I gladiatori sono tornati nei primi roguelite noi che muoiono

È passato un mese dal rilascio dell’accesso anticipato e il suo sviluppo, che è stato in gran parte gestito da una sola persona, sta ancora migliorando. Ma se nomini i giochi d’amore più stimolanti del 2022, deve esserlo Stiamo per moriredi Jordi Laquière.

Quello che Laquière chiama luogo e soggetto “penalmente inutilizzato” – l’antica Roma! Lotta tra gladiatori! – trova un punto d’appoggio perfetto nel genere molto popolare, roguelike o roguelite, che ha attratto sviluppatori davvero indipendenti. Ciò che lo fa davvero qui è la forte attenzione dello sviluppatore belga ai sistemi di gioco, con lo scenario del gioco e altre estetiche al servizio di quei sistemi, piuttosto che il contrario. Ciò ha richiesto a Lakiere, che si è formato principalmente come artista e animatore, di espandersi e crescere come sviluppatore di giochi nel corso dei sette anni in cui ha trascorso Stiamo per morire Era in lavorazione.

“Roguelix è notoriamente difficile”, ha detto Laquiere in un’intervista via e-mail. Penso che anche “Spietato gioco dei gladiatori” suoni come un buon hook.Il titolo riassume perfettamente il sentimento – Morituri Stiamo per Morte. Quando vieni mandato ai box, puoi fare del tuo meglio, ma in fondo sei già morto”.

Lanciato all’inizio del 14 novembre, le recensioni degli utenti di Steam sono estremamente positive per una buona ragione. Piuttosto che una storia lineare di un eroe che saltella attraverso paesaggi lussureggianti, Stiamo per morire Gioca per la posta in gioco dalla prima partita.

I veri gladiatori giocano con la morte perpetua, ovviamente, ed è quello contro cui ti trovi Stiamo per morire, è molto. I giocatori devono pensare tatticamente, abbattere le posizioni degli avversari, continuare a muoversi e mantenere la loro difesa. Perdi una partita e perdi il tuo personaggio, non importa quanto tempo possa durare la tua corsa. Questo è un roguelite, dopo tutto.

READ  Sarah Hyland, star di "Modern Family", sposa Wells Adams

“C’è anche qualcosa di assolutamente magico nella morte perpetua”, ha detto Laquiere. “Cambia il modo in cui giochi. All’improvviso, ci sono delle vere poste in gioco. Ti senti coinvolto emotivamente in questo personaggio, questa storia che hai solo vissuto prima, e puoi perderla per sempre”.

Divulgazione: amore Il combattimento tra gladiatori come genere di videogiochi. Sì, LucasArts ha ricevuto riconoscimenti in tutto il mondo Gladio per Xbox nel corso della giornata; Anch’io l’avevo Gladiatore: Spada della Vendetta E il Circo Massimo (I gladiatori E il gara?! mi incoraggio). Lakiere si è fatto le ossa nello sviluppo del gioco alla tenera età di 14 anni con mod per Mount & Blade, una serie ben nota per la sua fedeltà alla sua azione di combattimento. Lo considera un’ispirazione, oltre ai giochi di gladiatori che mi sono piaciuti, così come altri che vanno da Spartano: Guerriero Totale per me Spelunky e il suo complemento.

combattenti dentro Stiamo per morire Sono “ambiziosi”. E la loro lotta fino alla morte. Perdere e ricominciare
Foto: Jordi Laquière

Soprattutto, tuttavia, Laquiere non ha deciso di replicare i giochi che aveva già apprezzato. Il suo curriculum moderato lo ha spinto a frequentare l’università per perseguire lo sviluppo, principalmente attraverso il corso di arte e animazione. Ha lavorato per sei anni come artista indipendente che ha pagato i suoi conti, ma è diventato irrequieto dal punto di vista creativo perché non ha sviluppato il proprio gioco.

“Mi sono chiesto, ‘Qual è il guscio più semplice di un sistema di combattimento interessante che riduce al minimo la sua portata in modo che io possa farlo da solo?'” Egli ha detto. “Ricordo di essermi sdraiato sul divano a parlare di brainstorming e di aver avuto uno di quei momenti ‘eureka’ cliché”, ha detto. “Il fulcro è il combattimento ad anello, le arene hanno una portata limitata, il combattimento circolare. All’epoca, i roguelike e i roguelite erano molto in voga e mi sono reso conto: Gladiatore Rogolite! “

Ad amplificare questa ispirazione è il fatto che il genere wrestler è stato per lo più ininterrotto dalla metà del 2013 Riso Ibn Rom. “È un luogo universalmente amato dai giocatori (almeno pensavo)”, ha detto Laquiere, “e criminalmente sottoutilizzato, come molti fan di WWAATD hanno accennato».

Stiamo per morire Ha alcuni spigoli, per essere sicuri. Le animazioni e le reazioni sono notevolmente ripetitive e non sempre fluide. È anche un gioco difficile. I giocatori devono davvero concentrarsi sull’aggiunta di slancio ai loro colpi, e quelli con esperienza Mount & Blade saranno più veloci nel cogliere il flusso rispetto ad altri che potrebbero aspettarsi hack e tagli di pulsanti. detto tutto ciò, Stiamo per morire È certamente in fase di sviluppo, con Una roadmap di contenuti ambiziosa.

Ha avuto anche un inizio abbastanza solido da convincere Lakiere ad assumere seriamente uno studio di sviluppo per il gioco. Non ha ancora portato a termine da solo l’intero progetto di sette anni – ha aiutato alcuni appaltatori con componenti del gioco – ma WWAATDLaquiere ha detto che il primo mese ha superato le sue aspettative “di 20 volte”. “E il calo delle vendite è molto inferiore al previsto: finora un risultato davvero buono”.

“Quindi ha senso prendere l’iniziativa e finalmente allontanarsi dallo sviluppo individuale”, ha aggiunto Laquiere. “Gli obiettivi immediati, insieme alle cose aziendali dietro le quinte, sono il debug, l’aggiunta di contenuti e alcune funzionalità periferiche. […] Più casualità, più elementi, livelli e sfondi [for the cast of Aspirants, as the gladiators are called]. Il supporto del controller è un grande obiettivo, così come l’ottimizzazione del gioco per Steam Deck. Laquiere spera che entrambi possano essere realizzati all’inizio del 2023.

Ma noi che stiamo per morire, Almeno, le basi sembrano essere a posto. C’è un roccioso lato a forbice nel matchmaking: i combattenti con scudo e lancia sono ottimi tuttofare, mentre i combattenti con ascia a due mani sono più lenti ma abbattono le difese più rapidamente. “Sono un po’ come cannoni di vetro”, ha detto Laquiere, “e i giocatori intelligenti possono assicurarsi di avere una lancia equipaggiata per entrare”. [them]. “

Stiamo per morire Ha visto il suo primo importante aggiornamento il 7 dicembre ed è attualmente scontato del 20% fino al 5 gennaio. È disponibile da Steam per PC Windows.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply