Google apre le porte alle app Android che funzionano su tutti i tipi di dispositivi

Google sta cercando di rendere più facile per gli sviluppatori creare app Android che in qualche modo comunicano su una vasta gamma di dispositivi. in Post sul blogGoogle spiega che sta rilasciando un nuovo kit di sviluppo software (SDK) cross-device che contiene gli strumenti necessari agli sviluppatori per far funzionare bene le loro app su dispositivi Android e, infine, telefoni, tablet, TV, auto non Android e altro ancora.

L’SDK dovrebbe consentire agli sviluppatori di fare tre cose principali con le loro app: scoprire dispositivi vicini, stabilire connessioni sicure tra dispositivi e ospitare un’esperienza app su più dispositivi. Secondo Google, l’SDK cross-device utilizza Wi-Fi, Bluetooth e banda ultra larga per fornire connettività multi-dispositivo.

Google mostra come l’SDK cross-device può essere utilizzato per ordini di cibo di gruppo su dispositivi separati.
Immagine: google

Google descrive diversi casi d’uso per l’SDK su tutti i dispositivi nella sua pagina di documentazioneSembra che possa essere utile in molti scenari. Ad esempio, può consentire a più utenti su dispositivi separati di scegliere elementi da un menu durante la creazione di un ordine di cibo di gruppo, risparmiandoti di dover passare il telefono attraverso la stanza. Può anche consentirti di riprendere da dove eri rimasto in un articolo quando passi dal telefono a un tablet o persino consentire ai passeggeri dell’auto di condividere una posizione specifica sulla mappa con il sistema di navigazione dell’auto.

Sembra quasi un’espansione della Condivisione nelle vicinanze, che consente agli utenti Android di trasferire file su dispositivi che utilizzano Chrome OS e altri sistemi Android. in Aprile, Mishaal Rahman di Esper ha individuato un aggiornamento imminente per un post ravvicinato Ti consente di condividere rapidamente file tra i dispositivi con cui hai eseguito l’accesso a Google. Lo ha detto anche Google durante un keynote al CES 2022 Porterà Neighbor Sharing sui dispositivi Windows entro quest’anno.

Il toolkit cross-device è attualmente disponibile nell’anteprima per gli sviluppatori e al momento funziona solo con telefoni e tablet Android. Google alla fine vuole estendere il supporto ad “altre skin Android e sistemi operativi non Android”, inclusi iOS e Windows, ma non si sa quando ciò accadrà. Poiché la funzionalità è agli albori, probabilmente non dovremmo aspettarci di vedere presto app che collegano dispositivi iOS e Android. Ma sarà interessante vedere come gli sviluppatori implementeranno la nuova funzionalità di avvio e se renderà più conveniente l’utilizzo di determinate app.

READ  Windows 11 Pro richiederà presto un account Microsoft

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply