identità presso la Corte superiore di Washington per King County Court contro Castro.

A partire da venerdì pomeriggio, il sito web dell’ufficio del cancelliere della corte superiore della contea di King non ha elencato gli avvocati di Castro.

READ  L'aumento del mercato attende il rapporto sull'inflazione CPI, Fed; 5 Creare un inventario

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply