Guerra in Ucraina: i paesi del G7 si concentrano sull’aiutare a ricostruire l’Ucraina

attribuito a lui…Yuri Kochetkov/EPA, tramite Shutterstock

È stato un rito annuale per la Russia di Vladimir Putin: il presidente tiene una conferenza stampa su larga scala e una maratona a dicembre, dando una dimostrazione piuttosto coreografica di apertura alle domande e mostrando la sua leadership su una serie di argomenti.

Ma dopo una serie di battute d’arresto militari nella sua guerra in Ucraina, con crescenti perdite tra la Russia e la sua economia vacillante a causa delle sanzioni, Putin ha deciso di saltarla quest’anno. Dmitry S. Peskov, il portavoce di Putin, ha dato ragione quando ha detto ai giornalisti durante un briefing quotidiano lunedì che l’evento non avrebbe avuto luogo, e ha accennato alla possibilità di riprogrammarlo per il nuovo anno.

Putin ha tenuto la conferenza stampa di fine anno per la prima volta nel 2001, a due anni dall’inizio della sua presidenza. La pratica si è interrotta quando è stato primo ministro dal 2008 al 2011, ma Putin ha ricominciato a mantenerla dopo il suo ritorno alla presidenza nel 2012. L’ultima volta che si è ritirato da primo ministro è stato nel 2005.

La conferenza stampa di dicembre dura spesso quattro ore o più, ed è stata una delle poche volte all’anno in cui i giornalisti al di fuori del raduno del Cremlino, compresi i corrispondenti esteri, hanno avuto la possibilità di porre domande direttamente a Putin, se sono stati chiamati. (Il Cremlino ha interrogato i giornalisti in anticipo su ciò che potrebbero essere tentati di tirare fuori.)

READ  La Russia scatena la "Battaglia del Donbass" nell'Ucraina orientale, l'Occidente promette più sostegno a Kiev

I ranghi dei giornalisti nella Russia non affiliata al governo sono più sottili che mai dalla caduta dell’Unione Sovietica, e quest’anno il governo ha reso illegale criticare la guerra o l’esercito. Tutti i media russi indipendenti hanno chiuso o si sono trasferiti all’estero e molti media stranieri sono stati costretti a lasciare il paese.

Eppure è stato possibile per un reporter russo o internazionale dettagliare alcune delle battute d’arresto in Ucraina e porre al signor Putin domande imbarazzanti su di esse – in diretta sulla televisione nazionale.

Putin “parla regolarmente con la stampa, anche durante le visite all’estero”, ha osservato Peskov, ma tali scambi sono limitati al gruppo di corrispondenti regolarmente assegnati al Cremlino.

Gli analisti politici hanno avuto reazioni diverse, dal suggerimento che Putin non avesse una visione futura da offrire, all’idea che stesse ritrovando alcune delle sue abitudini banali. Tatyana Stanovaya, un’analista politica, ha scritto sul suo canale Telegram che la cancellazione era un segno che il signor Putin non voleva occuparsi di quelle che vedeva come questioni domestiche minori o rispondere a domande noiose o di routine.

Mikhail Vinogradov, un esperto politico che dirige la Fondazione per la politica di San Pietroburgo, ha affermato che la mossa ha contribuito a un generale senso di stagnazione nel paese. Nonostante stiano succedendo molte cose, ha detto, l’annullamento dell’evento cattura la sensazione di “la situazione si è fermata”.

Il signor Putin ha cercato di presentare la vita in Russia come al solito per la maggior parte delle persone, un’immagine che sta diventando sempre più difficile da mantenere. Migliaia di soldati sono stati uccisi o feriti, cosa che generalmente non viene riportata dai media statali. La chiamata di circa 300.000 militari di leva questo autunno ha portato a manifestazioni e ha spinto migliaia di uomini a fuggire dal paese; I funzionari ucraini si aspettano che presto arriverà un altro progetto russo.

READ  Il rublo russo è sceso a un minimo storico rispetto al dollaro

Una conferenza stampa potrebbe esporre Putin a domande su vittime, coscrizione o specifiche battute d’arresto sul campo di battaglia come l’attacco contro Wagner o il ritiro del mese scorso dalla città conquistata di Kherson, un grande capovolgimento che ha suscitato rabbia e dolore tra alcuni falchi della guerra in Russia. Ma il signor Putin ha continuato a insistere sul fatto che la guerra in Ucraina stava andando secondo i piani.

Le conferenze stampa annuali di solito si svolgono in un’atmosfera da circo, con i giornalisti che sventolano striscioni con alcune delle frasi distintive di Putin o indossano costumi delle loro regioni d’origine, sperando di attirare la sua attenzione e ricevere una domanda. Le sessioni sono un appuntamento fisso nel suo calendario, un’opportunità per Putin di mostrare la sua padronanza delle realtà che influenzano tutti gli aspetti della vita russa e, apparentemente, di mostrarsi ricettivo a tutte le domande.

Putin, tuttavia, preferisce gli eventi programmati e la scorsa settimana è apparso in diverse esibizioni pubbliche altamente coordinate inteso a rafforzare la sua versione della realtàIn un momento in cui la vittoria della Russia in Ucraina sembra più lontana che mai. Quegli eventi televisivi hanno presentato Putin come un leader decisivo, ancora pienamente al potere.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply