Gli avvocati di Trump hanno riconosciuto che l’indagine su Mar-a-Lago potrebbe portare a incriminazioni

Il Dipartimento di Giustizia e gli avvocati di Donald Trump hanno presentato lunedì proposte separate per una revisione esterna dei documenti sequestrati nella casa dell’ex presidente a Mar-a-Lago, con disaccordi chiave su come dovrebbe funzionare il processo e il team di Trump ha riconosciuto che un’indagine penale potrebbe portarlo . ad un’accusa.

Entrambe le parti hanno sostenuto che il giudice maestro speciale Raymond J. Si riferivano alla “bozza di piano” che Thierry aveva dato loro. Gli avvocati di Trump hanno espresso preoccupazione per il fatto che Deary abbia sollevato domande su documenti lasciati inascoltati dal giudice che ha nominato Trump, sostenendo che Trump potrebbe subire uno svantaggio legale se rispondesse in questa fase del processo.

In particolare, il team legale si è opposto alla richiesta di Deary di “rilevare alcune informazioni relative alla classificazione ai tribunali e al governo”.

Il giudice Eileen M. CanoneIl maestro speciale e la supervisione del processo di revisione dei documenti non hanno chiesto agli avvocati di Trump se i circa 100 documenti riservati sequestrati dall’FBI l’8 agosto sarebbero stati effettivamente declassificati.

Gli avvocati di Trump hanno ripetutamente suggerito in atti giudiziari che l’ex presidente potrebbe aver classificato i documenti, ma in realtà non hanno affermato che lo abbia fatto.

Nel deposito di lunedì, lo hanno scritto gli avvocati di Trump Deary non intendeva costringere Trump a “rivelare in modo completo e specifico i meriti di qualsiasi successiva accusa senza tale requisito nell’ordinanza del tribunale distrettuale”. o i suoi collaboratori possono essere accusati penalmente.

I documenti sequestrati a Mar-a-Lago includono informazioni sulle capacità nucleari di un paese straniero

Il Dipartimento di Giustizia sta indagando sulla cattiva gestione di documenti riservati e sull’occultamento o distruzione di documenti governativi a Mar-a-Lago. Un punto chiave dell’indagine è che anche dopo che la squadra di Trump ha risposto a una citazione del gran giurì in cui si chiedeva tutti i documenti con identità riservate conservati a Mar-a-Lago, gli assistenti hanno affermato che tutto il materiale pertinente è stato consegnato e una ricerca dell’FBI ha prodotto altri 100 di questi documenti.

READ  I prezzi delle case sono in calo nelle "città epidemiche" a causa delle flessioni del mercato

I documenti depositati dal governo lunedì sera non specificavano come Dearie avrebbe esaminato i documenti classificati. Dissero gli avvocati Stavano aspettando di vedere se la Corte d’Appello degli Stati Uniti per l’11° Circuito di Atlanta avrebbe accolto una richiesta di sospensione della decisione di Cannon di includere documenti riservati in una speciale revisione preliminare, lasciando 11.000 documenti non classificati e altro materiale.

I sostenitori hanno affermato che il materiale classificato è per definizione proprietà del governo e non può essere protetto da essi dal privilegio. L’ordine di Cannon vietava i pubblici ministeri uso di materiale classificato nelle indagini penali in attesa di una revisione esterna.

I documenti della giustizia indicano un nuovo pericolo legale per Trump e gli avvocati, affermano gli esperti

Diary, un ex giudice federale a New York, incontrerà per la prima volta martedì pomeriggio gli avvocati di Trump e gli avvocati del Dipartimento di Giustizia. La sessione nell’aula del tribunale di Derry presso il tribunale federale di Brooklyn si concentrerà su come procedere.

Il deposito del Dipartimento di Giustizia afferma che assumerebbe un fornitore di terze parti per scansionare i documenti sequestrati in un sistema software sicuro. Gli avvocati di Trump esamineranno i documenti non classificati e decideranno quali dovrebbero essere protetti dagli investigatori penali a causa del privilegio avvocato-cliente o esecutivo. Gli avvocati affronteranno eventuali disaccordi con il team di sicurezza di Trump e Deary risolverà eventuali controversie.

“Gli agenti dell’FBI assisteranno e osserveranno il processo di scansione per mantenere la catena di prove”, ha scritto il governo.

In precedenti documenti, il Dipartimento di Giustizia ha sostenuto che un maestro speciale non era necessario e che, in quanto ex presidente, Trump non poteva far valere il privilegio esecutivo nelle indagini. I pubblici ministeri hanno anche affermato che impedire temporaneamente al governo di utilizzare i documenti nelle sue indagini metterebbe in pericolo la sicurezza nazionale.

READ  Inflazione: l'IPC è aumentato ad agosto nonostante il calo dei prezzi del gas

Ha ordinato a Deary di completare la sua revisione entro il 30 novembre e, sebbene non abbia fornito una tempistica per quando quella parte dovrebbe essere completata, ha affermato che lo smistamento dei documenti classificati dovrebbe essere una priorità. Ha affermato che il Dipartimento di Giustizia ritiene che la proposta di lunedì aiuterà a completare una revisione “efficiente e tempestiva”.

Ecco cosa sapere sullo Special Master Deary che esamina i documenti Trump

Deary, che ha lavorato presso la Foreign Intelligence Surveillance Court, che si occupa di casi delicati di sicurezza nazionale, ha affermato nel deposito del team Trump che il governo dovrebbe iniziare a rivedere i documenti riservati la prossima settimana.

Nel deposito di lunedì, il Dipartimento di Giustizia ha chiesto alla National Archives and Records Administration – l’agenzia federale incaricata di mantenere e monitorare i documenti del governo – di sollecitare Deary mentre conduce la revisione.

Ha inoltre proposto che Dearie conduca revisioni settimanali con le parti tramite video o audioconferenza per risolvere le domande e garantire il regolare funzionamento del processo di revisione.

Il governo ha affermato di aver già esaminato tutti i documenti sequestrati prima che Trump cercasse un maestro speciale per separare quelli che dovrebbero essere protetti dagli investigatori a causa del privilegio avvocato-cliente. Quel pannello di filtri, autorizzato dal giudice magistrato che ha autorizzato il mandato di perquisizione, ha messo da parte 64 serie di documenti – circa 520 pagine – che il governo ha affermato potrebbero essere considerati protetti dal privilegio avvocato-cliente.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply