I prezzi delle case sono ai massimi storici, anche se le vendite continuano a rallentare

Il prezzo medio della casa è stato di $ 416.000 il mese scorso, in aumento del 13,4% rispetto a un anno fa, secondo un rapporto della National Association of Realtors. Rappresenta più di un decennio di guadagni mensili di prezzo anno dopo anno.

Le vendite di case esistenti, che includono case unifamiliari, villette a schiera, condomini e cooperative, sono diminuite del 5,4% a giugno rispetto a maggio e del 14,2% rispetto a un anno fa. Giugno ha visto il numero di vendite più debole da giugno 2020, che era artificialmente basso a causa della pandemia.

“La bassa accessibilità degli alloggi continua a danneggiare i potenziali acquirenti di case”, ha affermato Lawrence Yun, capo economista di NAR. “I tassi ipotecari e i prezzi delle case sono aumentati notevolmente in un breve periodo di tempo”.

Il titolo, che era stretto, ha visto la sua prima inversione di tendenza annuale in tre anni. Il numero di case disponibili per la vendita alla fine di giugno è aumentato del 9,6% rispetto a maggio e del 2,4% rispetto a un anno fa.

“Finalmente, ci sono più case sul mercato”, ha detto Yun. “Le case con un prezzo adeguato si vendono molto rapidamente, ma le case troppo care scoraggiano i potenziali acquirenti”.

Viaggio verso l’accessibilità

Anche se le vendite sono diminuite, i prezzi delle case hanno continuato a salire, specialmente in alcune famose città di Sun Belt.

Miami ha registrato la più grande crescita media dei prezzi, in crescita del 40,1% rispetto allo scorso anno. È stato seguito da Orlando, in rialzo del 30,6%, e Nashville, in rialzo del 30,6%, secondo un rapporto NAR.

Ma alcune delle stesse città che hanno visto una massiccia crescita dei prezzi durante la pandemia sono state anche i luoghi che hanno visto il maggiore aumento del numero di case a causa del calo dei prezzi a giugno. Austin ha aperto la strada, seguito da Phoenix e Las Vegas.

READ  T-Mobile si impegna a pagare ai clienti 350 milioni di dollari per violazione dei dati

Mentre un aumento delle scorte dovrebbe ridurre la pressione sui prezzi, i tassi sui mutui stanno aumentando, riducendo il potere d’acquisto degli acquirenti. Danielle Hill, capo economista di Realtor.com, ha affermato che resta da vedere quale fattore avrà un impatto maggiore sulle vendite di case.

“Mi aspetto che la convenienza sarà il più grande fattore di disponibilità in futuro”, ha affermato Hill. Ha detto che le aree a prezzi accessibili nel nord-est e nel Midwest sono già alcuni dei mercati immobiliari più caldi, secondo Realtor.com.

“Gli acquirenti da casa continuano a sfruttare la flessibilità del posto di lavoro per cercare modi per ridurre i costi abitativi e attuare i propri piani personali anti-inflazione”.

I dati NAR supportano questa tendenza, con le vendite di case di maggio-giugno stagnanti nel nord-est e in calo solo dell’1,6% nel Midwest rispetto a un calo del 6,2% nel sud e dell’11,1% nell’ovest.

“Dato che i tassi dei mutui e i prezzi di altri beni e servizi continuano a salire, è probabile che gli acquirenti da casa diventino più attenti al budget”, ha affermato Hill. “Ciò è particolarmente vero se crescono le preoccupazioni per la forza del mercato del lavoro, che finora è stato resiliente”.

L’inventario è in crescita, ma il mercato è ancora veloce

Sebbene le vendite di case siano rallentate al ritmo del 2019, il numero di giorni in cui una proprietà è sul mercato prima di stipulare un contratto è il più veloce mai registrato, in 14 giorni. Un anno fa erano passati 17 giorni e il mercato più tipico vedeva immobili sul mercato per quasi 30 giorni.

“Quando le case sono elencate, attirano gli acquirenti”, ha detto Yoon, aggiungendo che il mercato veloce è strabiliante.

READ  L'S&P 500 termina sotto quota 4.000 per la prima volta da marzo 2021; I titoli di crescita portano a diminuire

Un possibile fattore determinante del numero record di giorni sul mercato è che gli acquirenti stanno cercando di trarre vantaggio dal tasso di interesse ancorato.

“I tassi dei mutui stanno salendo”, ha detto. “Gli acquirenti potrebbero cercare di sfruttare il tasso di assicurazione più basso. Quel periodo sta volgendo al termine rapidamente. Vogliono firmare il contratto e concludere l’affare rapidamente”.

Yoon ha detto che i venditori dovrebbero tenere presente che è improbabile che questo periodo così rapido nel mercato duri. “Questa potrebbe essere l’ultima volta che vediamo una tale velocità nel mercato”.

Mentre l’inventario è in aumento, ha detto Yun, c’è ancora una carenza di alloggi a lungo termine. insieme a I costruttori riducono le costruzioni unifamiliari Per aumentare la costruzione di edifici multifamiliari, potrebbero scommettere che più persone rimarranno invece a corto di acquistare e affittare.

“Non mi aspetto che si verifichi un eccesso di offerta, anche se le vendite sono in calo”, ha affermato Yoon.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply