Gli Dei e Ray Charles vengono inseriti nella Country Music Hall of Fame

NASHVILLE, Tenn (AFP) – Ray Charles e The Gods si sono uniti alla Country Music Hall of Fame domenica per un galà pieno di lacrime, musica e risate, appena un giorno dopo la morte inaspettata di Naomi Judd.

La perdita di Naomi Judd ha cambiato la solita festa festiva, ma la musica è continuata, mentre cantanti e musicisti hanno pianto la leggenda del paese mentre celebravano anche i quattro volontari: The Judds, Ray Charles, Eddie Bayers e Pete Drake. Garth Brooks, Trisha Yearwood, Vince Gill e altri hanno eseguito le loro canzoni di successo.

Naomi e Winona Judd sono stati tra i duo più popolari degli anni ’80, registrando 14 canzoni durante la loro carriera di quasi tre decenni. Alla vigilia della sua assunzione, la famiglia ha dichiarato in una dichiarazione all’Associated Press che Naomi Judd è morta all’età di 76 anni per “malattia mentale”.

Le figlie Winona e Ashley Judd hanno accettato l’introduzione tra le lacrime, tenendosi stretti e recitando insieme un versetto della Bibbia.

“Mi dispiace che non sia riuscita a trattenerlo fino ad oggi”, ha detto Ashley Judd di sua madre al pubblico mentre piangeva. Winona Judd ha parlato della riunione di famiglia in cui l’hanno salutata e lei e Ashley Judd hanno recitato il Salmo 23.

“Anche se il mio cuore è spezzato, continuerò a cantare”, ha detto Winona Judd.

I fan si sono radunati fuori dal museo, attratti da un bouquet di fiori bianchi fuori dall’ingresso e da una piccola foto incorniciata di Naomi Judd sotto. Una rosa è stata posata sul pavimento.

L’induzione di Charles ha offerto le sue versioni rustiche che sfidano il genere, Che ha mostrato l’attrattiva commerciale di questo tipo. Il cantante e pianista nato in Georgia è cresciuto ascoltando il Grand Ole Opry e nel 1962 ha pubblicato “Modern Sounds in Country and Western Music”, che è diventato una delle pubblicazioni country più vendute dei suoi tempi.

READ  Shakira annuncia la sua separazione dalla star del calcio Gerard Pique

Cieco e orfano in giovane età, Charles è diventato famoso per l’R&B, il gospel e il soul, ma la sua decisione di registrare la musica country ha cambiato il modo in cui il mondo pensava al genere, ampliando il pubblico nell’era dei diritti civili.

miniatura del video di YouTube

La versione di Charles di “I Can’t Stop Loving You” ha trascorso cinque settimane in cima alla Billboard 100 e rimane una delle sue canzoni più popolari. È morto nel 2004.

Brooks ha cantato “Seven Spanish Angels”, una delle canzoni di Charles con Willie Nelson, mentre Betty Lafitte ha cantato “I Can’t Stop Loving You”.

Il Country Music Hall of Famer Ronnie Millsap ha detto di aver incontrato Charles quando era un giovane cantante e che altri hanno cercato di imitarlo, ma nessuno poteva essere all’altezza.

“C’era uno di lui e solo una persona”, ha detto Millsap. “Cantava musica country come dovrebbe essere cantata”.

gruppo di personaggi famosi Ha anche registrato due registrazioni di musicisti che sono stati fondamentali per molte canzoni e cantanti country: Eddie Byers e Pete Drake.

Byers, batterista di Nashville da decenni che ha lavorato su 300 dischi di platino, è un membro dei Grand Ole Opry. Ha suonato regolarmente su dischi per The Judds, Ricky Skaggs, George Strait, Alan Jackson e Kenny Chesney. È il primo batterista ad entrare a far parte dell’establishment.

Drake, morto nel 1988, era un chitarrista a pedali d’acciaio e membro dell’A-Team di Nashville di abili musicisti di sessione, che suonava canzoni come “Stand By Your Man” di Tammy Winnett e “He Stopped Loving Her Today” di George Jones . È il primo chitarrista a pedali d’acciaio a entrare a far parte della Hall of Fame.

READ  Tremila anni di nostalgia - Tilda Swinton e Idris Elba in Mad Max: Extra Fairy | era il 2022

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply