I leader hanno sparato alla terza linea difensiva dell’allenatore Sam Mills e hanno migliorato Jeff Zgonina

Sospensione

L’allenatore Ron Rivera ha annunciato che martedì mattina i capitani di Washington hanno licenziato l’allenatore della linea difensiva Sam Mills. Il tempismo è stato sorprendente – Rivera non ha mai licenziato il suo allenatore durante il ritiro – e Rivera ha detto di aver preso la decisione non a causa delle scarse prestazioni della linea difensiva la scorsa stagione, ma per quello che ha visto durante il ritiro fuori stagione.

“C’era poca differenza nella filosofia”, ha detto, rifiutandosi di fornire dettagli. “[This was because of] qualcosa che ho notato, e [I] Ho solo sentito che questo… doveva essere fatto”.

Jeff Zgonina, assistente allenatore della linea difensiva della squadra dal 2020, è stato promosso in sostituzione di Mills.

Nelle due stagioni complete di Mills, la serie di stelle non è stata all’altezza delle aspettative. Gli infortuni e la mancanza di disciplina hanno danneggiato l’unità e, all’inizio della scorsa stagione, Rivera ha criticato Chase Young e Sweet Montez per non aver svolto costantemente i loro doveri poiché la serie di vittorie ha lottato per generare pressione e contenere i centrocampisti avversari.

Durante il fine settimana, Rivera ha sollevato Mills dalle prove in modo che potesse andare a Canton, Ohio, per Suo padre è stato premiato postumo nella Pro Football Hall of Fame. Lunedì, Mills è tornato e ha allenato il suo gruppo. Il giorno successivo, Rivera lo ha licenziato prima degli allenamenti di squadra alle 9:00.

Rivera ha detto di non aver consultato i giocatori prima di prendere la decisione. Ha detto che è stato “molto difficile, molto difficile” separare Mills, che ha trascorso i primi 15 anni della sua carriera con i Carolina Panthers e ha lavorato con il team Carolina Rivera dal 2011 al 2019. Tra i primi appuntamenti di Rivera con Washington A gennaio 2020.

READ  Jared Bednar afferma che la Colorado Avalanche è quasi perfetta in Lightning Burst 2

Poco dopo la nomina di Rivera, il coordinatore della difesa Jacques del Rio Cambiata la classifica di Washington da 3-4 al 4-3. Ciò significa che la linea difensiva ha cambiato tecnica, utilizzando un approccio più aggressivo sul campo. Secondo tre persone che hanno familiarità con la situazione, alcuni giocatori non erano d’accordo su quale fosse il metodo migliore e quale causasse attrito.

Due persone hanno affermato che la serie di vittorie consecutive nel 2021 si è comportata male, i giocatori sono rimasti divisi e Mills ha lottato per prendere il controllo della stanza. Le tensioni si sono intensificate a dicembre. Nel secondo quarto di una sconfitta esplosiva a Dallas, Mills ha detto a Daron Payne di uscire dal campo per Tim Settle, ma Payne ha rifiutato, hanno detto due persone. Più tardi, a bordo campo, il contrasto difensivo Jonathan Allen si è scagliato contro Payne, pugnalandolo e Allen ha oscillato contro Payne, anche se Mills ha messo il braccio tra di loro.

All’inizio della bassa stagione, quando Rivera ha incontrato ciascuno dei suoi allenatori, ha detto a Mills che aveva bisogno di più vittorie consecutive, ha detto una persona. Washington ha anche cambiato la sua squadra – Ioannidis e Settle fuori, Fedarian Mattis ha vinto al secondo round – ma all’inizio di agosto non era abbastanza. Rivera ha deciso di apportare un altro cambiamento prima del suo cruciale terzo anno.

Dopo aver parlato con Mills, Rivera ha incontrato Zgonina, poi gli operai di linea. Dopo sei anni a Washington, Allen ha detto “là [are] Pochissime cose mi sorprenderebbero”, ma il tempismo delle riprese di Mills è stato uno di questi. Ha detto che “non aveva idea” che sarebbe arrivato.

READ  Haas F1 e fuori stagione terribile, terribile, non buono, pessimo

“Alla fine della giornata, è triste”, ha detto Allen. “L’allenatore Sam e io stavamo andando davvero bene. Stavamo davvero facendo dei progressi come unità difensiva. È la NFL. La gente deve solo ricordare che è un grande gioco ma è un lavoro terribile”.

Durante l’allenamento, Zgonina ha condotto esercizi di linea difensiva. Zgonina, 52 anni, è un allenatore più rumoroso e più prominente di Mills. Spesso poteva essere sentito da lontano e un giorno prima al campo, durante l’allenamento, stava lanciando lasciapassare per i navigatori per esercitarsi a colpire quando accidentalmente lo rendeva troppo facile.

“È stato un piccolo tiro”, esclamò, autoironico.

Sul campo martedì, la Hall of Fame difensiva ha assistito Warren Sapp e l’icona della franchigia recentemente in pensione Ryan Kerrigan ha assistito Zgonina. Rivera ha detto che il tempismo è stato casuale – Kerrigan ha seguito gli allenatori per alcune settimane e Sapp ha aiutato la squadra durante l’allenamento fuori stagione – e che entrambi gli ex giocatori sarebbero rimasti nei loro ruoli di consulenza informale. Brent Wesselmayer, assistente difensore linebacker/allenatore del nichel, assisterà nelle finali.

Una delle maggiori differenze tra Mills e Zgonina è che Mills ha smesso di giocare a calcio dopo il college e ha continuato a giocare a Zgonina. Nel 1993, Zgonina ha lasciato la Purdue per la NFL e ha giocato per sette squadre in 17 stagioni, incluso il padre della collega Carolina Mills nel 1995. Zgonnina si è ritirato dopo la stagione 2009, ha iniziato la sua carriera di allenatore nel 2013 e ha lavorato come allenatore della linea difensiva a San Francisco nel 2017 e nel 2018. È stato licenziato nel gennaio 2019 e si è seduto fuori stagione prima di tornare ad allenarsi a Washington.

READ  Boston Marathon 2022: aggiornamenti e risultati in tempo reale

Durante la sua conferenza stampa di apertura, Zgonina è apparso scioccato – “Mi sono svegliato questa mattina e non ne avevo idea”, ha detto – e ha minimizzato l’idea che giocare nella NFL lo avrebbe aiutato. Ha detto che lo schema dei leader non sarebbe cambiato, le tecnologie non sarebbero cambiate e lui non lo avrebbe fatto.

“Sono venuto qui per aiutare a vincere il campionato, e questo è l’obiettivo principale”, ha detto. “Non cambio niente. Sono quello che sono. Quello che ho visto nelle ultime settimane, negli ultimi due anni, è quello che vedrai.”

Ma Zgonina ha ammesso che è stato difficile vedere licenziato Mills.

“È sempre difficile”, ha detto. “[Mills] lui è un amico; Sarà sempre un amico. Lo conosco da quasi tutta la vita perché ho giocato con suo padre, quindi è dura. Ma ho anche del lavoro da fare, come lui aveva un lavoro da fare. Dobbiamo andare avanti”.

Nikki Gapvala e PJ Morales hanno contribuito a questo rapporto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply