Henry Winkler spiega come si è trasformato in The Fonz



CNN

Henry Winkler attribuisce ad Arthur “The Phones” Fonzarelli un accento che ha fatto sul posto durante la sua audizione per “Happy Days”.

Winkler ha parlato con Chris Wallace della CNN della sua lunga carriera a Hollywood e ha rivelato che da ragazzo ebreo di Manhattan, era sorpreso di essere stato scelto all’età di 27 anni per interpretare The Fonz, l’irresistibile concorrente cool della serie comica di Milwaukee Happy Giorni. .

Wallace Winkler ha chiesto come si è trasformato in un “grande esempio” in un nuovo episodio di Chi sta parlando con Chris Wallace?

“Perché mi sono allenato per molti anni per essere un attore e dovevo interpretare qualcuno. Non ero qualcuno che volevo essere”, ha risposto Winkler, aggiungendo: “È stato così divertente. Sono ancora la mia famiglia. Tutte le persone che sono sopravvissute sono ancora molto, molto vicine. Siamo incredibilmente amichevoli”.

Winkler ha detto che i produttori originariamente immaginavano The Fonz come “un ragazzo italiano più alto”.

“Lo sapevano, questo basso ebreo di New York, ma tutto ciò che Chris ha fatto, tutto ciò che ho fatto è stato cambiare la mia voce”, ricorda Winkler. “Mi presento come Henry, e poi quando ho iniziato a farlo qualcosa mi ha sopraffatto… e ho cambiato la mia voce in quel modo e mi sono scatenato.”

Winkler ha detto che è semplicemente andato con lui, e così facendo è diventato più coraggioso nella recitazione mentre nella vita reale ha detto che sembrava ancora “una ciotola di gelatina che non si è ancora congelata”.

Notando che TV Guide ha classificato The Fonz al 4 ° posto tra i 50 più grandi personaggi della storia della televisione fino ad oggi, Winkler ha definito l’ammissione “pazza”.

Nuovi episodi di “Chi parla con Chris Wallace?” Sarà presentato in anteprima venerdì su HBO Max e domenica sulla CNN alle 19:00 ET.

READ  Il tizio che ha preso a pugni Tekashi 6ix9ine in una discoteca dice che se lo merita

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply