Gli scienziati hanno scoperto che sulla superficie della luna in alcune località c’è il “tempo di Sitrah”.

Gli scienziati spaziali hanno determinato che ci sono regioni sulla luna in cui grotte e crateri lunari mantengono una temperatura costante di 60 gradi Fahrenheit, il che le rende adatte agli esseri umani.

I crateri e le caverne a cui potrebbero portare i campi base lo renderebbero più sicuro e termicamente stabile per l’esplorazione lunare e l’abitazione a lungo termine rispetto al resto della superficie lunare, che diventa calda fino a 260 gradi durante il giorno e scende fino a 280 gradi. . Sotto zero di notte.

I crateri sono stati scoperti per la prima volta sulla luna nel 2009 e da allora gli scienziati si sono chiesti se portassero a grotte che potrebbero essere esplorate o utilizzate come rifugi. Circa 16 degli oltre 200 crateri sono probabilmente tubi di lava crollati, ha affermato Tyler Horvath, uno studente di dottorato presso l’UCLA che ha guidato la nuova ricerca.[…]

Costruire basi nelle parti in ombra di questi crateri consente agli scienziati di concentrarsi su altre sfide, come coltivare cibo, fornire ossigeno agli astronauti, raccogliere risorse per esperimenti ed espandere la base. Crateri o grotte forniranno anche una certa protezione dai raggi cosmici, dalla radiazione solare e dalle micrometeoriti.

“Gli esseri umani si sono evoluti mentre vivevano nelle caverne e potremmo tornare nelle caverne quando viviamo sulla luna”, ha detto. [UCLA professor of planetary science David] Paige, che guida l’esperimento del radiometro lunare Diviner.

READ  Guarda il raro allineamento di cinque pianeti e una luna in un'immagine straordinaria

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply