I prezzi delle case sono in calo nelle “città epidemiche” a causa delle flessioni del mercato

Secondo i dati diffusi lunedì da Redfin, i proprietari di case nei mercati in cui il settore immobiliare era rovente durante la pandemia di COVID-19 sono ora costretti a tagliare i prezzi a causa del calo della domanda.

Negli Stati Uniti, il 21% dei venditori di case ha abbassato i prezzi a luglio, la quota più alta da quando Redfin ha iniziato a monitorare la metrica nel 2012. Secondo l’azienda. In 94 delle 97 aree metropolitane esaminate, lo stock di case con prezzi in calo è aumentato a luglio rispetto a un anno fa.

La tendenza è stata peggiore nelle “città del boom dell’acquisto di case epidemiche” come Boise, nell’Idaho, dove il 69,7% delle case in vendita ha visto diminuire i prezzi di listino a luglio. I mercati più caldi includevano Denver con un calo dei prezzi del 58% e Salt Lake City con un taglio del 54,8%.

“Sia i singoli venditori di case che i costruttori hanno rapidamente abbassato i prezzi all’inizio di quest’estate, principalmente perché avevano aspettative irrealistiche sia sul prezzo che sulle tempistiche”, ha affermato l’agente Redfin di Boise Shauna Pendleton.

“Sono stati molto costosi da quando i loro vicini hanno venduto di più alcuni mesi fa e dovrebbero ricevere più offerte nel primo fine settimana perché hanno sentito storie su quello che sta succedendo”, ha aggiunto Pendleton.

Salt Lake City è uno dei mercati più caldi.
Belle foto

Il mercato immobiliare statunitense si è notevolmente raffreddato negli ultimi mesi a causa dell’inasprimento della politica inflazionistica da parte della Federal Reserve. I tassi sui mutui sono saliti al di sopra del 5%, più del doppio rispetto a gennaio.

L’aumento dei tassi ipotecari si è aggiunto a una crisi di accessibilità economica per i potenziali acquirenti alle prese con gli effetti dell’inflazione sui loro budget e con i prezzi delle case alle stelle. Questa tendenza ha smorzato la domanda e ha dato ai venditori poca scelta per abbassare le proprie aspettative.

READ  Pregnancy Stakes 2022 Competenti, Conflitti, Tempo, Cavalli, Scelte, Pronostici: L'Esperta Leggendaria nel Rompere l'Impegno Segreto

Tacoma, Wash. Tampa, Florida; Sacramento, California; Indianapolis e Phoenix, secondo Redfin.

Nel complesso, le vendite di case sono diminuite del 19,3% a luglio rispetto all’anno precedente, hanno mostrato i dati di Redfin. L’attività ha raggiunto il livello più basso dall’inizio della pandemia di COVID-19. Le vendite sono diminuite per sei mesi consecutivi.

La casa è in vendita
Il mercato immobiliare è in crisi.
Getty Images/iStockPhoto

“Alcuni potenziali acquirenti di case sono stati messi da parte per essere stati esclusi dal mercato; altri erano diffidenti nei confronti di possibili futuri cali del valore delle case”, ha affermato la società in un comunicato.

Come riportato da Il PostIan Shepherdson, capo economista di Pantheon Macroeconomics, ha dichiarato la scorsa settimana in una nota ai clienti che il calo del mercato “non è ancora vicino al minimo, soprattutto per i prezzi”.

“Data la misura in cui la domanda è stata schiacciata dall’aumento dei tassi, il minimo è ancora in qualche modo lontano; la rata mensile del mutuo richiesta per un nuovo acquirente di una casa familiare esistente non è più in aumento, ma è aumentata del 51% su base annua -anno a luglio”, ha detto Shepherdson in una nota ai clienti.

Agenzia di rating del credito Fitch Prevede che i prezzi potrebbero eventualmente scendere fino al 15% se si verificasse una grave flessione immobiliare.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply