Finali NBA 2022: due cose che i Celtics devono correggere per riprendersi in Gara 3 vs. Warriors

Dopo che lo avrai completamente superato Golden State Warriors In Gara 2 delle finali NBA, il Boston Celtics Cercheremo di recuperare di nuovo in Gara 3 mercoledì sera. Fortunatamente per i Celtics, sono stati impeccabili nel fare questo post-stagione. Boston è 6-0 dopo aver perso in questi playoff finora, e non solo ha vinto, ma ha coperto la differenza in ciascuna di quelle partite.

L’attaccante dei Celtics All-Star Jayson Tatum, in particolare, ha intensificato il suo gioco dopo aver perso Boston nei playoff di quest’anno. Nelle sei partite giocate dai Celtics subito dopo una sconfitta, Tatum ha segnato una media di 31,5 punti per prestazione tirando con il 50 percento da terra, rispetto ai 23,1 punti con il 39 percento di tiri durante le sconfitte.

Il fatto che i Celtics siano riusciti a rispondere alle sconfitte nel post-stagione ti dice che sono stati eccellenti nell’identificare – e nell’utilizzare – gli aggiustamenti necessari. Ecco un paio di patch minori, ma importanti, di cui i Celtics hanno bisogno nel gioco 3.

1. Ridurre la rotazione

La formula era troppo semplice per i Celtics in questi playoff. Quando si prendono cura della palla, vincono. Quando non si prendono cura della palla, non vincono. Sono 12-2 (comprese sette vittorie consecutive) quando girano la palla meno di 15 volte. Ad esempio, hanno fatto solo 12 giri nella partita 1 contro Golden State e sono stati in grado di vincere.

Tuttavia, i Celtics sono solo 1-5 quando lanciano la palla 15 o più volte. In Gara 2, hanno avuto 19 giri, di cui 15 per la palla viva. Questi errori hanno portato a 33 punti di turnover dei Warriors, che è stato un fattore importante nel punteggio. I Celtics sanno che devono essere migliori in quest’area in Gara 3 e oltre, ma non lo vedono come un problema schematico, ma piuttosto un problema mentale.

READ  Conor McDavid, Edmonton Oilers, Ritorno al primo round, Eliminazione dei Los Angeles Kings nel gioco 7

“È piuttosto semplice dove dobbiamo prenderci cura della palla. Ce l’abbiamo fatta e siamo davvero un’ottima squadra quando ci prendiamo cura della palla,” disse Tatum Dopo la seconda partita. “Ma abbiamo quegli errori in cui, sotto l’effetto valanga, accumuliamo turni e ci scaviamo in una buca”.

Il megaman veterano Al Horford vede questo problema come correggibile.

Horford ha aggiunto: “Nelle nostre vittorie, non l’abbiamo cambiato; a causa delle nostre sconfitte, l’abbiamo ribaltato eccessivamente. È qualcosa che dobbiamo guardare a questa partita individualmente e vedere come possiamo essere migliori. … So che siamo può prevenirne molte. E per avere una possibilità Meglio vincere, dobbiamo ridurre quelle possibilità”.

Quindici è il numero da tenere d’occhio in Gara 3. Se Boston riesce a mantenere il suo fatturato al di sotto di questo limite, aumenterà le sue possibilità di vincere e avanzare 2-1 nella serie.

2. Migliore performance nel terzo trimestre

Il terzo quarto non è stato piacevole con i Celtics finora in questa serie di vittorie consecutive. Nella prima partita, hanno sovraperformato 38-24 nel terzo inning, anche se alla fine sono riusciti a ottenere una vittoria dietro una prestazione impressionante nel quarto quarto. In gara 2, hanno sovraperformato 35-14 nel terzo quarto. In totale, hanno sovraperformato di 35 punti (73-38) nel terzo trimestre combinato.

I Warriors sono una squadra seria nel terzo quarto, ma Boston deve semplicemente essere migliore in quell’ambiente. Dopotutto, questo problema non è limitato a questa serie. I Celtics sono sopravvissuti a 14 punti almeno quattro volte nel terzo quarto in questi playoff, inclusa la prima partita delle finali della Eastern Conference contro Miami Heat. Sono stati superati di 25 punti nel terzo trimestre di quella competizione.

READ  Luka Doncic dei Dallas Mavericks ha commesso il suo 16esimo fallo tecnico in questa stagione e rischia una squalifica

Secondo Tatum, i cambiamenti sono parte del problema, così come le lacune nell’acutezza difensiva.

“Penso che stasera, i turnaround, e penso che a volte lasciare che il nostro attacco influenzi il modo in cui difendiamo, è stato un po’ stagnante nel terzo quarto”, ha detto. disse Tatum Nella partita 2 contro Golden State. “Sento che si è tradotto nella parte difensiva, e hanno iniziato a tirare calci e cose del genere”.

L’allenatore dei Celtics Aimee Odoka sembrava essere d’accordo con la valutazione di Tatum. “Finora questo è stato un argomento in corso nelle qualifiche”, ha detto Odoka a proposito della scarsa prestazione nel quarto trimestre.

“Abbiamo girato la palla – ha aggiunto -. Tenete le squadre lontane dal segnare contro di noi in mezzo al campo e date loro dei canestri”. “Ma è stato più che lo stesso in quel terzo quarto. Avevamo da 11 a 18 punti in quel primo tempo e abbiamo rinunciato ad altri cinque o sei punti in quel quarto.

Con le palle perse anche un fattore importante nelle lotte del terzo quarto di Boston, sembra che semplicemente tagliarle potrebbe risolvere molti dei problemi che li hanno afflitti finora nella post-stagione. La cura della palla dovrebbe essere una priorità assoluta per i Celtics che entrano in Gara 3.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply