I lavoratori Apple a Towson, nel Maryland, votano per aderire ai sindacati

Segnaposto durante il caricamento delle azioni dell’articolo

Sabato i lavoratori Apple nell’area di Baltimora hanno votato per aderire a un sindacato, diventando il primo gigante della tecnologia statunitense a farlo.

Il voto significa che i lavoratori dei negozi di Towson, nel Maryland, intendono entrare a far parte dell’Associazione internazionale dei macchinisti e dei lavoratori aerospaziali (IAM) una volta ratificato il contratto. Il conteggio preliminare di sabato sera era 65-33 e il conteggio ufficiale era in sospeso.

Il mese scorso, i lavoratori e l’IAM hanno inviato una lettera al CEO di Apple, Tim Cook, della loro intenzione di organizzarsi sotto il nome di Organized Retail Employee Coalition, o AppleCore in breve.

Questo voto fa parte di un’ondata di regolamentazione che sta investendo la nazione mentre i lavoratori si uniscono sempre più per chiedere salari più alti, migliori benefici e una maggiore leva negoziale con i datori di lavoro durante la pandemia. A New York, il primo magazzino Amazon ha votato per formare un consorzio in primavera. Dozzine di negozi Starbucks in tutto il paese hanno aderito ai sindacati e i movimenti sindacali hanno spinto il rivenditore all’aperto REI e il produttore di videogiochi Raven Software.

Apple Store nel Maryland diventa il terzo a lanciare Union Drive

Billy Garboe, un dipendente di Towson Apple e organizzatore sindacale, ha affermato che la campagna di Apple per minare gli sforzi organizzativi “certamente ha scosso le persone”, ma la maggior parte dei sostenitori del sindacato è rimasta forte.

“È per noi un grande piacere inaugurare una nuova era di questo tipo di lavoro e speriamo che crei una scintilla. [and] “Altri negozi possono sfruttare questo slancio”, ha detto Garboe in un messaggio dopo che la votazione si è conclusa sabato.

READ  Il CEO di Apple Tim Cook lotta con gli sforzi per regolamentare l'App Store nel titolo della privacy

Tre dipendenti Apple hanno affermato che la campagna del sindacato ha perso alcuni sostenitori durante la campagna delle aziende per convincere i lavoratori a non organizzarsi.

“Hanno fatto esitare molte persone… Hanno sicuramente attratto alcune delle persone che inizialmente pensavamo fossero sostenitori”, ha detto Eric Brown, che lavora al Towson Apple Store.

Brown ha detto che sono stati in grado di battere quelle tattiche perché gli organizzatori di una campagna interrotta ad Atlanta hanno stabilito loro cosa aspettarsi.

“Ci hanno detto quali sarebbero stati alcuni dei punti di discussione e delle tattiche, e siamo stati in grado di dire alle persone alcune delle cose che avrebbero potuto provare”, ha detto.

Il portavoce di Apple Josh Lipton ha rifiutato di commentare dopo il voto.

Circa 20 lavoratori Apple sono venuti al centro di Tucson sabato sera, alcuni dei quali erano nella stanza mentre si contavano i voti. Quindi, ha detto il portavoce dell’IAM DeLane Adams, il gruppo è andato al parcheggio del centro, applaudendo e festeggiando con i membri dell’IAM che erano presenti.

“Applaudo il coraggio dimostrato dai membri del CORE all’Apple Store di Tucson nel raggiungere questa vittoria storica”, ha affermato Robert Martinez Jr., Presidente internazionale IAM, in una dichiarazione dopo la votazione. “Hanno fatto enormi sacrifici per le migliaia di dipendenti Apple in tutto il paese che hanno osservato queste elezioni”.

I lavoratori di almeno altre due sedi dell’Apple Store stanno cercando di organizzarsi, di cui una a New York e una ad Atlanta, che è diventato il primo sito I lavoratori hanno depositato i documenti presso il National Labor Relations Board. Ma i lavoratori delle telecomunicazioni statunitensi hanno ritirato la loro richiesta di tenere elezioni lì il mese scorso, affermando in una dichiarazione che “le ripetute violazioni da parte di Apple del National Labor Relations Act hanno reso impossibili elezioni libere ed eque”.

READ  Il tuo barbecue del Memorial Day ti costerà molto quest'anno

All’epoca, il gruppo organizzatore ha inviato un messaggio ai lavoratori del negozio, dicendo che avrebbe ripristinato e “continuato questa lotta”.

Rebecca Jevan, professore associato di studi sul lavoro presso la Rutgers University, ha definito il risultato di sabato una grande vittoria per i lavoratori dei settori tecnologico e della vendita al dettaglio, e in particolare per i dipendenti Apple al di fuori di Tucson.

“Vedremo sicuramente i lavoratori Apple in tutto il paese contattare questi lavoratori per saperne di più su come farlo”, ha affermato. “E per capire come hanno ottenuto una vittoria così brillante.”

Diverse aziende, tra cui Amazon e Apple, sono state accusate quest’anno di “sfondare i sindacati” o di utilizzare tattiche per scoraggiare o intimidire i lavoratori dall’unirsi ai sindacati. (Il fondatore di Amazon Jeff Bezos possiede il Washington Post.)

Dipendenti dell’Apple Store a New York Quest’anno, ha detto, i dirigenti hanno preso da parte alcuni lavoratori e hanno tenuto un discorso sulle carenze dei sindacati lì. Durante le riunioni, i dirigenti hanno avvertito che la formazione del sindacato significherebbe perdere vantaggi come la capacità di svolgere compiti presso la sede di Apple.

Da Amazon ad Apple, i giganti della tecnologia si stanno rivolgendo alla rottura dei sindacati della vecchia scuola

Apple, che ha più di 270 punti vendita nel paese, ha notato un precedente commento fatto sugli sforzi del sindacato.

“Siamo fortunati ad avere membri così incredibili nel team di vendita al dettaglio e apprezziamo profondamente tutto ciò che fanno per Apple”, ha affermato Lipton in una dichiarazione prima del voto. “Siamo lieti di offrire compensi e vantaggi molto elevati ai dipendenti a tempo pieno e part-time, tra cui assistenza sanitaria, rimborso delle tasse scolastiche, nuovo congedo parentale, congedo familiare retribuito, premi annuali di azioni e molti altri vantaggi”.

READ  Le azioni globali rimbalzano nonostante le preoccupazioni per l'economia; guadagni in dollari

L’Apple Store di Atlanta è il primo a presentare domanda per un consorzio

I lavoratori di Tucson hanno detto al Washington Post il mese scorso che sperano che la formazione di un sindacato dia loro un posto al tavolo su orari, salari, misure di sicurezza per il coronavirus e altro ancora. Alcuni hanno affermato che Apple è stata troppo lenta per aumentare i salari e che l’azienda deve dare ai singoli negozi un maggiore controllo sui loro sistemi di pianificazione, piuttosto che la maggior parte di essi sia controllata dall’ufficio aziendale.

“Ho sempre avuto la sensazione che stavo regalando più valore di quello che stavo ottenendo, ed è quello che il covid mi ha aiutato a disfare le valigie: quanto sono preoccupato per questo”, ha detto Garboy, dipendente Apple e organizzatore sindacale. Lo ha detto al giornale in tempo.

“Stasera festeggeremo. Ci stiamo divertendo”, ha detto Chaya Barrett, che lavora presso il negozio Towson. E poi ci incontreremo e scopriremo come otterremo un comitato di negoziazione. …Anche le persone che hanno votato “no”, vogliamo che facciano parte di questi negoziati”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply